Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Editore MULINO
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2014

Trovati 25 documenti.

In pasto al capitale
0 0 0
Libri Moderni

Russi, Luigi

In pasto al capitale : le mani della finanza sul cibo / Luigi Russi

Roma : Castelvecchi, 2014

Rx

Abstract: Gli ultimi trent'anni hanno inaugurato un periodo in cui è aumentata, in maniera senza precedenti, la capacità del capitale finanziario di condizionare un numero crescente di aspetti del vivere quotidiano. Il mondo del cibo è uno di questi, sfigurato da cicatrici difficili da rimarginare. Le conseguenze sono pesanti: la crisi dei prezzi alimentari del 2008, il pugno di ferro dei giganti della distribuzione che occupano le filiere, la devastazione ecologica disseminata da reti globali di approvvigionamento, il furto di terre nel nome dello sviluppo. "In pasto al capitale" - testo giù uscito in Gran Bretagna nel 2013 col titolo "Hungry Capital" - presenta un'analisi accessibile, e al contempo rigorosa, dell'impatto che il sistema finanziario esercita sull'economia del cibo a vari livelli: partendo dalla speculazione sulle derrate alimentari fino alle intricatissime filiere messe in piedi da produttori e supermercati. Ad ogni passo, la finanza fa sprofondare il cibo in un circolo vizioso volto ad accumulare profitti su profitti e colonizza il rapporto tra esseri umani e natura su cui si regge l'agricoltura. Il risultato finale, sostiene Russi, è un Leviatano dai piedi d'argilla, che si tiene unito a stento. E che lascia sul terreno innumerevoli vittime: la vitalità dell'ecosistema, la resilienza dell'agricoltura e l'esistenza stessa dei contadini.

Cacciavite, robot e tablet
0 0 0
Libri Moderni

Di Vico, Dario - Viesti, Gianfranco

Cacciavite, robot e tablet : come far ripartire le imprese / Dario Di Vico, Gianfranco Viesti

Bologna : Il Mulino, 2014

Bianconero

Abstract: La grande recessione e il salto tecnologico in questi anni sono andati di pari passo. Per necessità e poi per virtù le imprese hanno affrontato ristrutturazioni in cui si trovano a convivere cacciavite, robot e tablet. Ma quali sono le politiche e gli strumenti che i governi e il sistema delle imprese devono adottare per rilanciare la manifattura? Un economista e un giornalista si confrontano con questa domanda e arrivano a conclusioni assai diverse. Gianfranco Viesti sostiene il rilancio di un'azione pubblica all'altezza delle sfide della globalizzazione, in grado di accrescere la dimensione delle imprese e di favorirne internazionalizzazione e innovazione. Dario Di Vico è per una politica industriale plurale in cui lo Stato diminuisca le tasse e passi l'iniziativa a banche, fondi di investimento e multinazionali.

Ingegneria per la gestione della produzione
0 0 0
Libri Moderni

Ingegneria per la gestione della produzione

Milano : Hoepli, 2014

Abstract: Il volume raccoglie in veste autonoma i temi di ingegneria gestionale dedicati alla gestione della produzione, pubblicati nell'85a edizione del Nuovo Colombo, Manuale dell'ingegnere. Questo Quaderno si propone di fornire una pratica e sintetica guida alle tipiche metodologie di gestione delle fasi produttive riscontrabili nelle aziende. L'impostazione manualistica dei contenuti offre una concreta base formativa sugli aspetti fondamentali della disciplina. La chiara esposizione degli argomenti è accompagnata da numerosi schemi, diagrammi e tabelle.

Enrico Mattei deve morire!
0 0 0
Libri Moderni

Marino, Alberto

Enrico Mattei deve morire! : il sogno senza risveglio di un paese libero / Alberto Marino

Roma : Castelvecchi, 2014

Rx ; 83

Abstract: Chi voleva la morte di Enrico Mattei? A chi giovava la sua uscita di scena? A più di 50 anni dall'"incidente" di Bascapè ancora manca la verità processuale sulla fine del fondatore dell'ENI. Questo libro dello storico Alberto Marino dedica particolare attenzione all'inchiesta di Pavia, che ha portato a scoprire la presenza di materiale esplosivo nei reperti dell'aereo su cui viaggiava Mattei quel 27 ottobre 1962. Insomma si trattò di un attentato. A organizzarlo Cosa nostra, su commissione - sostiene l'autore - dei servizi segreti italiani e stranieri (americani e francesi) e con la complicità di una parte del mondo politico e imprenditoriale italiano. Eppure l'indagine, che avrebbe dovuto proseguire al fine di scoprire chi aveva collocato l'esplosivo, si è incredibilmente arenata. Marino dà conto di tutti i depistaggi e le omissioni sulla morte del presidente dell'ENI, che hanno visto coinvolti anche pezzi delle Istituzioni. Nel libro non si analizza solo la figura imprenditoriale di Mattei, un uomo "scomodo" che ha portato il nostro Paese ad essere tra i leader mondiali nel campo degli idrocarburi, scontrandosi frontalmente col cartello petrolifero delle Sette sorelle. C'è anche il Mattei politico, quello che aveva intuito che lo spirito di Jalta e la sua logica erano da smantellare. Al quartiere generale della Nato e a Washington quelle posizioni erano considerate un "tradimento". Prefazione di Nico Perrone.

Italian Beauty
0 0 0
Libri Moderni

Airoldi, Anna - Lojacono, Gabriella

Italian Beauty : il mercato italiano della bellezza tra sogno e innovazione / Anna Airoldi, Gabriella Lojacono

[S.l.] : Rizzoli Etas, 2014

Abstract: Colori, sperimentazione e filo diretto con i clienti o, meglio ancora, con i fan. In anni di diminuzione generalizzata del potere d'acquisto, il mondo della bellezza ha saputo perseguire l'innovazione e comprendere a fondo i sentimenti e i bisogni del proprio mercato, riuscendo a crescere pur dentro la crisi. L'elemento chiave della tenuta va ricercato nell'adozione di strategie 'in movimento', con cui gli operatori hanno messo in discussione il passato dal posizionamento all'organizzazione della filiera ai rapporti con i comunicatori e i trend setter - compiendo la scelta di dare la parola ai consumatori, anzi, alle consumatrici. Le due autrici, che uniscono la competenza tecnica alla passione per la bellezza, propongono un viaggio esclusivo nei segreti di un mondo pieno di sfumature, che può costituire oggi, anche per altri ambiti, un paradigma di innovazione.

Grassi, dolci, salati
0 0 0
Libri Moderni

Moss, Michael

Grassi, dolci, salati : come l'industria alimentare ci ha ingannato e continua a farlo / Michael Moss

Milano : Mondadori, 2014

Saggi

Abstract: Alla fine degli anni Novanta, in America, le grandi multinazionali del cibo pronto sono sotto attacco: il dilagare epidemico dell'obesità le chiama in causa come corresponsabili di quella che è ormai una preoccupante emergenza sanitaria. Che fare per evitare un disastroso crollo di immagine (e quindi di profitti)? Nella sua approfondita indagine, Michael Moss ricostruisce le strategie dispiegate dai colossi dell'industria alimentare per accreditarsi come partner affidabili nelle campagne governative contro la cattiva nutrizione. Moss analizza i vari tentativi intrapresi dalle grandi aziende alimentari per ridurre nei loro prodotti la cospicua presenza di zucchero, sale e grassi, le sostanze incriminate. Ma... "niente zucchero, niente grassi, niente vendite": percorrere strade virtuose portava a questi risultati. Per questo le società del settore alimentare ne studiano e controllano l'utilizzo in maniera sistematica e nei loro laboratori gli scienziati calcolano il bliss point (il punto di beatitudine), ossia "l'esatta quantità di zucchero, grassi o sale che spedirà i consumatori al settimo cielo". È ingenuo pensare che i colossi del settore intendano comportarsi con particolare sensibilità sociale: l'obiettivo della grande produzione è unicamente quello di fare profitti e conquistare nuove quote di mercato battendo i concorrenti. Tale obiettivo è però raggiunto a un prezzo che il consumatore non è cosciente di pagare, creando cioè comportamenti compulsivi e vere e proprie dipendenze alimentari.

Manuale di tecnica turistica e amministrativa
0 0 0
Libri Moderni

Castoldi, Giorgio

Manuale di tecnica turistica e amministrativa / Giorgio Castoldi

Nuova edizione Openschool

Milano : Hoepli, 2014

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Enrico Mattei
0 0 0
Libri Moderni

LI VIGNI, Benito

Enrico Mattei : l'uomo del futuro che inventò la rinascita italiana : "il futuro è di chi lo sa immaginare" / Benito Li Vigni

Roma : Editori Riuniti University Press, 2014

Protagonisti

Abstract: Mentre sono ancora fumanti le macerie della seconda guerra mondiale e in una Italia lacerata dalla guerra civile, un giovane partigiano cattolico, Enrico Mattei, viene nominato Commissario Straordinario dell'Agip con il mandato di smantellare l'azienda. Mattei, che è un uomo abituato a pensare con la sua testa, esamina attentamente la questione, scopre che in Val Padana c'è un consistente giacimento di gas e ritiene una follia lasciare l'Italia della ricostruzione senza una grande impresa nazionale nel settore dell'energia. Mattei disobbedisce al mandato ricevuto e mette a punto un'idea ardita: portare energia a basso costo agli italiani con una grande impresa che ha come obiettivo il bene pubblico. Lo strumento per riuscirvi è l'Eni (Ente Nazionale Idrocarburi) che compete alla pari con le grandi compagnie internazionali che monopolizzano il mercato dell'energia. L'Eni varca i confini grazie alla formula che Mattei utilizza: contratti di pari dignità, tra Stati produttori e Stati consumatori. Formula che porta un risultato dietro l'altro. Mattei è dunque un protagonista della rinascita italiana e del ruolo dell'Italia industriale nel mondo. La sua storia si intreccia con quella di Kennedy che ricevendolo alla Casa Bianca lo avrebbe consacrato ad un ruolo chiave per il futuro dell'Italia e dell'Europa. Ma la tragedia di Bascapé ha spezzato tutti i sogni. E questo libro vuol far conoscere la sua storia.

Toyota Way
0 0 0
Libri Moderni

Liker, Jeffrey K. - Attolico, Luciano

Toyota Way : i 14 principi per la rinascita del sistema industriale italiano / Jeffrey K. Liker, Luciano Attolico

Nuova ed.

Milano : Hoepli, 2014

Abstract: Far crescere un'azienda non vuol dire farla andare più veloce di altre, per poi fermarsi ad ogni turbolenza dei mercati e, nel nostro caso, di fronte alle debolezze del sistema Paese. L'Italia e le sue imprese sono state spesso delle lepri, innovative e di successo in alcuni casi, ma spesso addormentate, sfiduciate e stanche; e raramente delle tartarughe, il cui cammino costante è la metafora di come si potrebbe riuscire a costruire una crescita regolare e durevole. In un'epoca segnata dal cinismo sull'etica delle grandi aziende capitalistiche e del loro ruolo nella società, il Toyota Way offre un modello alternativo, capace di realizzare sistemi industriali costituiti di persone, prodotti e processi votati a generare valore per il cliente, la società e l'economia. Questa nuova edizione, per la prima volta aggiornata nei contenuti e arricchita di numerosi casi di studio italiani, rivela i principi di gestione che stanno dietro la reputazione di Toyota che, a partire dal 1945, ha costruito e sviluppato il suo modello di produzione (il Toyota Production System), ovvero il cosiddetto Lean Thinking, l'approccio alla base dei successi ininterrotti dell'azienda nipponica e di molte altre aziende che hanno raggiunto l'eccellenza nei loro settori.

Fiat, una storia d'amore (finita)
0 0 0
Libri Moderni

Ruggeri, Riccardo

Fiat, una storia d'amore (finita) / Riccardo Ruggeri

Torino : Grantorino, 2014

Abstract: 115 anni lei, 80 lui, si sono amati per 80 anni, lei abbandona l'Italia, cambia nome, non più Fiat ma FCA, si lasciano, lui racconta la loro storia.

L' impresa responsabile
0 0 0
Libri Moderni

GALLINO, Luciano

L' impresa responsabile : un'intervista su Adriano Olivetti / Luciano Gallino ; a cura di Paolo Ceri

Torino : Einaudi, 2014

Einaudi. Passaggi

Abstract: Un'impresa capace di creare profitto non solo per gratificare gli azionisti, ma anche per produrre benessere, sicurezza e bellezza, per chi vi lavora come per la comunità che la ospita: Olivetti è stato un imprenditore e un uomo di cultura in straordinario anticipo sui propri tempi. A più di cinquant'anni dalla sua morte, le idee di Olivetti - sul ruolo dell'industria, sulle funzioni dello stato sociale, sul rapporto tra impresa e territorio -, continuano a sembrare in aperto contrasto con quanto si pratica e si scrive. Per cercare di comprendere (e di colmare) questa discrepanza, Luciano Gallino, che a Ivrea ha lavorato diversi anni come ricercatore, torna a riflettere su quell'idea di "impresa responsabile" che Olivetti cercava, giorno per giorno, di mettere in pratica nei suoi stabilimenti e uffici. Gallino è stato assunto da Olivetti nel 1955 e ha potuto cosí conoscere da vicino, a Ivrea, come questi pensava e operava nel quotidiano impegno di capo d'industria, e al tempo stesso, di pensatore politico, editore, promotore di piani territoriali. Questa intervista, pubblicata da Edizioni Comunità nel 2001, viene presentata qui riveduta, e con l'aggiunta di una nuova Prefazione. Gallino, sollecitato da Paolo Ceri, ricostruisce, senza alcun intento agiografico, la storia di un percorso umano, filosofico ed economico che continua a sfidare, per modernità e lungimiranza, il nostro presente.

Ilva
0 0 0
Libri Moderni

Rondinelli, Giuseppe

Ilva : una strage di Stato (la coscienza di Chicca) / Giuseppe Rondinelli

Milano : Magenes, 2014

Voci dal Sud

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: "Questa è la storia di una città abbandonata da Dio e dagli uomini, è la storia di operai, operaie, vecchi, donne, uomini e bambini che muoiono e si ammalano come da nessun'altra parte d'Europa. Questa è la storia della cattiva politica e del cattivo sindacato, è la storia di ometti al servizio di chi paga. Questa è la storia di una cattiva informazione, di un giornalismo prezzolato, di una classe dirigente inadeguata, è la storia anche di 30.000 persone che non si arrenderanno mai e mai si piegheranno. Questa è la storia di una strage di Stato che fa 91 morti all'anno e 648 ricoveri tutti per la stessa causa. Questa è la storia di una battaglia tra Magistratura e banche, con la politica al servizio delle banche e contro i magistrati. Questa è anche la storia di magistrati onesti, al servizio dello Stato e innamorati del proprio mestiere, la storia di chi ha lavorato duro, rischiando, per il bene comune. Questa è una storia vera in ogni sua parte, una storia purtroppo non ancora giunta alla sua fine, una storia che continuerà a seminare dolore e sofferenza".

L'Olivetti dell'ingegnere (1978-1996)
0 0 0
Libri Moderni

Bricco, Paolo

L'Olivetti dell'ingegnere (1978-1996) / Paolo Bricco

Bologna : Il Mulino, 2014

Saggi ; 815

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Nel 1978, all'arrivo di Carlo De Benedetti, la Olivetti è in grave difficoltà. Un'impresa senza imprenditore, nel declino seguito alla morte di Adriano. Sotto la guida dell'Ingegnere l'azienda vive un'intensa stagione di sviluppo, fondata sulla produzione di personal computer (l'M24 è il pc più venduto al mondo) e sull'ampliamento dei prodotti: fax, fotocopiatrici, stampanti. A cavallo fra anni Ottanta e Novanta, condivide con le altre imprese elettroniche europee di radice fordista la dura rimodulazione dell'informatica, ma sperimenta pure la felice metamorfosi nella telefonia con Omnitel. Un mutamento di natura, unico nel panorama internazionale: dalla crisi della fabbrica ai nuovi servizi. Il cerchio si chiude nel 1996, quando De Benedetti lascia la guida del gruppo. L'autore ha per primo consultato il Fondo Presidenza Carlo De Benedetti dell'Archivio Storico Olivetti e le Carte Private dell'imprenditore. Grazie a una documentazione ricca e inedita, ha ricostruito una vicenda esemplare del Novecento italiano che, con i suoi successi e i suoi limiti, ha avuto nella Olivetti uno snodo essenziale: industria e tecnologia, politica e cultura, storia e destino.

Etica ed economia nell'organizzazione sanitaria
0 0 0
Libri Moderni

Dei Tos, Gian Antonio

Etica ed economia nell'organizzazione sanitaria / Gian Antonio Dei Tos ; prefazione di Antonio Spagnolo ; appendice di Erasmo Santesso

Padova : Messaggero, 2014

Abstract: Il testo offre un contributo all'analisi dei valori morali che ispirano i criteri di gestione delle risorse nella sanità, in una prospettiva solidarista e universalista.

Il secondo è il primo dei perdenti
0 0 0
Libri Moderni

FERRARI, Enzo

Il secondo è il primo dei perdenti : Enzo Ferrari in parole sue / a cura di Pino Allievi ; prefazione di Piero Ferrari

[S.l.] : Rizzoli Etas, 2014

Abstract: La complessa personalità di Enzo Ferrari, pioniere dello sport e dell’industria, merita di essere analizzata e ricordata alle giovani generazioni di innovatori, perché di un grande innovatore si è trattato, che ha fatto la storia del Made in Italy e che ha ancora molto da insegnare a chi è pronto a lanciarsi nel futuro. In questo libro della serie “In parole sue”, Pino Allievi, che ha avuto il privilegio di conoscerlo ed essergli vicino, offre un ritratto vivido e in parte inedito del pensiero del celebre costruttore: sullo sport, sull’imprenditoria ma anche sui molti personaggi della nostra storia antica e recente con cui ha avuto modo di incontrarsi e, a volte, scontrarsi, da Gianni Agnelli a Silvio Berlusconi. In un mondo in cui la velocità è ormai d’obbligo in tutti i settori, un esempio di passione sportiva e libertà imprenditoriale a cui ispirarsi per raccogliere la sfida dell’innovazione.

American dream
0 0 0
Libri Moderni

Cobianchi, Marco

American dream : così Marchionne ha salvato la Chrysler e ucciso la Fiat / Marco Cobianchi

Milano : Chiarelettere, 2014

Principioattivo

Abstract: Missione compiuta. Marchionne l'infallibile è riuscito nell'impresa disperata di salvare la Fiat. A quale prezzo? La più grande industria italiana è destinata a diventare parte di una multinazionale che sarà quotata a New York, che avrà sede ad Amsterdam e che pagherà le tasse a Londra. Una fuga dall'Italia dopo anni in cui lo Stato, cioè i contribuenti, ha foraggiato l'azienda per miliardi di euro via rottamazioni, sussidi indiscriminati, fondi pubblici alla ricerca e allo sviluppo, cassa integrazione. Un polmone artificiale che ha dato ossigeno a un'industria in fin di vita, con la famiglia Agnelli che non ha messo un euro ma ha continuato a incassarne. Marco Cobianchi alza il sipario sui dieci anni dell'era Marchionne appena compiuti. Mette in fila i fatti: le promesse e le bugie, il carosello dei piani industriali (ben otto in nove anni, e mai realizzati), i bilanci e un debito considerato "spazzatura" dalle agenzie di rating, la trasformazione della Fiat in una finanziaria, i flop internazionali (Cina, Russia, India). I numeri non lasciano scampo: oggi Fiat perde 911 milioni di euro mentre Chrysler guadagna un miliardo e 854 milioni. Gli stabilimenti italiani divorano gli introiti di quelli d'oltreoceano e per questo sono a rischio chiusura nonostante tutti dicano che no, non è il caso di preoccuparsi. La casa di Marchionne a Detroit è l'ultimo atto di una lunga liaison internazionale. Il sogno americano è diventato realtà. Era proprio destino.

La nuova partita dell'innovazione
0 0 0
Libri Moderni

Varaldo, Riccardo

La nuova partita dell'innovazione : il futuro dell'industria in Italia / Riccardo Varaldo

Bologna : Il Mulino, 2014

Saggi ; 814

Abstract: L'effetto di discontinuità impresso dalla grande crisi sulle istituzioni, sulla società, sull'economia e sui mercati è tale per cui solo i paesi e le imprese capaci di reinventarsi innovando sono in grado di sfruttare la crisi come leva di cambiamento politico-culturale e per un reset del modello di sviluppo dell'economia reale e del sistema delle imprese. Questo significa implementare riforme e politiche che creino fiducia nel futuro ed attivino il potenziale di energie, talenti ed eccellenze di cui l'Italia è ricca. Occorre uno sforzo collettivo di costruzione di un ambiente istituzionale e socio-economico adatto per un "nuovo capitalismo imprenditoriale", capace di sfruttare le opportunità dell'era della conoscenza e della globalizzazione, facendo leva sulle grandi e medie imprese internazionalizzate.

Nati per muoverci
0 0 0
Libri Moderni

Alessandri, Nerio

Nati per muoverci / Nerio Alessandri

Milano : Baldini & Castoldi, 2014

Abstract: Ci sono storie che rincuorano, che spronano a credere di più nei propri sogni e nelle forze del nostro Paese. Nerio Alessandri è un uomo che si è fatto da solo. A 22 anni, nel 1983, lascia il posto fisso e fonda, assieme al fratello Pierluigi, una start up di attrezzi per palestra che progetta e costruisce nel garage di casa. Oggi la sua Technogym dà lavoro a 2000 persone ed è conosciuta in tutto il mondo per la qualità, l'innovazione e il design dei suoi prodotti, tanto che Alessandri è stato paragonato allo Steve Jobs del Wellness. La sua è la storia di un successo creato dal nulla. Storia di intuizioni tecnologiche, che gli hanno fatto anticipare sempre le tendenze; storia di grandi collaborazioni nel mondo dello sport - da Milan, Inter e Juventus, a Senna e Schumacher, fino a diventare fornitore ufficiale delle ultime sei Olimpiadi, incluse quelle di Rio 2016. Storia di incontri costruttivi - da Bill Gates a Bill Clinton. La sua più grande intuizione è il Wellness, uno stile di vita basato su regolare attività fisica, sana alimentazione e approccio mentale positivo. Il Wellness è un'opportunità per tutti, governi, imprese e cittadini, per combattere i rischi della vita sedentaria che possono compromettere la felicità di ciascuno di noi, ma anche i bilanci pubblici e la produttività. Nel 2003 in Romagna ha lanciato il progetto Wellness Valley, il primo distretto della qualità della vita che coinvolge pubblico e privato per valorizzare il patrimonio sociale, intellettuale, culturale e naturale...

Bioresistenze
0 0 0
Libri Moderni

Bioresistenze : cittadini per il territorio: l'agricoltura responsabile / a cura di Guido Turus

Padova : Esedra, 2014

Etnica ; 5

Abstract: Soggetto del libro è il grande patrimonio rappresentato da un certo tipo di agricoltura: quell'agricoltura che, conscia del concetto di limite, di tempo, di complessità dell'ambiente opera per i beni comuni. Un'agricoltura che è azione di salvaguardia dei diritti e della legalità, azione di salvaguardia ambientale, azione di tutela del territorio, del paesaggio, della biodiversità. Il termine bioresistenze vuole descrivere, quindi, una pluralità di azioni che ruotano attorno ad un "sano" rapporto con il territorio dimostrando che l'agricoltura non è solo azione economica/finanziaria ma, anche, pratica di resistenza alle forme di illegalità, resistenza all'uniformazione (che è appiattimento e non uguaglianza) sia culturale che alimentare, resistenza alla violenza con cui vengono trattate e gestite le risorse naturali, resistenza alla scomparsa di biodiversità. Articoli di: Valerio Onida, Giovanni Serra, Giuseppe Politi, Massimo Montanari, Alessandra Guigoni, Marcello Buiatti, Nadia Marchettini, Roberta Carlini, Luca Martinelli, Daniele De Michele (DonPasta), Luigi Ciotti.

Alfa Romeo
0 0 0
Libri Moderni

Rosa, Italo <1930- >

Alfa Romeo : la tela di Penelope : fatti, disfatti e misfatti in un caso di malasanità industriale / [Italo Rosa] ; a cura di Alessandro Salvetti

Milano : Fucina, 2014

Abstract: Italo Rosa ha lavorato all'Alfa Romeo dal 1955 al 1987, fino a diventare Capo del Personale degli stabilimenti del Nord: oltre trent'anni trascorsi in Azienda, dall'epoca della Giulietta alla cessione alla FIAT. Questo è il suo minuzioso racconto. Già il titolo sintetizza l'assurda realtà di lunghi anni di confronto tra una gran parte dell'Azienda (dirigenza, tecnici, operai... e tanti altri) che creava una tela fatta di successi ammirati in tutto il mondo mentre politici, sindacati, e altre forze, interne ed esterne, continuamente la disfacevano. Un percorso che va dal grande Luraghi, i suoi nitidi successi e la sua ignobile defenestrazione a opera dei politici, le presidenze combattive di Cortesi e Massacesi, tenacemente impegnate nel tentativo di un risanamento, per giungere alla sfumata acquisizione da parte Ford e la successiva svendita a FIAT. Un pezzo importante della storia economica e industriale italiana e dei mali, ancora oggi attuali, fra i quali l'incapacità di valorizzare le nostre grandi industrie.