Giulia Pavan

Biografia

Ciao a tutti mi chiamo Giulia,
adoro perdermi tra le pagine di un buon libro e gustarne il significato che spesso nasconde.
Mi piace condividere i miei pensieri post lettura e conoscere anche il parere di altre persone, accetto molto volentieri consigli di lettura, prediligo il genere thriller e fantasy ma spesso leggo anche romanzi.

Giulia

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

R: Persone normali - Sally Rooney

Si tratta di un racconto dolce-amaro di una coppia dei nostri giorni. Marianne e Connell sono due giovani amici irlandesi che conosciamo ai tempi del liceo e seguiremo sino all’età adulta. Cosa li unisce? L’amicizia, l’amore spesso incerto e sicuramente sbilanciato, un’attrazione a tratti potente ma spesso tiepida. Il grande contenuto del romanzo di Sally Rooney, che ha riscosso un successo planetario, sta proprio nell’ equilibrio precario e instabile nel rapporto tra i due ragazzi. Non ci sono altri elementi ad arricchire la trama se non il loro rapporto scandito dal passare del tempo, modellato dall’intrusione di alcuni personaggi esterni alla coppia e in bilico costante tra le loro due posizioni così impari, Connell ha la meglio, Marianne spesso annaspa.
Marianne ha un carattere introverso, un comportamento schivo, quasi singolare, Connell invece lotta contro il pregiudizio nella feroce arena della scuola e della società dove affiancarsi ai meno popolari significa mettere a rischio la propria reputazione.

Libro particolare che offre spunti di riflessione, lettura interessante; a tratti ho detestato i protagonisti, che si rovinano la vita con le loro stesse mani pur di non parlare chiaro e dirsi semplicemente come stanno le cose.
Per dirla in termini moderni, “è un libro fico” ma mi ha lasciato ‘’l’ amaro in bocca’’ la lettura è scorrevole, e mi sono sentita subito coinvolta dalle vite dei personaggi ma ho avuto l’impressione di scorrere le pagine impaziente di arrivare allo snodo della storia che, tuttavia, manca.. il finale poi mi ha lasciato con una strana sensazione di incompletezza (forse voluta?), assimilabile a quella che alcuni rapporti umani, seppur fantastici, riescono a lasciare..

Il mondo perduto - Michael Crichton

Sono passati sei anni dal disastro di Jurassic Park. Sei anni fa quello straordinario sogno scientifico si è concluso con una drammatica catastrofe: i dinosauri sterminati, il parco distrutto, l’isola chiusa a tempo indeterminato. Ma cominciano a circolare strane voci: qualcosa vive ancora e quando inequivocabili resti animali vengono trovati lungo il litorale del Costa Rica, il matematico Ian Malcolm – miracolosamente sopravvissuto al disastro di Isla Nublar – e l’egocentrico paleontologo Richard Levine si mettono sulle tracce della verità.

Il precedente romanzo mi aveva avvinto alla sedia. Le atmosfere descritte sono sempre le stesse: una giungla primordiale su un’ isola deserta che pullula di dinosauri famelici che l’uomo ha creduto di poter in qualche modo controllare.
Quello che cambia rispetto al primo libro sono le riflessioni di carattere scientifico, ambientale ed etico che costituiscono spesso nei libri di Crichton un elemento fondamentale della narrazione senza però appesantire la lettura.
Se in Jurassic Park il dibattito scientifico era incentrato sull’idea di poter far rivivere i dinosauri ormai estinti e su di un uso delle scoperte scientifiche privo di scrupoli, in questo libro protagonista indiscussa è l’evoluzione.
Cosa spinge gli animali ad evolversi, e cosa determina l’estinzione di alcune specie? 
E così, tra scoperte che riempiono di meraviglia, discussioni tra i protagonisti e soprattutto una lotta incessante per la sopravvivenza carica di tensione, si sviluppa questo romanzo che si legge avidamente. Unica nota stonata è la presenza di alcune situazioni ripetitive rispetto a Jurassic Park, che considero migliore del suo seguito, e di cui consiglio la lettura prima di immergersi ne “Il mondo perduto”.
Se siete fan dei film non potete non leggere questo libro dal ritmo serrato, capitoli brevi ma soprattutto con molta suspence.

Copertina - Nicholas Sparks

Sono rimasta un po’ delusa, mi aspettavo una storia molto più travolgente e romantica. Il racconto è carino, molto scorrevole come al solito ma l’ho trovato scontato e poco emozionante!! Il seguito l’ho apprezzato decisamente molto di più.
Lo consiglio solamente perché il seguito “ogni giorno della mia vita” è un libro davvero bellissimo e quindi per avere un’idea dell’inizio della storia d’amore tra Lexie e Jeremy è preferibile leggere anche questo.

(trama) Jeremy è il newyorkese modello: bello, vive a Manhattan, fa il redattore in una nota rivista, ha una potenziale carriera televisiva all’orizzonte. Ma come la maggior parte degli uomini quasi perfetti, è disilluso sull’amore, preferisce dedicarsi anima e corpo al lavoro. Finché un viaggio nel North Carolina, alla ricerca delle inspiegabili luci che baluginano nei pressi di un cimitero e che una lettera giunta in redazione descrive, gli fa incontrare lo spirito stesso dell’amore.

Harry Potter e la pietra filosofale - J. K. Rowling

Questa storia ti rapisce sin dalla prima riga. Lo stile dell'autrice è semplice e scorrevole, è stata in grado di costruire un mondo così articolato e dettagliato che sembra impossibile che sia irreale. Harry Potter sarà anche nato come libro per bambini ma è davvero tutt'altro, ti trasporta in un mondo di magia mai banale. Questo, a parer mio, è il libro più spensierato dell'intera saga, infatti si segue la storia attraverso le emozioni e i pensieri del protagonista undicenne Harry, che osserva e vive tutto come un qualsiasi bambino avrebbe fatto. Un inizio perfetto perché come Harry, anche il lettore crescerà man mano insieme a lui nel corso dei sette libri, scoprendo quanto sia, allo stesso modo, meraviglioso e terribile il mondo in cui si vive. Se non lo hai ancora letto ti consiglio assolutamente di leggerlo.

Jurassic Park - Michael Crichton

Per me è stata una piacevole (ri)scoperta! è stato sicuramente un libro innovativo per il periodo in cui è stato scritto, del resto ha ispirato uno dei più grandi film della storia del cinema che personalmente ho visto innumerevoli volte.
Immaginare un'isola piena di dinosauri e giustificarne anche la nascita in modo scientifico e del tutto credibile non è cosa da tutti. Il romanzo mi ha coinvolta parecchio, la scrittura è semplice, molto scorrevole con personaggi ben caratterizzati che fin da subito rimangono impressi.
E' un libro certamente importante che "a causa" del film perde un pò dell'elemento sorpresa, del resto esiste qualcuno al mondo che non ha visto jurassic park? (anche se il libro è abbastanza diverso, dopo circa metà cambia rispetto al film, e personalmente l’ho trovato migliore rispetto al film).

Streghe. La prima stagione completa

Ho riguardato tutta la serie tv di STREGHE/CHARMED ed ho scoperto che nell'estate del 2010 la Zenescope una casa editrice americana ha continuato a raccontare la storia delle sorelle Halliwell con un fumetto, partendo diciotto mesi dopo la fine delle otto stagioni, il Trio è sempre in forma e alle prese con la vita apparentemente "normale” , ma anche le forze del Male non sembrano da meno.

Purtroppo in Italia il fumetto non ha avuto molto successo e sono usciti solamente tre albi, la qualità è decisamente inferiore rispetto ai fumetti americani, la storia è stata scritta in bianco e nero, le dimensioni sono più piccole e le traduzioni dei testi non sempre rispecchiano quelli originali. Visto il grande successo della serie avrebbero potuto metterci più impegno, è però possibile trovare i fumetti originali online in lingua inglese.

STREGHE/CHARMED
Il telefilm racconta la storia delle tre sorelle Halliwell: Prue, Piper e Phoebe che dopo la morte della nonna si trasferiscono nella casa ricevuta in eredità. Il ritrovarsi tutte e tre nello stesso momento in quella casa provoca un effetto magico che fa aprire la porta della soffitta dove trovano il Libro delle Ombre. Incuriosite ma ritenendo il tutto un qualche scherzo recitano una formula trovata nel Libro e così ricevono i loro poteri magici, scoprendo così di essere le Prescelte, discendenti di una lunghissima e potente dinastia di streghe buone. La loro unione dà vita ad un potere invincibile, il potere del trio, la forza del bene più forte mai visto.
Le Halliwell combattono il male che cerca con ogni mezzo di eliminarle.
Alla fine della terza serie la sorella maggiore Prue muore, ma il Trio non si sfalda, in quanto Piper e Phoebe, scoprono di avere una sorellastra Paige Matthews, nata dalla relazione tra la madre e il suo angelo bianco. Da questo momento fino alla fine della serie, le sorelle affronteranno demoni e stregoni.

Ogni giorno della mia vita

Di poche cose Jeremy era sicuro: non avrebbe mai lasciato New York, non si sarebbe risposato e non avrebbe mai potuto avere figli, invece si ritrova a cercare casa nella minuscola Boone Creek con il suo grande amore Lexie, che aspetta la loro bambina.
Così il giornalista rampante dagli abiti griffati all’improvviso deve affrontare vicini che impagliano cinghiali, placidi idraulici di provincia e anche un totale blocco creativo. A compensare tutto c’è però Lexie, finché un evento imprevedibile stravolge tutto.

Ho letto parecchi libri dell’autore, e questo l’ho trovato molto scorrevole, anche se all’inizio non mi aveva convinta in quanto credevo fosse una storia troppo montata con tradimenti e segreti, e non era decisamente quello che mi aspettavo, ma.. .. andando avanti nella lettura l’ho trovato molto coinvolgente, dolce e reale, ma soprattutto non mi aspettavo finisse così, le ultime trenta pagine mi hanno commossa ! Fortunatamente anche questa volta l’amore ha vinto facendo superare a Jeremi un momento buio, ricco di tristezza e amarezza.

Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare - Luis Sepúlveda

La storia di Kengha e Zorba è diventata nota grazie al film di animazione di Enzo D'Alò, ma la storia della gabbianella e del gatto raccontata da Luis Sepulveda va letta, si tratta di un libricino speciale che affronta grandi temi con semplicità, amare chi è diverso da noi, mantenere le promesse fatte e andare oltre le proprie paure, l’inquinamento e la forza dell’amicizia.

I gabbiani sorvolano la foce dell'Elba, nel mare del Nord. "Banco di aringhe a sinistra" stride il gabbiano di vedetta e Kengah si tuffa, ma quando riemerge, il mare è una distesa di petrolio. A stento spicca il volo, raggiunge la terra ferma, ma poi stremata precipita su un balcone di Amburgo. C'è un micio nero di nome Zorba su quel balcone, un grosso gatto cui la gabbiana morente affida l'uovo che sta per deporre, non prima di aver ottenuto dal gatto solenni promesse: che lo coverà amorevolmente, che non lo mangerà e che, soprattutto, gli insegnerà a volare. E se per mantenere le prime due promesse sarà sufficiente l'amore materno di Zorba, per la terza ci vorrà una grande idea e l'aiuto di tutti.

Sono sempre le cose più semplici che riescono a scuotermi di più. Questa è una storia semplicissima ma piena di significato. I personaggi sono fantastici e sono riuscita facilmente a immaginarli, ad assegnare ad ognuno la propria voce e il proprio modo di parlare, e regalano quel tocco di ironia che rende questa storia una storia emozionante. E' il modo in cui Zorba riesce a prendersi cura di Fortunata, piccola e indifesa, che mi commuove, oltre al modo in cui, tutti i giorni, gli animali, riescono a prendersi cura degli umani (esseri fragili), e non viceversa.
Racconto gradevole per trascorrere un pomeriggio di lettura, mi sento di consigliarla a chi vuole regalarsi un'emozione, un'amicizia e una speranza.

Coma

Boston, Memorial Hospital.
Susan, una studentessa al terzo anno di medicina inizia la sua specializzazione ed entra in contatto con due pazienti che in seguito a semplici operazioni di routine, sono entrati in coma. Incuriosita dalle circostanze inspiegabili, inizia una ricerca che la porta a scoprire altri 12 casi simili ed aspetto ancora più inquietante, ogni qualvolta cerca di reperire informazioni, le reazioni che suscita sono sempre più estreme fino a che la sua stessa vita è messa in pericolo. Una semplice studentessa di medicina senza alcuna conoscenza specifica nel campo dell’ anestesia, viene a capo in 3 giorni di un mistero a dir poco complesso.

Il primo capitolo descrive nei minimi dettagli la preparazione di un’ anestesia di una paziente e nonostante io non abbia mai subito (fortunatamente) nessuna operazione chirurgica, e non so che cosa si provi mi sono sentita li con lei e mi sono immedesimata nella situazione. I medici o gli aspiranti tali adoreranno questo libro; chi però non è avvezzo ad usare quotidianamente termini come halothane, endotracheale, succinilcolina, lo potrà trovare invece per lunghe pagine noioso e di difficile attenzione e comprensione.
Sinceramente il racconto all’inizio non mi aveva preso particolarmente, poi invece ha preso un risvolto inaspettato che mi ha fatto terminare il libro in un batter d’occhio.

Se vi piace il genere medical thriller ve lo consiglio, se invece siete sensibili all’argomento ospedali/operazioni chirurgiche/e vi fidate poco dei medici o del personale ospedaliero non credo che questo racconto faccia per voi, in quanto sotto alcuni aspetti secondo me vi condizionerà e vi farà riflettere e preoccupare ancora di più.

Và dove ti porta il cuore - Susanna Tamaro

E’ una storia forte e umanissima in forma di lunga lettera, scandita come un diario che una donna anziana scrive alla giovane nipote lontana. E’ una lettera di amore e allo stesso tempo una pacata ma appassionata confessione a cuore aperto di un’intera vita che nel gesto della scrittura ritrova finalmente il senso della propria esperienza e della propria identità.
È la storia di un percorso interiore costellato di errori, di un fallimento di una vita, la storia di una donna che sul punto di morte ripercorre la sua esistenza per tramandare i suoi rimorsi segreti alla nipote.. Io l’ho trovato magnifico, mi ha emozionata, contiene tantissimi insegnamenti di vita e aiuta a rivalutare il rapporto con i nonni, che purtroppo viene sottovalutato da molti. E’ un romanzo breve ma intenso, profondo, dolce e sensibile sull’amore di una nonna per sua nipote.. secondo me andrebbe letto due volte: la prima per capirne la trama, la seconda per apprezzarne i messaggi e la poesia.

Secondo me vi rimarrà nel cuore e forse vi farà capire alcune situazioni ed emozioni al quale nel quotidiano non diamo il giusto peso..
Ora sono curiosa di leggere il seguito e di conoscere la nipote di Olga.

Io sono di legno

Racconta la storia di Giulia e Mia, madre e figlia.
Nonostante le incomprensioni sembra che tutto funzioni, fino a quando Giulia si ritrova a leggere il diario di Mia.
La madre torna indietro nel tempo e si racconta alla figlia: le sue sorelle, la sua famiglia, la sua amicizia con una suora peruviana, le sue storie d’amore.
Torna a rivivere i primi passi da medico, il matrimonio con un primario, la lunga attesa di una maternità sofferta e tanto desiderata.
Più la storia di Giulia si snoda nel buio del passato, più affiorano misteri da sciogliere. Ma per madre e figlia l’incontro può solo avvenire a costo di pagare il prezzo di una verità difficile.

Le pagine della nostra vita - Nicholas Sparks

Avevo voglia di romanticismo e con Nicholas Sparks si va sempre sul sicuro.
Si tratta di una storia raccontata nel modo più dolce e passionale possibile, ricca di ricordi, lettere, parole di un'amore che catturano l'attenzione dalla prima all'ultima pagina ed in ogni capitolo trasuda il vero senso dell' #AMORE!
L'immagine forte che mi ha lasciato questo libro è Noah e Allie sotto una pioggia scrosciante di passione che riaccende i sentimenti "sopiti".

North Carolina, anni Trenta del Novecento, Allie e Noah sono due adolescenti che si innamorano durante l'estate. Lui falegname, lei nata in una facoltosa famiglia che non accetterebbe MAI un legame simile. Gli eventi li portano lontani più di quanto avessero mai creduto possibile. Ormai adulta Allie sta per sposare Lon, giovane avvocato di successo, ma all'improvviso ritrova Noah, che non ha mai smesso di pensare a lei, e anche Allie capisce di averlo sempre amato.

La signora - E L James

La signora secondo volume di the mister, il primo racconto mi era piaciuto e proprio verso la fine si era fatto tutto molto interessante così ho deciso di leggerne il seguito.
Questo secondo volume si sviluppa con il consueto stile di E. L. James fatto di approfondimento psicologico, pov alternati che mirano a palesare i punti di vista di Maxim e di Alessia mentre le scene di sesso, piene di erotismo e sensualità diventano quasi un quadro corale che tiene in maniera avvincente.

Dopo una prima parte in Albania, luogo di nascita di Alessia in cui si assiste a un vero matrimonio Albanese, la coppia torna a Londra per vivere la quotidianità di fronte alla società londinese, all'opinione pubblica ma, soprattutto di fronte ai parenti di Lord Maximilian Trevelyan che hanno difficoltà ad accettare un ex domestica di fianco a un pari del Regno.
Maxim è cambiato, da libertino con centinaia di donne ai suoi piedi, è diventato l’uomo perfetto con l’amore della sua vita, ho apprezzato e mi è piaciuto molto il modo in cui cercasse di proteggere e incoraggiare Alessia; della serie l’Amore vince su tutto !!

Qualcosa mi dice che ci sarà un ulteriore sviluppo della storia, perchè come per il capitolo precedente l’autrice ci lascia con una notizia shock !
Se state cercando un libro che vi faccia un po’ sognare con una storia di una moderna Cenerentola allora ve lo consiglio, se invece cercate una storia più intricata e accattivante molto probabilmente non fa per voi.

Per sempre - Susanna Tamaro

Nora se ne è andata da quindici anni e Matteo, ogni giorno da allora, chiede a se stesso quale sia la strada da percorrere. Un viaggio intriso di amore e dolore, di ricordi che riaffiorano dal passato, di luoghi in cui la natura amplifica con la sua bellezza e la sua forza i pensieri e le domande del protagonista. Vivendo ormai da anni immerso nella natura che circonda la sua casa in mezzo ai boschi, Matteo si confronta con la propria coscienza sul filo dei ricordi di un passato che riaffiora e si alterna al presente delineando i protagonisti, passati e presenti, della sua vita. "Perché, quando succede qualcosa di irreparabile, non si fa che pensare a quello che si poteva evitare?" Cercando la risposta a infinite domande, Matteo racconta la sua storia forte e dolorosa, poetica e profonda: una storia d'amore così intensa da obbligare il lettore a confrontarsi con il racconto di una vita che, alla fine, non riguarderà più soltanto il protagonista ma tutti coloro che la leggeranno.

I primi capitoli non mi hanno coinvolta, ma passata la fase descrittiva iniziale, "qualcosa" mi ha attratto, è il primo libro che leggo di questa scrittrice e ho scoperto una bella storia, emozionante e non nego la commozione, è un libro che ti tiene li, che ti fa capire che anche quando vedi tutto buio, in realtà la luce c'é ma non la si vuole vedere! La luce é vita, il buio é pensiero! Assolutamente da leggere! Indimenticabile !

Copertina - Dean Koontz

Dopo le prime pagine che l'autore dedica all'introduzione dell'ambiente in cui si muove il protagonista, il libro decolla trascinando il lettore in una spirale di curiosità e ansia; ma proseguendo il racconto mi è sembrato tutto molto piatto e poco originale. Di colpi di scena ce ne sono pochi inoltre non si riesce a capire fino alla fine chi possa essere l’assassino, cosa che viene scoperta nella ultime pagine in maniera oserei dire frettolosa, e che quindi mi ha lasciata un pò così.. peccato.

Il romanzo narra della vita di un normale barista di quartiere, sconvolta da messaggi terrificanti che si ritrova apposti al parabrezza della propria auto. Un killer spietato gli fa scegliere tra la morte di due persone: pian piano, da persone totalmente estranee, si troverà a decidere il destino d'individui a lui cari. Ovviamente il protagonista non può permettersi di fare finta di niente ed è per questa ragione che dovrà comprendere per quale motivo quest'assassino vuole lui, che non ha mai fatto niente nella sua vita.

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Reading Challenge 2024

Qui ci saranno i titoli dei libri che leggerò per completare le missioni della reading challenge 2024.

Sfida n. 19 un libro la cui narrazione non proceda in ordine cronologico: Mitch Albom - Un giorno ancora
Sfida n. 25 una storia d'amore che si sviluppi in più anni: Sally Rooney - Persone normali
Sfida n. 29 un libro da cui sia tratto un film: Nicholas Sparks - Il posto che cercavo
Sfida n. 39 un libro la cui storia sia raccontata dal punto di vista di un/a bambino/a o ragazzo/a: Carlos Ruiz Zafon - Marina
Sfida n. 43 un romanzo che abbia delle illustrazioni o delle fotografie all'interno: Ta-Nehisi Coates - Tra me e il mondo
PROPOSTI DA VOI:
Sfida n. 51 un libro che è parte di una serie o una saga: Michael Chricton - Il mondo perduto

Re: Commenti alla missione 54: Un libro ambientato in una casa di riposo per anziani

Per completare questa sfida ho deciso di leggere il libro di Nicholas Sparks le pagine della nostra vita.
Avevo voglia di romanticismo e con Nicholas Sparks si va sempre sul sicuro.
Si tratta di una storia raccontata nel modo più dolce e passionale possibile, ricca di ricordi, lettere, parole di un'amore che catturano l'attenzione dalla prima all'ultima pagina ed in ogni capitolo trasuda il vero senso dell'AMORE!
L'immagine forte che mi ha lasciato questo libro è Noah e Allie sotto una pioggia scrosciante di passione che riaccende i sentimenti "sopiti".

North Carolina, anni Trenta del Novecento, Allie e Noah sono due adolescenti che si innamorano durante l'estate. Lui falegname, lei nata in una facoltosa famiglia che non accetterebbe MAI un legame simile. Gli eventi li portano lontani più di quanto avessero mai creduto possibile. Ormai adulta Allie sta per sposare Lon, giovane avvocato di successo, ma all'improvviso ritrova Noah, che non ha mai smesso di pensare a lei, e anche Allie capisce di averlo sempre amato.

Re: Commenti alla missione 40: Un libro pubblicato in Italia nel corso del 2023

Per completare questa sfida ho deciso di leggere il libro di E.L.James la signora secondo volume di the mister, il racconto mi era piaciuto e proprio verso la fine si era fatto tutto molto interessante così ho deciso di leggerne il seguito.
Questo secondo volume si sviluppa con il consueto stile di E. L. James fatto di approfondimento psicologico, pov alternati che mirano a palesare i punti di vista di Maxim e di Alessia mentre le scene di sesso, piene di erotismo e sensualità diventano quasi un quadro corale che tiene in maniera avvincente.

Dopo una prima parte in Albania, luogo di nascita di Alessia in cui si assiste a un vero matrimonio Albanese, la coppia torna a Londra per vivere la quotidianità di fronte alla società londinese, all'opinione pubblica ma, soprattutto di fronte ai parenti di Lord Maximilian Trevelyan che hanno difficoltà ad accettare un ex domestica di fianco a un pari del Regno.
Maxim è cambiato, da libertino con centinaia di donne ai suoi piedi, è diventato l’uomo perfetto con l’amore della sua vita, ho apprezzato e mi è piaciuto molto il modo in cui cercasse di proteggere e incoraggiare Alessia; della serie l’Amore vince su tutto !!

Re: Commenti alla missione 55: Un libro ambientato in una delle regioni italiane

Per completare questa sfida ho deciso di leggere il libro di Susanna Tamaro per sempre.

Nora se ne è andata da quindici anni e Matteo, ogni giorno da allora, chiede a se stesso quale sia la strada da percorrere. Un viaggio intriso di amore e dolore, di ricordi che riaffiorano dal passato, di luoghi in cui la natura amplifica con la sua bellezza e la sua forza i pensieri e le domande del protagonista. Vivendo ormai da anni immerso nella natura che circonda la sua casa in mezzo ai boschi, Matteo si confronta con la propria coscienza sul filo dei ricordi di un passato che riaffiora e si alterna al presente delineando i protagonisti, passati e presenti, della sua vita. "Perché, quando succede qualcosa di irreparabile, non si fa che pensare a quello che si poteva evitare?" Cercando la risposta a infinite domande, Matteo racconta la sua storia forte e dolorosa, poetica e profonda: una storia d'amore così intensa da obbligare il lettore a confrontarsi con il racconto di una vita che, alla fine, non riguarderà più soltanto il protagonista ma tutti coloro che la leggeranno.

I primi capitoli non mi hanno coinvolta, ma passata la fase descrittiva iniziale, "qualcosa" mi ha attratto, è il primo libro che leggo di questa scrittrice e ho scoperto una bella storia, emozionante e non nego la commozione, è un libro che ti tiene li, che ti fa capire che anche quando vedi tutto buio, in realtà la luce c'é ma non la si vuole vedere! La luce é vita, il buio é pensiero! Assolutamente da leggere! Indimenticabile !

Re: Commenti alla missione 36: Un giallo il/la cui protagonista non lavori in alcun ente investigativo

Per completare questa sfida ho deciso di leggere il libro di Dean Koonz Velocity.
Dopo le prime pagine che l'autore dedica all'introduzione dell'ambiente in cui si muove il protagonista, il libro decolla trascinando il lettore in una spirale di curiosità e ansia; ma proseguendo il racconto mi è sembrato tutto molto piatto e poco originale. Di colpi di scena ce ne sono pochi inoltre non si riesce a capire fino alla fine chi possa essere l’assassino, cosa che viene scoperta nella ultime pagine in maniera oserei dire frettolosa, e che quindi mi ha lasciata un pò così.. peccato.

Il romanzo narra della vita di un normale barista di quartiere, sconvolta da messaggi terrificanti che si ritrova apposti al parabrezza della propria auto. Un killer spietato gli fa scegliere tra la morte di due persone: pian piano, da persone totalmente estranee, si troverà a decidere il destino d'individui a lui cari. Ovviamente il protagonista non può permettersi di fare finta di niente ed è per questa ragione che dovrà comprendere per quale motivo quest'assassino vuole lui, che non ha mai fatto niente nella sua vita.

Re: Commenti alla missione 37: Un libro con un animale selvatico in copertina

Per completare questa sfida ho deciso di leggere il libro di Michael Crichton - Jurassic Park

Per me è stata una piacevole (ri)scoperta! è stato sicuramente un libro innovativo per il periodo in cui è stato scritto, del resto ha ispirato uno dei più grandi film della storia del cinema che personalmente ho visto innumerevoli volte.
Immaginare un'isola piena di dinosauri e giustificarne anche la nascita in modo scientifico e del tutto credibile non è cosa da tutti. Il romanzo mi ha coinvolta parecchio, la scrittura è semplice, molto scorrevole con personaggi ben caratterizzati che fin da subito rimangono impressi.
E' un libro certamente importante che "a causa" del film perde un pò dell'elemento sorpresa, del resto esiste qualcuno al mondo che non ha visto jurassic park? (anche se il libro è abbastanza diverso, dopo circa metà cambia rispetto al film. Personalmente l’ho trovato migliore rispetto al film)

Re: Commenti alla missione 43: Un libro con un sottotitolo

Albus «Questa cicatrice se la terrà per sempre»
Minerva «E lei non può farci niente, Silente?»
Albus «Anche se potessi non lo farei. Le cicatrici possono tornare utili»

Cito questa frase della pietra filosofale perché è ciò che significa per me Harry Potter. E' come se fosse una cicatrice, qualcosa che mi rimarrà per sempre e che mi tornerà utile in ogni momento.
Questa saga mi ha fatto capire che la morte è solo un'altra grande avventura per una mente ben organizzata, che l'Amore è la forza motrice del mondo e nessuno può portarcelo via perché lascia la sua traccia in noi. Mi ha fatto capire che i momenti bui ci sono sempre, ma l'importante è accendere la luce (o la bacchetta).
Si lo ammetto: ho pianto più volte. Ho pianto con la storia di Silente, ho pianto leggendo quella di Severus Piton, il mio personaggio preferito.
Adoro rileggere alcune parti di questo libro, adoro vivere l'avventura con Harry, Ron e Hermione, percependo le loro paure, le loro ansie e i loro dubbi sulla ricerca degli Horcrux e dei Doni della Morte che hanno affascinato tutti.
Si rivela un viaggio alla ricerca di se stessi, del coraggio e della consapevolezza di essere ormai adulti e fortemente responsabili.
Harry capisce che deve fidarsi e si sacrifica, accettando la sua morte e affrontandola da pari a pari, capendo che alla fine non è la cosa peggiore che possa accadere, cosa che lo differenzia da Voldemort che invece sfida la morte.

Questo libro è davvero MAGICO, forse il più bello. Questa saga di "Harry Potter" è la più bella lettura della mia vita, un ricordo indelebile di puro incanto narrativo.
Always.

Re: Commenti alla missione 22: Un libro con più di 600 pagine

Per completare questa sfida ho deciso di leggere il libro di @jkrowling_official Harry Potter e l’ordine della Fenice che è uno dei miei preferiti della saga.

Harry sa bene che non è concesso usare la magia fuori da Hogwarts, la pena è l’espulsione dalla scuola, tuttavia è necessario usare la bacchetta se due Dissennatori sono sul punto di uccidere un babbano.
Al Ministero, il giovane Potter supera le reticenze della giuria, sebbene continui a negare fermamente che il Signore Oscuro abbia fatto ritorno. Prodigioso l’intervento di Silente, un po’ meno la sua indifferenza nei confronti del ragazzo e letteralmente incomprensibile quella di Hermione e Ron; l’arrivo al quartier generale dell’Ordine della Fenice risolverà tutte le perplessità di Harry. Il Ministero si intromette negli affari di Hogwarts: metodi “medioevali” a detta della prof.ssa McGranitt. All’incapacità della malvagia Dolores Humbridge, occorre un insegnante “come si deve”, che addestri gli studenti in un luogo sicuro. “L’Esercito di Silente” trova la Stanza delle Necessità, come se la stessa Hogwarts volesse farli combattere.
Visioni notturne turbano l’animo di Harry; il Signore Oscuro domina la sua mente, irretisce i suoi pensieri. Un riluttante Piton farà ugualmente la sua parte per aiutare il ragazzo.
Un’altra visione: la maledizione Cruciatus tortura Sirius e prima che il contatto mentale con Voldemort si interrompa, ecco apparire anche una sfera profetica che porta il nome di Harry.
Thestral e scope per raggiungere al più presto il Ministero della magia a Londra.
Tra duelli e prodigiosi aiuti, Harry deve, ancora una volta, dimostrare molto coraggio.​ L’amore però può essere un’arma letale ed Harry, ora, lo sa!!

Questo è decisamente il libro più voluminoso dell'intera saga, ma non bisogna spaventarsi dal numero delle pagine, perchè non si sentono, è talmente bello che ti dimentichi di tutto quello che ti circonda e ti ci immergi completamente, ti tiene incollato dalla prima all'ultima pagina.

Re: Commenti alla missione 44: Un libro di un/a autrice/ore che scrive sotto pseudonimo

Per completare questa sfida ho deciso di rileggere il libro di Harry Potter e la pietra filosofale che quando ero fanciulla mi ha letteralmente stregato, si tratta del primo romanzo della saga di Harry Potter scritto da J. K. Rowling; nel 2001 ne è stato tratto anche un adattamento cinematografico distribuito da Warner Bros che ho trovato molto il linea con la trama del romanzo.

Questa storia ti rapisce sin dalla prima riga. Lo stile dell'autrice è semplice e scorrevole, è stata in grado di costruire un mondo così articolato e dettagliato che sembra impossibile che sia irreale. Harry Potter sarà anche nato come libro per bambini ma è davvero tutt'altro, ti trasporta in un mondo di magia mai banale. Questo, a parer mio, è il libro più spensierato dell'intera saga, infatti si segue la storia attraverso le emozioni e i pensieri del protagonista undicenne Harry, che osserva e vive tutto come un qualsiasi bambino avrebbe fatto. Un inizio perfetto perché come Harry, anche il lettore crescerà man mano insieme a lui nel corso dei sette libri, scoprendo quanto sia, allo stesso modo, meraviglioso e terribile il mondo in cui si vive. Se non lo hai ancora letto ti consiglio assolutamente di leggerlo.

Re: Commenti alla missione 41: Un libro ambientato in una località immaginaria

Per completare questa sfida ho deciso di leggere il romanzo di Rachel Hartman Seraphina – la ragazza con il cuore di drago.

TRAMA: Nei secoli un odio profondo ha diviso il regno di Goredd, un odio sfociato nella più sanguinosa delle guerre tra gli uomini e draghi. Oggi, la guerra è finita e i vecchi nemici convivono pacificamente da quarant’anni. Ma tanti anni di pace non sono bastati a cancellare il passato e gli uomini non riescono ancora a fidarsi dei draghi che, sotto false sembianze, frequentano la corte e l’università. Così, mentre il quarantesimo anniversario della tregua si avvicina, le tensioni nel regno aumentano. Seraphina è molto spaventata: bella, giovane e piena di talento, lavora a corte come musicista quando un membro della famiglia reale viene assassinato. E le accuse ricadono su un drago. Preoccupata per il futuro del regno, e per la sua stessa vita, Seraphina inizia a indagare, attirando l’attenzione del Capo della Guardia, l’affascinante principe Lucian Kiggs. Presto i due si ritrovano coinvolti in un misterioso complotto per distruggere la pace, uniti da un sentimento che non riescono a controllare. Ma Seraphina dovrà lottare contro se stessa per soffocare quell’amore appena nato, perché nel suo passato si nasconde un segreto.

L'ambientazione mi ricorda molto il Medioevo con corti, feste e balli… inoltre il contrasto mai assopito tra le due specie è sempre un ottimo spunto per le evoluzioni della trama e così è stato, ma in certi punti la trama sembrava procedere a rilento nonostante la scorrevolezza del testo e improbabili nomi di draghi, santi e varie usanze all'inizio mi hanno terribilmente confusa. Ma non ci si può catapultare in un mondo nuovo pretendendo già di sapere tutto, no? Infatti pian piano mi sono abituata al mondo di Seraphina e ne sono rimasta affascinata. Lo stile è semplice e scorrevole, i capitoli sono ben strutturati e spesso il colpo di scena è lasciato proprio all'inizio del capitolo successivo, cosa che mi ha spinto più di una volta a continuare la lettura per poter sapere come andava a finire.

Re: Commenti alla missione 9: Un libro tradotto in più di 10 lingue

Per questa sfida ho deciso di rileggere un libro della mia infanzia che mi porto nel cuore, il GGG. Si tratta di un libro per ragazzi scritto da Roald Dahl dal quale sono stati tratti due film che hanno riscosso molto successo: Il mio amico gigante e Il GGG - Il grande gigante gentile diretto da Steven Spielberg.

TRAMA: Sofia viene rapita dall'orfanotrofio in piena notte dal GGG. E’ una bambina molto coraggiosa e determinata, e dopo essersi allontanata dalla sua città nel cuore della notte, percorre un lungo viaggio verso il paese dei giganti, nascosta nel palmo della mano del GGG. Una volta arrivata in quella località sconosciuta, e dopo aver realizzato che il GGG non l'avrebbe mai mangiata, prende rapidamente in mano la situazione, e con grande curiosità cerca di scoprire tutti i segreti di quel posto magnifico. Sofia dopo aver condiviso un viaggio insieme al GGG nel paese dei sogni, e dopo averne ammirato la grandiosa collezione che il gigante possedeva escogita un brillante piano per dare una lezione agli altri giganti cattivi.

Leggere questa storia è stata un'esperienza bellissima, mi sono immersa nell'avventura insieme a Sofia e al dolcissimo gigante buono, mi ha coinvolto la storia, l'atmosfera che Dahl ha saputo creare e questa scrittura così brillante e originale con la quale l'autore ha affrontato in maniera sapiente ed elegante anche tematiche più serie e importanti. Non mi aspettavo che una storia pensata per un pubblico principalmente di bambini potesse incantarmi a tal punto, eppure l’autore ha saputo risvegliare quella parte di me che ama le storie semplici, dolci e magiche, che ama perdersi in avventure fantastiche dove è possibile affezionarsi ad un gigante buono e andare con lui a caccia di sogni. Insomma, l'ho trovato semplicemente incantevole. E poi quando il gigante viene ricevuto dalla regina Elisabetta e prendono il the insieme volevo morire! Che trovata fantastica! Incantevole! È impossibile non amare questo libro, anche se lo si legge da grandi !

Re: Commenti alla missione 31: Un libro il cui titolo sia scritto in giallo

Per questa sfida ho scelto il libro la fabbrica di cioccolato di Roald Dahl reso celebre anche dalle due trasposizioni cinematografiche che hanno avuto un notevole successo: Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato di Mel Stuart e La fabbrica di cioccolato di Tim Burton.

TRAMA: il famosissimo cioccolatiere Willy Wonka proprietario della più grande fabbrica di dolciumi al mondo, decide di indire un concorso, in cinque delle sue tavolette di cioccolato, che possono essere in qualsiasi negozio del mondo, sono stati inseriti cinque biglietti d'oro e chi li troverà potrà trascorrere un giorno nella fabbrica di cioccolato ammirandone tutte le meraviglie e riceverà in regalo una scorta di dolci che durerà per tutta la vita. I bambini sono Augustus Gloop, Veruca Salt, Violetta Beauregarde, Mike Tivù, e Charlie Bucket.
Mentre i visitatori sono guidati attraverso i settori della fabbrica, accadono quattro fatti che mettono fuori gioco quattro bambini vittime dei loro vizi. Charlie invece molto umile al quale è stato insegnato ad accontentarsi di poche cose, viene nominato dal signor Wonka erede della sua fabbrica.

Lo trovo un classico che e' sempre un piacere rileggere, adatto a tutte le età. Con questo racconto Dahl vuole trasmettere degli insegnamenti non soltanto ai bambini, ma anche ai genitori, veri colpevoli dei vizi dei propri figli. Oltre ad avere un messaggio educativo, è divertente e ricco di creatività e fantasia.

MA LO SAPEVI CHE la storia è stata originariamente ispirata dall'esperienza di Roald Dahl con le aziende di dolciumi durante i suoi giorni come studente alla Repton School nel Derbyshire, in Inghilterra? La famosa ditta produttrice di cioccolato Cadbury spediva spesso una confezione di dolci come omaggio da far provare ai collegiali in cambio dei loro voti su un foglietto, e i prodotti che ottenevano i voti più alti venivano poi messi in commercio.

Re: Commenti alla missione 57: Una graphic novel

Questa missione l'ho trovata un pò difficoltosa in quanto non sono un' appassionata di fumetti, ma recentemente ho riguardato Charmed/Streghe che è stata una serie tv magico-fantasy trasmessa su Rai 2 a partire dal 1999 ed ho scoperto che nell'estate del 2010 la Zenescope una delle case editrici americane ha riportato in vita la serie continuandola con un fumetto, che continua a raccontare le vicende delle sorelle diciotto mesi dopo la fine delle otto stagioni alle prese con la loro vita apparentemente "normale", il Trio è sempre in forma, ma anche le forze del Male non sembrano da meno.
Purtroppo in Italia il fumetto non ha avuto molto successo e sono usciti solamente tre albi, la qualità è decisamente inferiore rispetto a quelli americani, la storia è stata scritta in bianco e nero, la dimensione è molto più piccola e le traduzioni dei testi non rispecchiano quelli originali.
Secondo me visto il grande successo della seria avrebbero decisamente potuto metterci più impegno, è però possibile trovare i fumetti originali su alcuni siti online in lingua inglese.

TRAMA DELLA SERIE TV.
Il telefilm racconta la storia delle tre sorelle Halliwell: Prue, Piper e Phoebe che dopo la morte della nonna si trasferiscono nella casa ricevuta in eredità. Il ritrovarsi tutte e tre nello stesso momento in quella casa provoca un effetto magico che fa aprire la porta della soffitta dove trovano il Libro delle Ombre. Incuriosite ma ritenendo il tutto un qualche scherzo recitano quasi per gioco una formula trovata nel Libro e così ricevono i loro poteri magici, scoprendo così di essere le Prescelte, discendenti di una lunghissima e potente dinastia di streghe buone. La loro unione dà vita ad un potere invincibile, il potere del trio, la forza del bene più forte mai visto. Le Halliwell, aiutate dal loro "angelo bianco" combattono il Male, che cerca con ogni mezzo di eliminarle. Alla fine della terza serie la sorella maggiore Prue muore, ma il Trio non si sfalda, in quanto Piper e Phoebe, scoprono di avere una sorellastra Paige Matthews, nata dalla relazione tra la madre e il suo angelo bianco. Da questo momento fino alla fine della serie, le sorelle affronteranno il Male.

60X365: la sfida di Giulia :)

sfida n. 9 un libro tradotto in più di 10 lingue: Roald Dahl – il GGG
sfida n. 11 un libro della categoria young adults: Gianni Rodari – la torta in cielo
sfida n. 22 un libro con più di 600 pagine: J. K. Rowling – Harry Potter e l’ordine della fenice
sfida n. 31 un libro il cui titolo è scritto in giallo: Roald Dahl – la fabbrica di cioccolato
sfida n. 36 un giallo il/la cui protagonista non lavori in alcun ente investigativo: Dean Koontz – velocity
sfida n. 37 un libro con un animale selvatico in copertina: Michael Crichton Jurassic Park
sfida n. 38 un libro pubblicato tra il 1930 e il 1940: Eric Knight – torna a casa Lassie!
sfida n. 40 un libro pubblicato in Italia nel corso del 2023: E. L. James – la signora
sfida n. 41 un libro ambientato in una località immaginaria: Rachel Hartman – Seraphina: la ragazza con il cuore di drago
sfida n. 43 un libro con un sottotitolo: J. K. Rowling – Harry Potter e i doni della morte
sfida n. 44 un libro di un/a autrice/ore che scrive sotto pseudonimo: J. K. Rowling – Harry Potter e la pietra filosofale
sfida n. 52 un libro che hai letto più di una volta: Fernando Lalana – il segreto del parco incantato
sfida n. 54 un libro ambientato in una casa di riposo per anziani: Nicholas Sparks – le pagine della nostra vita
sfida n. 55 un libro ambientato in una delle regioni italiane: Susanna Tamaro – per sempre
sfida n. 57 una graphic novel: fumetto streghe
sfida n. 59 un libro in cui il/la protagonista abbia 20 anni: Robin Cook – coma

Re: Commenti alla missione 38: Un libro pubblicato tra il 1930 e il 1940

Per questa sfida ho scelto il famosissimo romanzo per ragazzi del 1940 scritto da ERIC KNIGHT - TORNA A CASA LASSIE! (Lassie Come-Home).
La storia vede come protagonista il cane Lassie, personaggio che successivamente riscosse molto successo nelle trasposizioni televisive e cinematografiche.

Lo trovo un classico sempre piacevole.
Ambientato nello Yorkshire durante la Grande Depressione, il libro narra le vicende della famiglia Carraclough, in particolare della dolorosa separazione dalla loro amata Lassie e del commovente rapporto tra il cane ed il ragazzo di casa, Joe.
La storia e’ graziosa, buona l’ambientazione geografica e sociale come pure il taglio psicologico dei personaggi, la mia è l’edizione del 1995 che mi era stata regalata quando ero una giovane fanciulla, è scritta con un linguaggio un po' obsoleto, però la consiglio piuttosto ad una con pubblicazione più recente. Trovo che il volume odori di originario ed e’ guarnito di bei disegni.
Scegliere di leggere “ Torna a casa Lassie” oggi non e’ una decisione prettamente letteraria, e’ un gesto romantico, un ritorno alla fanciullezza, un antidoto caldo e lontano.

Lo avete mai letto? Avete visto anche il film?

I miei scaffali

  • Libri letti 2023 (31): Quest’anno mi sono ripromessa di leggere di più, qui metterò i titoli dei libri che leggerò.
  • Libri letti 2024 (6): In questo scaffale metterò i libri che leggerò quest'anno, lascerò anche un piccolo pensiero post lettura.
  • Reading Challenge 2024 (6): Qui ci saranno i titoli dei libri che leggerò per completare le missioni della reading challenge 2024.

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate