Le assaggiatrici
3 3 0
Libri Moderni

Postorino, Rosella

Le assaggiatrici

Abstract: La prima volta che entra nella stanza in cui consumerà i prossimi pasti, Rosa Sauer è affamata. "Da anni avevamo fame e paura", dice. Con lei ci sono altre nove donne di Gross-Partsch, un villaggio vicino alla Tana del Lupo, il quartier generale di Hitler nascosto nella foresta. È l'autunno del '43, Rosa è appena arrivata da Berlino per sfuggire ai bombardamenti ed è ospite dei suoceri mentre Gregor, suo marito, combatte sul fronte russo. Quando le SS ordinano: "Mangiate", davanti al piatto traboccante è la fame ad avere la meglio; subito dopo, però, prevale la paura: le assaggiatrici devono restare un'ora sotto osservazione, affinché le guardie si accertino che il cibo da servire al Führer non sia avvelenato. Nell'ambiente chiuso della mensa forzata, fra le giovani donne s'intrecciano alleanze, amicizie e rivalità sotterranee. Per le altre Rosa è la straniera: le è difficile ottenere benevolenza, eppure si sorprende a cercarla. Specialmente con Elfriede, la ragazza che si mostra più ostile, la più carismatica. Poi, nella primavera del '44, in caserma arriva il tenente Ziegler e instaura un clima di terrore. Mentre su tutti - come una sorta di divinità che non compare mai - incombe il Führer, fra Ziegler e Rosa si crea un legame inaudito.


Titolo e contributi: Le assaggiatrici / Rosella Postorino

Pubblicazione: Milano : Feltrinelli, 2018

Descrizione fisica: 287 p. ; 22 cm

Serie: I narratori

EAN: 9788807032691

Data:2018

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Serie: I narratori

Nomi: (Autore)

Soggetti:

Classi: 853.92 NARRATIVA ITALIANA, 2000- (21) Romanzo verità <genere fiction> (0) Storico <genere fiction> (0)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2018
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 30 copie, di cui 10 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Bollate 853 POS BO-131831 Su scaffale Disponibile
Cusano Milanino DRAMMATICI-ROSSO.BIANCO 853 POST CM-83305 Su scaffale Disponibile
Cormano 853 POS RC-64941 In prestito 21/03/2024
Parabiago 853 POS PG*-62141 Su scaffale Disponibile
Paderno Dugnano - Biblioteca Tilane Romanzi e racconti POST PD-107201 In prestito 27/02/2023
Baranzate Romanzi e racconti POST BA-55851 In prestito 02/10/2023
Rescaldina - Lea Garofalo 853 POS RL-42149 In prestito 03/04/2024
Solaro NARRATIVA POST SO-32807 Su scaffale Disponibile
Nerviano 853 POS NE-84007 In prestito
Cornaredo 853 POS CD-67962 Su scaffale Disponibile
Lainate - l'Ariston 853 POS LA-511375 Su scaffale Disponibile
Busto Garolfo 853.91 POS BG-33613 Su scaffale Disponibile
Arese Romanzi e Racconti POST AR-95615 Su scaffale Disponibile
Senago 853 POS SE-55564 In prestito 15/03/2024
Cerro Maggiore 853 POST CG-32382 Su scaffale Disponibile
Cesate 853 POS CE-40944 Su scaffale Disponibile
Legnano 853 POS M6 LE-97701 Su scaffale Disponibile
Villa Cortese 853 POS VC-17329 In prestito
Sesto San Giovanni - Marx 853 POS MX-27947 Su scaffale Disponibile
San Giorgio su Legnano SCAFFALE ROSSO 853 POS SG-17664 Su scaffale Disponibile
Novate Milanese Narrativa POST NO-111502 Su scaffale Disponibile
Vanzago Romanzi e racconti italiani POST VZ-40558 Su scaffale Disponibile
Pero - PuntoPero NARRATIVA POST PE-61973 In prestito 22/03/2024
Settimo Milanese 853 POS SM-59693 Su scaffale Disponibile
Legnano 853 POS LE-98366 Su scaffale Disponibile
Sesto San Giovanni - Centrale 853 POS Mylius ST-117804 In prestito
Pregnana Milanese 853 POS PR- Su scaffale Disponibile
San Vittore Olona 853 POS SV-22685 Su scaffale Disponibile
Cinisello Balsamo - Il Pertini Letterature 853 POS CB-229594 In prestito 02/04/2024
Rho - Lucernate 853 POS LU-4089 Su scaffale Disponibile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Un libro impegnativo, dove la tensione si percepisce fin dalle prime righe, ben scritto ma con un finale un pò affrettato che poco si lega al resto del racconto.
Interessante la percezione del Nazismo dal punto di vista dei tedeschi.
Consigliato a chi ama particolarmente questo periodo storico.
Rossella

Nonostante il contesto sia uno dei più adatti e tradizionali per favorire il coinvolgimento del lettore (la Seconda Guerra Mondiale), una narrazione poco originale e la mancanza di una reale posta in gioco portano il lettore a disaffezionarsi presto al libro. La Postorino non è una cattiva scrittrice, ma con questo romanzo non dimostra le doti di originalità che ogni artista, a prescindere dalla forma d'arte, dovrebbe avere. [5]

Mi ha deluso e non mi è piaciuto.

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.