Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2012

Trovati 39 documenti.

Innovatori di confine
0 0 0
Libri Moderni

Marini, Daniele

Innovatori di confine : i percorsi del nuovo Nord Est / Daniele Marini

Padova : Nordest Europa ; [Venezia] : Marsilio, [2012]

Abstract: Il Nord Est del futuro lo si potrà costruire solo adottando nuove categorie interpretative. Immaginando nuove modalità di sviluppo in modo complesso, considerando assieme le peculiarità di questi territori: l'identità manifatturiera assieme a quella ambientale, culturale e turistica. In altri termini, mirando alla crescita di un Nord Est qualitativo. Per questi motivi si può sostenere che è vero: il Nord Est (del passato) non c'è più. Se continuiamo a leggerlo, però, con le lenti di ieri. Ma se inforchiamo nuovi occhiali, che ci aiutino a mettere a fuoco meglio i fenomeni che lo attraversano, allora saremmo in grado di coglierne le metamorfosi. C'è un nuovo Nord Est da raccontare: quello che abbiamo conosciuto sta lasciando il passo a un altro Nord Est. E vale la pena continuare a seguirlo, analizzarlo e raccontarlo.

Leopoldo Pirelli
0 0 0
Libri Moderni

Leopoldo Pirelli : valori e passioni di un uomo d'impresa / [contributi di Marco Tronchetti Provera ... et al.]

Milano : Archinto, 2011

Ritorno al piccolo regno
0 0 0
Libri Moderni

Moritz, Michael

Ritorno al piccolo regno : Steve Jobs e la Apple : alle origini del mito / Michael Moritz ; traduzione di Paola Bonini

Milano : Il Saggiatore, 2012

La cultura ; 783

Abstract: Sul monte Rushmore dell'informatica, il profilo affilato di Steve Jobs si staglia contro il cielo per l'eternità. Profeta del pensiero laterale, visionario, caparbio, umorale, venditore persuasivo come pochi, Jobs è una delle figure più affascinanti e discusse dei nostri tempi. Michael Moritz conosce Jobs all'inizio degli anni ottanta, quando è un giornalista di Time inviato in California per seguire l'attività di una giovane società di elettronica, Apple Computer, Inc. Dalla sua esperienza di "infiltrato" nasce "The Little Kingdom", in cui Moritz ricostruisce le tappe fondamentali del piccolo regno della mela. Le radici affondano nella baia di San Francisco, a Cupertino, dove Steven Jobs e Stephen Wozniak, due ragazzi patiti di elettronica, immaginano il mondo salvato da un computer. Apple I nasce nel garage di casa Jobs, nel 1976, assemblato con chip di fortuna. È la prima macchina Apple e l'esordio di una storia straordinaria. Dall'esperimento rivoluzionario di Apple II a Lisa, il primo pc con interfaccia grafica a icone, fino al Macintosh. Poi la separazione da Woz e lo strappo al vertice. Bandito dall'azienda che lui stesso aveva fondato, Steve Jobs si lancia in nuove sfide - come la creazione di NeXT e l'acquisizione di Pixar, poi venduta per cifre stellari alla Disney. Finché, nel 1996, Apple è a un passo dal crollo: Jobs torna e imprime la svolta definitiva.

Volt!
0 0 0
Libri Moderni

Enderlin, Serge

Volt! : l'auto elettrica non salverà il mondo / Serge Enderlin ; traduzione di Tania Spagnoli

Milano : il Saggiatore, 2012

ˆLa ‰cultura

Abstract: Le emissioni di CO2 crescono a dismisura, l'effetto serra incalza e le riserve di petrolio si assottigliano. I grandi gruppi automobilistici rispondono con massicce operazioni di greenwashing e annunciano la realizzazione di motori elettrici a impatto zero, panacea di tutti i nostri mali ambientali. Ma siamo sicuri che l'auto elettrica salverà il pianeta dal collasso climatico? Da dove verrà la corrente "pulita" per ricaricare le batterie delle nuove auto? Serge Enderlin ha esplorato i luoghi dove si sta progettando il futuro della mobilità, è entrato nelle fabbriche di domani, ha parlato con i protagonisti di questa osannata rivoluzione, è salito a bordo di avveniristici prototipi assemblati in cantieri segreti. E ha smascherato i punti deboli dell'auto elettrica. Da Detroit, capitale decaduta dell'impero automobilistico americano, a Shenzhen, laboratorio dell'eccellenza cinese, passando per la Silicon Valley, Tel Aviv e le miniere di litio dell'Altipiano boliviano, Enderlin firma un reportage, in cui, dissolta la cortina fumogena dell'ecottimismo, svela ai nostri occhi una verità più scomoda di quanto siamo disposti ad ammettere.

L' economia dei suicidi
0 0 0
Libri Moderni

Bortolussi, Giuseppe

L' economia dei suicidi : piccoli imprenditori in crisi / Giuseppe Bortolussi ; presentazione di Giancarlo Maria Bregantini

Venezia : Marcianum, 2012

Empowerment ; 19

Abstract: La crisi ha portato alla luce un disagio economico che ha colpito e colpisce le piccole imprese e di conseguenza i piccoli imprenditori che, in alcuni casi, trovano nel suicidio l'espressione estrema di reazione alle difficoltà economi-che. Anomia e individualismo sono i fattori che destabilizzano i riferimenti sociali su cui gli imprenditori basavano il proprio operato nel tessuto sociale ed economico. L'autore invita la comunità sociale ed economica a mobilitarsi per offrire iniziative di sostegno agli imprenditori tramite l'aiuto economico e l'ascolto: un sostegno indispensabile che coinvolge le Istituzioni con la creazione anche di fondi antisuicidi.

Steve Jobs
0 0 0
Multimedia (kit)

Steve Jobs : ˆl'‰intervista perduta

Milano : Feltrinelli, 2012

Feltrinelli real cinema

Abstract: "Siate affamati, siate folli," diceva più o meno Steve Jobs in quello che oggi è un mantra per milioni e milioni di suoi fan, seguaci di un marchio che in meno di quarant'anni è diventato il simbolo di uno stile di vita seguito ai quattro angoli del globo. "Steve Jobs. L'intervista perduta" è un reperto che riemerge dopo vent'anni di oblio, la preziosa possibilità di spingere il tasto rewind e rivivere la nascita di un sogno, quello di un ventenne californiano che in un garage di Cupertino, nel cuore degli anni settanta, ha visto il futuro che noi tutti oggi viviamo. Settanta minuti di intervista esclusiva e inedita a Steve Jobs in un momento chiave della sua vita. Per rivivere la nascita di un sogno. Uno sguardo quasi archeologico sugli albori di Jobs, di Apple e dell'informatica e una visione nitida sul suo futuro. Che è il nostro oggi. Perché vivere vuole anche dire rifiutare l'ovvio, e cercare sempre qualcosa di più bello di quello che già si possiede. Il libro contiene "L'intervista", con una introduzione di Riccardo Staglianò. Riemerge fortunosamente da un garage un'intervista del 1995 a Steve Jobs, raccolta in un momento chiave della sua vita e della sua carriera: sono trascorsi dieci anni dalla sua tumultuosa uscita da Apple e di lì a poco vi farà rientro.

Armi, un affare di stato
0 0 0
Libri Moderni

Facchini, Duccio - Vignarca, Francesco - Sasso, Michele

Armi, un affare di stato / Duccio Facchini, Michele Sasso, Francesco Vignarca

Milano : Chiarelettere, 2012

Reverse

Abstract: C'è un business internazionale che continua a macinare miliardi. La Grecia sull'orlo del default è il paese in Europa che spende di più per la difesa. L'Italia è il quinto produttore mondiale di armi, che esporta in tutto il pianeta. Simboli del made in Italy, anche in questo settore, sono la corruzione e gli scandali, soprattutto quelli legati a Finmeccanica. Soldi, soldi, soldi. È fondamentale provare a guardare il mondo attraverso questo business che arricchisce una lobby internazionale potentissima. Un mercato cresciuto del 50 per cento negli ultimi dieci anni. Questo libro percorre per la prima volta la filiera delle armi raccontandone affari, interessi e ritorni economici. Con nomi e cognomi di politici, manager e imprenditori.

Il gusto delle donne
0 0 0
Libri Moderni

Granello, Licia

Il gusto delle donne : il mestiere della tavola in venti storie al femminile / Licia Granello

Milano : Rizzoli, 2012

Abstract: Nutrire è un atto esclusivamente femminile. Nella lingua italiana esiste soltanto la nutrice, non il "nutore", così come c'è la balia ma non il "balio". Per una donna, quello dell'alimentazione è una sorta di codice genetico che si tramanda da millenni. Quando gli uomini si sono affacciati al mondo dell'alta gastronomia, hanno adottato il titolo di chef, ovvero "capo" in francese. Un bel salto di qualità rispetto a chi, come le cuoche, fa semplicemente da mangiare. Tuttavia, sono sempre donne le vere artefici del piacere a tavola. Donne che, con dolcezza e intransigenza, curano la qualità assoluta dei cibi, ricercano sapori antichi e nuovi. Lo dimostra questa galleria di ritratti di venti grandi signore del gusto. Madri e nonne, single e sposate, hanno coltivato spesso nell'ombra ma con passione inesorabile ciascuna la propria vocazione, chi per il vino, chi per il Parmigiano Reggiano, chi per l'accoglienza e la ristorazione. Come Annie Féolde che, giunta molti anni fa dalla Francia in Toscana per fare la ragazza alla pari, fu lasciata sulla strada dalla facoltosa famiglia di Fiesole che l'aveva chiamata, ma reagì con tanta forza e talento da diventare, qualche anno dopo, l'anima dell'Enoteca Pinchiorri. Oppure come Margherita Mastromauro che ha saputo conciliare la passione per il pastificio di famiglia e per la politica. O ancora come José Rallo, prima donna alla guida dell'azienda vinicola Donnafugata, che ha sposato l'amore per il vino con quello per la musica.

La grande G
0 0 0
Libri Moderni

Vaidhyanathan, Siva

La grande G : come Google domina il mondo e perché dovremmo preoccuparci / Siva Vaidhyanathan

[s.l.] : Rizzoli Etas, 2012

Abstract: All'inizio c'era il World Wide Web, eccitante e aperto fino all'anarchia, una miniera enorme e un po' inquietante di caos creativo non indicizzato. Poi venne Google con la sua impressionante missione: organizzare le informazioni a livello mondiale e renderle universalmente accessibili e fruibili. Oggi Google sembra onnisciente, onnipotente e onnipresente. E sostiene anche di essere un'azienda benevola. Non sorprende perciò che la rispettiamo quasi come una divinità. Ma che cosa guadagniamo o perdiamo permettendole di essere la lente attraverso cui vediamo il mondo? Stiamo muovendoci lungo una strada che porta a un'era più illuminata o ci stiamo avvicinando a un futuro di controllo e sorveglianza sociale? E che effetto potrà avere l'egemonia del motore di ricerca sullo sviluppo della nostra cultura? Per rispondere a queste e altre domande, Siva Vaidhyanathan - tra i più quotati analisti ed esperti di Internet -, esamina in profondità l'influenza spesso insidiosa di Google nella società e suggerisce che potremmo vivere meglio imparando a vederla come una semplice azienda invece che come una forza del bene, prendendo atto che noi con le nostre fantasie, feticci, predilezioni e preferenze - non siamo i suoi clienti ma il prodotto che vende agli inserzionisti.

Diario di un giornalista libero
0 0 0
Libri Moderni

Caroli, Roberto <1958- >

Diario di un giornalista libero : tre lustri di navigazione nel mare del distretto ceramico / Roberto Caroli

Sassuolo : Incontri, 2012

ˆIl ‰nuovo marketing dei sistemi territoriali
0 0 0
Libri Moderni

ˆIl ‰nuovo marketing dei sistemi territoriali : scenari, storie di successo, modelli concreti per creare brand destination vincenti / a cura di Mailander ; con i contributi di Monica Mailander ... [et al.]

Milano : Gruppo 24ore, 2012

Abstract: Qual è il contesto internazionale che deve affrontare un sistema territoriale se vuole affermarsi come destinazione culturale e turistica e divenire al contempo un forte attrattore di investimenti? E soprattutto qual è la road map che conduce alla costruzione e realizzazione di un piano strategico di promozione e posizionamento internazionale, e quale la migliore forma di governance che possa rendere efficace questo processo? Il nuovo marketing dei sistemi territoriali non è il solito manuale, ma una guida che integra tre i punti di vista. Quello accademico che traccia gli scenari, indica le linee guida e propone modelli. Quello dell'esperto che attraverso il benchmark tra territori illustra quali siano state di volta in volta le soluzioni più efficaci. Quello del consulente in strategia di comunicazione che propone le più recenti case history di successo. Il tutto arricchito da interviste e testimonianze dirette.

Rivoluzione Google
0 0 0
Libri Moderni

LEVY, Steven

Rivoluzione Google : i segreti dell'azienda che ha cambiato il mondo / Steven Levy

Milano : Hoepli, 2012

Abstract: Google ha trasformato Internet ed è diventata una parte irrinunciabile della nostra vita. Come c'è riuscita? Steven Levy, giornalista di lungo corso ed esperto di tecnologia, in questo libro conduce i lettori fin dentro il quartier generale - il Googleplex - per scoprire davvero come funziona quest'azienda. Il segreto del suo successo, rivela Levy, è una mentalità tecnica e improntata ai valori tipici di Internet: la velocità, l'apertura, la sperimentazione e il rischio. Con il suo approccio orgogliosamente elitario alla selezione del personale, Google vizia i suoi ingegneri - mensa e tintoria gratis, medici e massaggiatori in azienda - garantendo loro tutto il necessario per lavorare al meglio. Ma Google sta forse perdendo la sua spinta all'innovazione? Quali passi falsi ha commesso? In Cina per esempio, dove Levy spiega cos'è andato storto e rivela che Brin era in disaccordo sulla strategia per il mercato cinese; e più di recente con il social networking, dove per la prima volta Google si lancia all'inseguimento di un competitor di successo. Alcuni dipendenti stanno abbandonando Google per trasferirsi in start-up più piccole e agili. Quale sarà il suo futuro?

Il pezzo mancante
2 1 0
Videoregistrazioni: DVD

Piperno, Giovanni

Il pezzo mancante / regia: Giovanni Piperno

[S.l.] : Cecchi Gori Home Video, 2012

Abstract: Per molti anni nella Fiat, come nella famiglia Agnelli, le cose piú importanti sono state l'obbedienza e il rispetto della gerarchia. Questo ha causato una catena di grandi sofferenze nella famiglia e ha condizionato indirettamente anche l'azienda, entrambe dominate dal mito dell'Avvocato. Attraverso il percorso di un amico di Edoardo Agnelli, le testimonianze di conoscenti, e il ricco repertorio della casa di produzione della FIAT, usato come se si trattasse di filmini familiari, questo documentario prova a rievocare i componenti di questa dinastia tenuti ai margini o cancellati dalla memoria familiare.

Steve Jobs
0 0 0

Elliot, Jay

Steve Jobs : la storia continua / Jay Elliot, William L. Simon

Milano : Hoepli, 2012

Abstract: Jay Elliot è stato assunto personalmente da Steve Jobs, appena in tempo per accompagnarlo nella storica visita al Centro di ricerca Xerox di Palo Alto, un evento che cambiò la storia dell'informatica e non solo. Come vicepresidente, Jay è stato il braccio destro di Steve nel ruolo di responsabile operativo generale e responsabile della pianificazione aziendale, dello sviluppo software e delle risorse umane. Questo suo nuovo libro racconta, nei particolari, come Steve sceglieva e motivava i dipendenti, e spiega che ogni manager può imparare da Jobs come spingere ognuno a dare il massimo. Steve Jobs usava lo slogan "Pirates. Not the Navy!" come metafora per il monito a sperimentare modalità alternative di pensiero: Think Different. In Apple quello slogan diventò un mantra: quattro parole che esprimono il cuore di Apple e di Steve, e che sono alla base di questo libro. I lettori desiderano da Apple e dalla figura di Steve Jobs esempi concreti per tradurre in pratica quei principi nella gestione di un'azienda e del suo personale. "Steve Jobs. La storia continua", risponde a questa richiesta. È una guida per cambiare mentalità e diventare più simili a lui: più bravi a riunire e capitanare team di lavoro capaci di vera innovazione. Questo nuovo libro ha lo stesso andamento del precedente, ovvero racconta gli anni di Elliot in Apple con uno stile narrativo e informale; ma è impostato anche come una "guida" per offrire suggerimenti pratici ispirati ai principi di management di Jobs.

La caduta dei giganti d'acciaio
0 0 0
Libri Moderni

Fera, Sergio

La caduta dei giganti d'acciaio : nascita, splendori e morte del ciclo a caldo dello stabilimento siderurgico di Genova Cornigliano / Sergio Fera

[S.l.] : Compagnia dei Librai, 2012

La  grande G
0 0 0

Vaidhyanathan, Siva

La grande G : come Google domina il mondo e perché dovremmo preoccuparci / Siva Vaidhyanathan

[s.l.] : Rizzoli Etas, 2012

Abstract: All'inizio c'era il World Wide Web, eccitante e aperto fino all'anarchia, una miniera enorme e un po' inquietante di caos creativo non indicizzato. Poi venne Google con la sua impressionante missione: organizzare le informazioni a livello mondiale e renderle universalmente accessibili e fruibili. Oggi Google sembra onnisciente, onnipotente e onnipresente. E sostiene anche di essere un'azienda benevola. Non sorprende perciò che la rispettiamo quasi come una divinità. Ma che cosa guadagniamo o perdiamo permettendole di essere la lente attraverso cui vediamo il mondo? Stiamo muovendoci lungo una strada che porta a un'era più illuminata o ci stiamo avvicinando a un futuro di controllo e sorveglianza sociale? E che effetto potrà avere l'egemonia del motore di ricerca sullo sviluppo della nostra cultura? Per rispondere a queste e altre domande, Siva Vaidhyanathan - tra i più quotati analisti ed esperti di Internet -, esamina in profondità l'influenza spesso insidiosa di Google nella società e suggerisce che potremmo vivere meglio imparando a vederla come una semplice azienda invece che come una forza del bene, prendendo atto che noi con le nostre fantasie, feticci, predilezioni e preferenze - non siamo i suoi clienti ma il prodotto che vende agli inserzionisti.

Corsa alla terra
0 0 0
Libri Moderni

De Castro, Paolo

Corsa alla terra : cibo e agricoltura nell'era della nuova scarsità / Paolo De Castro ; introduzione di Romano Prodi

2. ed. con una postfazione dell'autore

Roma : Donzelli, 2012

Saggine ; 196

Abstract: L'instabilità dei mercati delle materie prime agricole e i picchi dei prezzi alimentari, la crescita demografica e la modificazione delle diete a livello globale, le conseguenze del cambiamento climatico: sono tutti elementi che compongono uno scenario di nuova scarsità. Il cibo costerà di più per tutti, con un impatto che sarà più forte sulle fasce più povere della popolazione mondiale. I "segni del tempo" sono ovunque, il più clamoroso è l'esponenziale incremento della domanda internazionale di terra: paesi dotati di grande liquidità ma di scarse estensioni di superfici coltivabili, multinazionali agricole, agglomerati finanziari di diversa natura hanno iniziato ad acquisire o affittare milioni di ettari. Con quali conseguenze per gli equilibri economici e politici internazionali? Con quali effetti sul benessere di aree come l'Italia e l'Europa, coinvolte in questo movimento dalla sempre maggiore integrazione del mercato delle materie prime agricole nella finanza globale? La corsa alla terra delinea i contorni di un futuro in cui l'agricoltura sarà sempre di più un settore strategico e il controllo dei suoli fertili sarà sempre più cruciale per lo sviluppo delle nazioni. Questo volume, realizzato in presa diretta sugli avvenimenti che stanno sconvolgendo l'equilibrio alimentare mondiale, con il contributo di studiosi, politici ed esperti di diverse estrazioni, parla proprio di questo: del nuovo scenario, delle sfide che pone, delle iniziative praticabili per affrontarle.

Aziende vincenti
0 0 0
Libri Moderni

Simon, Hermann - Zatta, Danilo

Aziende vincenti : campioni nascosti del 21. secolo / Hermann Simon, Danilo Zatta

Milano : Hoepli, 2012

C'era una volta la Fiat
0 0 0
Libri Moderni

Cannavò, Salvatore

C'era una volta la Fiat : tutto quello che l'azienda non vuole che sappiate / Salvatore Cannavò

Roma : Aliberti, 2012

Abstract: Dalla vita in Mirafiori al famoso licenziamento di Melfi, dallo stabilimento modello di Pomigliano al tramonto di Termini Imerese. Salvatore Cannavo racconta storie e retroscena legati al più grande gruppo finanziario e industriale italiano, e svela la faccia nascosta della strategia di Marchionne. «Una volta infilato il badge nella fessura la Fiat sa che sei dentro, sei nel perimetro della fabbrica...» «La cosa assurda che ti capita con la linea di montaggio è che più il lavoro è facile più dai fuori di testa, perché la ripetizione è micidiale. Se è più difficile, magari puoi utilizzare un po' di malizia per cercare di rallentare il ritmo e provare un po' a pensare».

Agnelli segreti
0 0 0
Libri Moderni

Moncalvo, Gigi

Agnelli segreti : peccati, passioni e verità nascoste dell'ultima "famiglia reale" italiana / Gigi Moncalvo

Firenze : Vallecchi, 2012

ˆI ‰saggi

Abstract: Gianni Agnelli è scomparso da dieci anni. In questo tempo ha cominciato a incrinarsi il quasi totale silenzio stampa, determinato da forti pressioni torinesi e da una diffusa autocensura dei giornali italiani, che per anni ha circondato i "lati oscuri" della famiglia e dei suoi affari. Sono venuti alla luce misteri e ombre sull'impero Fiat, sulla figura dell'Avvocato, e sul superpotere di cui negli anni si sono impadroniti alcuni "consiglieri-cortigiani". Quanto emerge dalle "lettere segrete" di Edoardo Agnelli, dalle lacune dell'inchiesta sulla sua morte e dall'azione giudiziaria intrapresa da Margherita Agnelli contro Gianluigi Gabetti, Franzo Grande Stevens e Siegfried Maron per ottenere il rendiconto del patrimonio segreto del padre custodito all'estero, consente di scoprire vicende inimmaginabili. Si stanno pian piano smascherando le strategie di oggi e di ieri di "usurpatori" che pur non portando il cognome degli Agnelli se ne sono appropriati parlando perfino a nome della famiglia, esercitando dietro le quinte un potere immenso e tradendo le volontà dell'Avvocato. Gigi Moncalvo, dopo essersi occupato dei retroscena legati all'eredità Agnelli nel precedente libro "I lupi &amp; gli Agnelli", svela altre verità riguardanti Gianni e Marella, ma anche personaggi degli altri rami dell'ultima "famiglia reale" italiana. E soprattutto il ruolo dei misteriosi "consiglieri-cortigiani".