Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Editore MULINO
Includi: tutti i seguenti filtri
× Materiale Piu' materiali

Trovati 4 documenti.

Steve Jobs
0 0 0
Multimedia (kit)

Steve Jobs : ˆl'‰intervista perduta

Milano : Feltrinelli, 2012

Feltrinelli real cinema

Abstract: "Siate affamati, siate folli," diceva più o meno Steve Jobs in quello che oggi è un mantra per milioni e milioni di suoi fan, seguaci di un marchio che in meno di quarant'anni è diventato il simbolo di uno stile di vita seguito ai quattro angoli del globo. "Steve Jobs. L'intervista perduta" è un reperto che riemerge dopo vent'anni di oblio, la preziosa possibilità di spingere il tasto rewind e rivivere la nascita di un sogno, quello di un ventenne californiano che in un garage di Cupertino, nel cuore degli anni settanta, ha visto il futuro che noi tutti oggi viviamo. Settanta minuti di intervista esclusiva e inedita a Steve Jobs in un momento chiave della sua vita. Per rivivere la nascita di un sogno. Uno sguardo quasi archeologico sugli albori di Jobs, di Apple e dell'informatica e una visione nitida sul suo futuro. Che è il nostro oggi. Perché vivere vuole anche dire rifiutare l'ovvio, e cercare sempre qualcosa di più bello di quello che già si possiede. Il libro contiene "L'intervista", con una introduzione di Riccardo Staglianò. Riemerge fortunosamente da un garage un'intervista del 1995 a Steve Jobs, raccolta in un momento chiave della sua vita e della sua carriera: sono trascorsi dieci anni dalla sua tumultuosa uscita da Apple e di lì a poco vi farà rientro.

Copertina
0 0 0
Multimedia (kit)

CALABRò, Antonio

Agnelli, una storia italiana [Multimediale] / Antonio Calabrò ; con la collaborazione di Letizia Bindi

1. ed.

Roma : Rai Eri, 2004

Abstract: Un lungo racconto di una famiglia e d'una impresa, la Fiat, i cui destini sono stati strettamente intrecciati con le vicende dell'economia, della cultura, della politica, dell'intera società italiana, nell'arco di oltre un secolo. Il racconto - curato da Antonio Calabrò con la collaborazione di Letizia Bindi si sviluppa attraverso l'intreccio dei documenti sonori (le pubblicità Fiat degli anni Trenta, le canzoni d'epoca, gli slogan politici, le voci della fabbrica), delle parole, dei protagonisti della storia familiare e imprenditoriale (tratte dall'archivio storico della Rai) e delle nuove testimonianze di politici, imprenditori, sindacalisti e intellettuali.

Che cos'è l'impresa
0 0 0
Multimedia (kit)

Siagri, Roberto

Che cos'è l'impresa / Roberto Siagri

[s.l.] : L. Sossella, 2011

Che cos'è...?

Abstract: In questo discorso sull’impresa non toccherò i temi prettamente economici, non perché non siano importanti, ma perché preferisco concentrarmi sulle ragioni di vita dell’impresa, che secondo me sono le seguenti: innovazione, cambiamento, interpretazione del futuro. Quello che vorrei fare è fornire alcuni elementi per rispondere alle seguenti domande: perché imprese con prodotti eccellenti e manager eccellenti falliscono? Perché aziende minuscole che partono in un garage si trovano in poco piú di una decina d’anni a cambiare il mondo? Posso anticipare la risposta a questa domanda: perché se inventare è relativamente facile, innovare è terribilmente piú difficile. Non parlerò di business plan e tantomeno di piani triennali, ma molto di sogni, perché ogni cosa, come diceva Walt Disney, va prima sognata, e solo se la puoi sognare la puoi anche realizzare.

Terra madre
3 0 0
Multimedia (kit)

Olmi, Ermanno

Terra madre : un film documentario / di Ermanno Olmi. Ortolani di civiltà / a cura di Alessandro Bignami

Milano : Feltrinelli, 2010

Real cinema

Abstract: Terra Madre è un incontro mondiale organizzato da Slow Food. Ogni due anni a Torino, si ritrovano migliaia di "lavoratori del cibo", ossia agricoltori, pescatori, allevatori, cuochi, studiosi che provengono da tutto il mondo, dalle più sperdute isole del Pacifico alla California, passando per l'Europa e l'Africa. Si ritrovano per scambiare idee, metodi e progetti per una "filiera del cibo" che sappia nutrire il pianeta senza devastarlo, difendendo le identità e i prodotti locali. Partendo da questo caleidoscopio di voci e idee Ermanno Olmi ha costruito un racconto poetico di grande intensità che va alla ricerca in tutto il globo, dalla Norvegia all'India, di un altro modo-di-vivere, che affronti senza ipocrisie il dilemma del nostro mondo ormai incapace di interrompere un ciclo di consumi che porterà alla distruzione del pianeta. È un poema filmico che diventa progetto e proposta: si può consumare diversamente, si può cercare di convivere con la nostra madre Terra.