Alberto Brioschi

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Educazione americana - Fabrizio Gatti

Libro molto interessante. Come la CIA reclutava e manteneva la rete in Italia. La vita di una spia abbagliata da "oro, senso , e adrenalina". Come vendere la propria anima per una vita da film e chiedersi poi a quale pro. Qualcuno si pente. Qualcun altro muore prima.

Superintelligenza - Nick Bostrom

Veramente interessante. Un pochino prolisso. Come testo universitario , da leggere. Insomma: bello ma "non si legge d'un fiato". Bisogna armarsi di santa pazienza e rimboccarsi le maniche e le meningi. Non sono riuscito a leggerlo tutto. ( non devo sostenere alcun esame e non me lo ha ordinato il medico ) . Al momento della restituzione un piccolo rimpianto di non averlo saputo apprezzare appieno. Ma ognuno ha le proprie priorità. Consigliato a chi STUDIA intelligenza artificiale. Non è "per tutti" , "divulgativo". Per chi lo apprezza, penso sia un libro da avere in libreria

R: La psichiatra - Wulf Dorn

Wulf Dorn riesce a tenere il lettore sempre in tensione. I capovolgimenti si susseguono a ritmo incalzante soprattutto (ovviamente) nelle ultime pagine. Consigliato.

Copertina - Dava Sobel

Nel 1714 il Parlamento inglese offrì uno ricompenso di ventimila sterline in oro (l'equivalente di 20 miliardi di lire attuali) o chi avesse scoperto come determinare lo longitudine di uno nove nell'oceano e questo perché astronomi famosi come Galileo, Cassini, Huygens, Newton e Halley avevano cercato invano uno soluzione, rivolgendosi alla Luna e alle stelle. Stimolati dallo posto in palio, altri (scienziati, dilettanti, inventori) avanzarono proposte del tutto bizzarre. Fu un orologiaio outodidatta, l'inglese John Harrison, o trovare lo soluzione: bastava che ogni nove fosse equipaggiato con un cronometro in grado di segnare sempre l'ora "esatta" , quello di Londra, ad esempio, e un semplice confronto con l'ora locale avrebbe istantaneamente fornito la longitudine dello nave...... ( è tutto scritto qui .... !!!!!! )

Strategie e tattiche di neuromarketing - Laura Pirotta

Buoni alcuni esempi. Ma nel complesso, secondo me, poco scientifico. Tesi che possono far pensare, certo, ma un po "cadute dal cielo". Sicuramente da leggere, ma non da farne una pietra miliare. Voto: 7= ( per chi è amante del tema, consiglio, anche se "antidiluviano" Packard, Vance: I persuasori occulti. Ovviamente tutt'altro stile, oggi magari addirittura "sorpassato", ma pur sempre un classico da leccarsi i baffi )

L'ultimo eroe sopravvissuto - Mark T. Sullivan

Dopo Schindler e Perlasca ecco un altro astro eroe del panorama II guerra mondiale. Una storia affascinante giocata tra Milano, il lago di Como, e quello di Garda. Dopo averlo letto in prestito , ne ho comprate due copie. Una regalata. L'altra per la mia biblioteca. Una chicca da non perdere, soprattutto per chi vive in questo scenario lombardo da quand'è nato.

Copertina - Frédéric Beigbeder

copio, incollo:

Octave è un pubblicitario e conduce una vita sinistra. È uno di quei morti viventi il cui unico sprazzo di luce deriva dal riflesso della propria carta di credito. È uno di quelli che decide oggi cosa desidereremo domani e che non potremo mai ottenere, che inquina il mondo con spot e bugie, che inventa per noi bisogni inutili. Un giorno viene coinvolto in una campagna più stupida delle altre per lo yogurt di una multinazionale e va in pezzi. Parte per la Florida dove si gira lo spot e, in un crescendo di esaltazione, tra alcol e stupefacenti, diventa sempre più violento, fino all'esplosione finale. Il romanzo di Beigbeder non è né un pamphlet né un apologo, non condanna né attacca, ma ha la forza di raccontare le cose dall'interno, per distruggere il demone obliquo del consumismo con i suoi stessi mezzi: rapidità, crudeltà, leggerezza, glamour, ironia. Il tutto a sole 26.900 lire. "Sono un pubblicitario: ebbene sì, inquino l'universo. Io sono quello che vi vende tutta quella merda. Quello che vi fa sognare cose che non avrete mai. (...) Io vi drogo di novità, e il vantaggio della novità è che non resta mai nuova. C'è sempre una novità più nuova che fa invecchiare la precedente. Farvi sbavare è la mia missione. Nel mio mestiere nessuno desidera la vostra felicità, perché la gente felice non consuma."

Bye bye vitamine! - Rachel Khong

Dal Corriere della Sera : Un romanzo sull’Alzheimer. Con «Bye bye vitamine!» (NN Editore) debutta l’autrice americana di origine asiatica Rachel Kong. Ha trovato una chiave originale per trattare il dramma della memoria che se ne va.

Ogni piccola bugia - Alice Feeney

Appassionante. Una trama davvero speciale. Con finale (....e stiamo parlando dell'ultima pagina ! ) a sorpresa. Forse un po troppo "machiavellico". Sicuramente l'autrice ha letto di psichiatria, o, presumibilmente, si è avvalsa di amici psichiatri. Consiglio vivamente

Non dimenticare - B.A. Paris

Ho letto i tre capolavori di Paris, B. A. La costruzione di tutti e tre questi romanzi psico/giallo/noir è notevolissima. In "La coppia perfetta" e in "La moglie imperfetta" esiste una componente psicotica notevole. Soprattutto nel primo dei capolavori. Qui, in "Non dimenticare" la presenza di una componente psicotica è ancora più marcata. Personalmente trovo che meno ci siano componenti psicotiche e più apprezzo il romanzo; ma è una mia personalissima opinione ( mia moglie la pensa esattamente al contrario). In altri termini la mia "classifica" sarebbe: 1° La moglie imperfetta. 2° La coppia perfetta. 3° Non dimenticare. ( per mia moglie alla rovescia)
Do comunque 5 stelle perchè l'autrice è più unica che rara. Leggetevi tutte tre i capolavori . Soddisfatissimoooooo.

Un consiglio spassionato: se vi piace il genere affronterei la lettura anche di Feeney, Alice : "Ogni piccola bugia".

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate