Includi: tutti i seguenti filtri
× Autore GIORGIO FONTANA

Trovati 20 documenti.

Novalis
0 0 0
Libri Moderni

Fontana, Giorgio

Novalis / Giorgio Fontana

Venezia : Marsilio, 2008

Marsilio X

Abstract: "I segreti vanno rivelati". È questo il vangelo che Alex imparerà sulla propria pelle. Giovane musicista dal passato dolente, di fronte allo sfacelo della sua band e a una famiglia in pezzi, reagisce semplicemente annuendo, accettando ogni cosa secondo un'etica che fa coincidere rabbia e rassegnazione. Una notte però incontra Sara, una ragazza che si prostituisce online e trova amanti scrivendo il proprio numero sulle pareti dei bagni pubblici. È il suo segreto a frantumare il sistema di Alex: come un virus che si espande, come un modo nuovo di bruciare la rabbia. Sara lo introduce a un misterioso ensemble teatrale, il Gruppo Novalis, una specie di setta che pratica una forma d'arte estrema e perversa. E per Alex si riapre una ferita antica. Viene risucchiato nella spirale di un gioco basato sulle debolezze altrui, dove la morte diventa l'unica speranza di gioia, una follia che precipita verso una conclusione radicale. D'ora in poi la sua vita sarà una corsa mentale e fisica per separarsi prima che sia troppo tardi da quell'ossessione, o per viverla fino alle estreme conseguenze.

Babele 56
0 0 0
Libri Moderni

Fontana, Giorgio

Babele 56 : otto fermate nella città che cambia / Giorgio Fontana

Milano : Terre di Mezzo, 2008

Abstract: Karkadan, rapper tunisino. Kamal, giocatore di cricket dello Sri Lanka, portinaio per campare, josé e Milca, editori peruviani a piazzale Loreto... Un viaggio in otto fermate affidato alla penna di un giovane scrittore di grande talento: i capitoli del libro sono intervallati da un racconto ambientato sull'autobus numero 56, che percorre avanti e indietro via Padova, una della vie più multietniche di Milano.

Prima di noi
5 1 0
Libri Moderni

Fontana, Giorgio

Prima di noi / Giorgio Fontana

Palermo : Sellerio, 2020

Il contesto ; 100

Abstract: Una famiglia del Nord Italia, tra l'inizio di un secolo e l'avvento di un altro, una metamorfosi continua tra esodo e deriva, dalle montagne alla pianura, dal borgo alla periferia, dai campi alle fabbriche. Il tempo che scorre, il passato che tesse il destino, la nebbia che sale dal futuro; in mezzo un presente che sembra durare per sempre e che è l'unico orizzonte visibile, teatro delle possibilità e gabbia dei desideri. E questo il paesaggio in cui vivono e muoiono i personaggi di Giorgio Fontana, i Sartori, da quando il primo di loro fugge dall'esercito dopo la ritirata di Caporetto e incontra una ragazza in un casale di campagna. Poi un figlio perduto in Nordafrica, due uomini sopravvissuti e le loro nuove famiglie, per arrivare ai giorni nostri: quelli di una giovane donna che visita la tomba del bisnonno, quasi a chiudere un cerchio. Quattro generazioni, dal 1917 al 2012, che si spostano dal Friuli rurale alla Milano contemporanea affrontando due guerre mondiali e la ricostruzione, la ricerca del successo personale o il sogno della rivoluzione, la cattedra in una scuola e la scrivania di una multinazionale. È circa un secolo, che mai diventa breve: per i Sartori contiene tutto, la colpa, la vergogna, la rabbia, la frenesia, il viaggio. Sempre lo scontro e quasi mai la calma, o la sensazione definitiva della felicità. Ma i Sartori non ne hanno bisogno, e forse nella felicità neppure credono. Perché se in ogni posto del mondo bisogna battersi e lottare allora è meglio imparare ad accettare le proprie inquietudini, e stare lì dove la vita ci manda il racconto dei Sartori affronta il fardello di un passato che sembra aver lasciato in eredità solo fatica e complessità, persino nei più limpidi gesti d'amore. Se gli errori e le sfortune dei padri ricadono sui figli, come liberarsene? Esiste una forza originaria capace di condannare un'intera famiglia all'irrequietezza? Come redimere se stessi e la propria stirpe? La risposta a queste domande è nella voce di un tempo nuovo, nello sguardo di chi si accinge a viverlo, nelle parole di uno scrittore di neppure quarant'anni che ha voluto affrontare con le armi della letteratura la povertà e il riscatto, la fede e la politica, il coraggio dei deboli e la violenza dei forti.

Per legge superiore
0 0 0
Libri Moderni

Fontana, Giorgio

Per legge superiore / Giorgio Fontana

Palermo : Sellerio, 2011

La memoria ; 872

Abstract: "Per legge superiore" è prima di tutto il ritratto di un magistrato di fronte a un dilemma morale che gli fa percepire, con abbagliante chiarezza, quanto sia divenuta inadeguata l'idea di giustizia che coltiva da sempre. Roberto Doni ha più di sessant'anni, fa il sostituto procuratore a Milano, è sobrio, formale, ineccepibile. Il suo pensiero prevalente è l'ultimo passo della carriera, il più alto: ma non è un uomo di potere. Prende il privilegio come vive il resto, come cosa dovuta, inevitabile. Così Milano gli sembra operosa, prevedibile, asettica, ma in fondo straniera a tutti; la bella moglie, con la sua intelligenza, con il suo ragionevole amore, lo appaga; lo stupisce appena l'atteggiamento della figlia lontana, che gli sembra sempre un tacito, inspiegabile, rimprovero. A quest'uomo, che non s'è più incontrato con il tormento del dubbio da quando, agli inizi, dialogava con un collega coraggioso che gli fu maestro di ideali, capita una pratica di routine. Dovrà sostenere in appello l'accusa contro un muratore tunisino, ora in galera per un crimine commesso dalle parti di via Padova, un'aggressione che ha suscitato clamore di giornali e proteste popolari. Tutto scontato: perfino l'imputato sembra accettare quello che tutti vogliono, una condanna. Ma in quel momento a Doni si presenta una giovane giornalista free-lance. Chiede al procuratore di proporre, addirittura, l'assoluzione. Non solo è convinta dell'innocenza dell'uomo, ma si dichiara in grado di provarla...

Un solo paradiso
0 0 0
Libri Moderni

Fontana, Giorgio

Un solo paradiso / Giorgio Fontana

Palermo : Sellerio, 2016

La memoria ; 1041

Abstract: Una storia d'amore: ma anche il resoconto di quanto tale sentimento possa condurre alla distruzione di sé. Il racconto di una passione assoluta, forse troppo grande per tempi così precari, di cinismo e paura: ma che restituisce ad essa tutta la sua dignità, il suo pudore, e insieme il suo peso tragico. Due vecchi amici si incontrano per caso nel bar che era stato un tempo il covo della loro tribù urbana. Si erano persi di vista e uno dei due, il protagonista, comincia a raccontare all'altro: che prima resta interlocutorio, poi stizzito, e infine folgorato dall'impeto inattuale della storia. Alessio, sul finire dei vent'anni, un lavoro normale, originario di una famiglia delle montagne lombarde con un padre autoritario e un fratello sbandato, trombettista in una piccola jazz band, coltiva una mediocrità esistenziale: un "dolceamaro contentarsi", lo chiama. Martina invece è magra e dal corpo agile e nervoso; viene da una famiglia di professionisti meridionali, non dice molto di se stessa, e i suoi gusti sono spesso poco originali. Due ragazzi qualunque: ma da questo "qualunque" si genera di colpo una strana forza tempestosa, una divina mania. Un fuoco breve che esplode per le strade di Milano - evocata limpidamente, quartiere dopo quartiere - e si consuma al suono di una musica febbrile. Fino a quando, così com'era venuto l'amore se ne va all'improvviso...

Morte di un uomo felice
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Fontana, Giorgio

Morte di un uomo felice

Sellerio Editore, 24/04/2014

Abstract: "Giorgio Fontana ha scritto un romanzo - lucido, bellissimo - che ancora mancava. Un romanzo che stavo aspettando. Attraverso la storia del magistrato Colnaghi, il suo sguardo, la sua solitudine, riesce a penetrare la dimensione della vita quotidiana al tempo del terrorismo... Che questo libro delicato, tagliente e doloroso sia stato scritto da un narratore italiano nato nel 1981, lo stesso anno in cui il suo protagonista viene assassinato, è per me fonte di consolazione. E di speranza" (Benedetta Tobagi).

Per legge superiore
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Fontana, Giorgio

Per legge superiore

Sellerio Editore, 28/11/2011

Abstract: Roberto Doni lavora come sostituto alla Procura Generale di Milano. Sessant'anni, moderatamente conservatore, ha una visione della giustizia legata alle regole e alle procedure. Tutto scorre liscio nella sua esistenza fino a quando una giovane giornalista entra di prepotenza nella sua vita professionale e gli fa assumere una visione delle cose del tutto diversa. Il giudice Doni sta sostenendo l'accusa nel processo di appello contro un tunisino imputato di un omicidio commesso dalle parti di via Padova; roso da niente altro che un tarlo sotterraneo, si lascia affondare in quella vicenda fino a che le sue certezze cominciano a traballare.

Un solo paradiso
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Fontana, Giorgio

Un solo paradiso

Sellerio Editore, 08/09/2016

Abstract: Cronaca dell'innamoramento, esplorazione del discorso amoroso, anatomia del sentimento al tempo della crisi, il nuovo romanzo di Giorgio Fontana disegna la geografia emotiva di un personaggio che trova se stesso per poi disorientarsi, smarrendosi in un movimento interminabile. Il suo, dettato dal desiderio e dal senso della fine, sarà un itinerario incessante in una città in cui sparire e nascondersi, e che di continuo si rivela, sorprende e inganna. Così come inganna quella passione, quella speranza, che per un momento ha illuminato, violenta e paradisiaca, la mente e il cuore.

Babele 56. Otto fermate nella città che cambia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Fontana, Giorgio

Babele 56. Otto fermate nella città che cambia

Terre di mezzo, 04/11/2014

Abstract: Karkadan, rapper tunisino. Kamal, giocatore di cricket dello Sri Lanka, portinaio per campare. José e Milca, editori peruviani a piazzale Loreto... Un viaggio in otto fermate affidato alla penna di un giovane scrittore di grande talento: i capitoli del libro sono intervallati da un racconto ambientato sull'autobus numero 56, che percorre avanti e indietro via Padova, una della vie più multietniche di Milano. Come scrive Giorgio Fontana:"Questa è una via che racconta una storia a ogni passo, e ogni storia è fatta di un colore diverso". Dall'autore vincitore del Premio Campiello 2014 con il romanzo "Morte di un uomo felice".

Prima di noi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Fontana, Giorgio

Prima di noi

Sellerio Editore, 30/01/2020

Abstract: Una famiglia del Nord Italia, tra l'inizio di un secolo e l'avvento di un altro. I Sartori, quattro generazioni, dal 1917 al 2012, dal Friuli rurale alla Milano contemporanea, dalle guerre mondiali alla ricostruzione alla globalizzazione, dal lavoro nei campi alle scrivanie delle multinazionali. Romanzo storico e corale, vasto ritratto narrativo del Novecento italiano, forse il primo di uno scrittore sotto i quarant'anni, il racconto dei Sartori affronta il fardello di un'eredità che sembra andata in malora. Se gli errori e le sfortune dei padri ricadono sui figli, come liberarsene? La risposta è nella voce di un secolo nuovo, e nello sguardo di chi si accinge a viverlo.

Morte di un uomo felice
3 0 0
Libri Moderni

Fontana, Giorgio

Morte di un uomo felice / Giorgio Fontana

Palermo : Sellerio, 2014

La memoria ; 960

Abstract: Milano, estate 1981: siamo nella fase più tarda, e più feroce, della stagione terroristica in Italia. Non ancora quarantenne, Giacomo Colnaghi a Milano è un magistrato sulla linea del fronte. Coordinando un piccolo gruppo di inquirenti, indaga da tempo sulle attività di una nuova banda armata, responsabile dell’assassinio di un politico democristiano. Il dubbio e l’inquietudine lo accompagnano da sempre. Egli è intensamente cattolico, ma di una religiosità intima e tragica. È di umili origini, ma convinto che la sua riuscita personale sia la prova di vivere in una società aperta. È sposato con figli, ma i rapporti con la famiglia sono distanti e sofferti. Ha due amici carissimi, con i quali incrocia schermaglie polemiche, ama le ore incerte, le periferie, il calcio, gli incontri nelle osterie. Dall’inquietudine è avvolto anche il ricordo del padre Ernesto, che lo lasciò bambino morendo in un’azione partigiana. Quel padre che la famiglia cattolica conformista non poté mai perdonare per la sua ribellione all’ordine, la cui storia eroica Colnaghi ha sempre inseguito, per sapere, e per trattenere quell’unica persona che ha forse amato davvero, pur senza conoscerla. L’inchiesta che svolge è complessa e articolata, tra uffici di procura e covi criminali, tra interrogatori e appostamenti, e andrà a buon fine. Ma la sua coscienza aggiunge alla caccia all’uomo una corsa per capire le ragioni profonde, l’origine delle ferite che stanno attraversando il Paese. Si risveglia così il bisogno di immergersi nella condizione degli altri, dall’assassino che gli sta davanti al vecchio ferroviere incontrato al bar, per riconciliare la giustizia che amministra con l’esercizio della compassione. Una corsa e un’immersione pervase da un sentimento dominante di morte. Un lento disvelarsi che segue parallelo il ricordo della vicenda del padre che, come Giacomo Colnaghi, fu dominato dal desiderio di trovare un senso, una verità. Anche a costo della vita. Insieme al precedente romanzo di Giorgio Fontana, Per legge superiore, anche Morte di un uomo felice riflette sulla giustizia, le sue possibilità e i suoi limiti.

Buoni propositi per l'anno nuovo
0 0 0
Libri Moderni

Fontana, Giorgio

Buoni propositi per l'anno nuovo / Giorgio Fontana

1. ed.

Milano : Mondadori, c2007

Omnibus [Mondadori]

Abstract: Andrea, uno studente del DAMS di Bologna bruttino e imbranato, condivide un appartamento con altri ragazzi, ma non riesce a integrarsi col gruppo e preferisce passare il tempo su Internet nel tentativo di agganciare una ragazza, che però non ha mai il coraggio di incontrare. Jules, italo-francese con un passato difficile e un presente incerto, è nato dalla breve relazione tra una giovane donna inquieta e un avventuriero che non sì e mai occupato di lui. Vive a Montpellier e gioca a poker. Cos'hanno in comune? In apparenza niente: vivono in città diverse, hanno una storia familiare diversa, interessi diversi. Sono lontanissimi l'uno dall'altro. Ma quando le loro storie si incrociano, la sera di Capodanno, in una Bologna sovreccitata dai festeggiamenti, scoprono di condividere qualcosa. Entrambi sono fuori dal coro, entrambi vivono ai margini. Il loro incontro porterà, in modo diverso per ognuno, a una nuova consapevolezza.

Principessa
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Arcelli Fontana, Giorgio

Principessa / regia: Giorgio Arcelli Fontana ; sceneggiatura di Giorgio Arcelli, Giuliano Minati ; musiche Louis Siciliano

[S.l.] : Eagle Pictures, 2010

Abstract: Matilda è una ragazza di provincia che vive in famiglia, ma con una vita molto libera e caotica. I suoi vari lavoretti part-time, uno piú strano dell'altro si riflettono nella precarietà dei suoi sentimenti. Un giorno si trova davanti ad una difficile scelta in seguito di una gravidanza non desiderata: dirlo al suo ex fidanzato Pietro, probabilmente padre di quel figlio inaspettato, o abortire e andare a Londra con Andrea, un ragazzo conosciuto in un locale. Alla fine decide di stare con Andrea, e la sua vita cambia radicalmente. Si trasferisce nel castello di Andrea, circondata da tanti lussi. Andrea trasforma Matilda da semplice ragazza di provincia nella duchessina Scotti Panfini.

Lamiere
0 0 0
Libri Moderni

Deninotti, Danilo - Fontana, Giorgio - Ruvidotti, Lucio

Lamiere : storie da uno slum di Nairobi / Danilo Deninotti, Giorgio Fontana, Lucio Ruvidotti

Milano : Feltrinelli, 2019

Feltrinelli comics

Abstract: La classica immagine del Kenya è quella di un paradiso, il luogo ideale per una vacanza. Ma dentro questo sogno c'è un incubo. A Nairobi, la capitale, oltre metà della popolazione è concentrata nelle baraccopoli e vive in condizioni estreme di miseria e abbandono. Al di sotto della dignità umana. Deninotti, Fontana e Ruvidotti hanno fatto un viaggio dentro Deep Sea, l'area più povera della città, per raccontarlo in un reportage a fumetti lucido e commovente. Drammatico eppure pieno di vita, illuminato dalla speranza. Sono entrati nelle baracche fatte di lamiere, accompagnati da un frate molto eccentrico e dai volontari di una ONG. Hanno conosciuto i pazienti e gli infermieri del piccolo ambulatorio, i fruttivendoli, i bambini della scuola, la maestra di danza e la barista dell'unico locale dello slum. E hanno imparato, per esempio, come si cuoce un cavolo senza l'acqua corrente, che qui è un bene raro e molto costoso. Attraverso le storie della gente di Deep Sea, gli autori raccontano anche le proprie reazioni e sensazioni come abitanti del mondo.

Milano
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Balzano, Marco - Cataluccio, Francesco M. - De Benedetti, Neige - Di Stefano, Paolo - Fontana, Giorgio - Janeczek, Helena

Milano

Sellerio Editore, 05/02/2015

Abstract: Milano borghese e industriosa, colta e illuminata, corrotta, avvelenata; capitale della moda e del design, della finanza e della cultura; Milano e l'emarginazione, Milano e l'emigrazione, la città a cerchi concentrici e l'hinterland, la Scala, la Fiera, l'Expo. Tutto questo è Milano e molto altro: i racconti di questa antologia svelano cosa è oggi, cosa sarà domani, la metropoli italiana per antonomasia. Sei scrittori contemporanei che ci guidano fra le sue strade e ci aiutano a capire come e dove è cambiata e quale direzione sta prendendo.

Cinquanta in blu. Storie
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Alajmo, Roberto - Attanasio, Maria - Calaciura, Giosuè - Camarrone, Davide - Fontana, Giorgio - Giménez-Bartlett, Alicia - Manzini, Antonio - Molesini, Andrea - Timm, Uwe

Cinquanta in blu. Storie

Sellerio Editore, 31/10/2019

Abstract: Nove autori si sono ispirati al catalogo della casa editrice per scrivere nove straordinari racconti: una antologia per festeggiare i 50 anni di Sellerio.

la manutenzione dell'automobile
0 0 0
Libri Moderni

la manutenzione dell'automobile : come risparmiare individuando e riparando da soli i vari guasti / Giorgio Fontana

1. ed.

Milano : Rizzoli , 1978

Il cappello di Rembrandt
0 0 0
Libri Moderni

Malamud, Bernard

Il cappello di Rembrandt / Bernard Malamud ; traduzione di Donata Migone ; prefazione di Giorgio Fontana

Roma : Minimum Fax, 2015

Minimum classics ; 57

Abstract: Accanto ai suoi romanzi maggiori, Bernard Malamud ha sperimentato con successo la misura del racconto, in cui ha inscenato delle variazioni sui temi che gli sono cari: la fatica, la solitudine, la sconfitta, ma anche un'appassionata speranza di riscatto e di fede, accompagnata da una carica decantatrice di ironia e di humour. Qui troviamo un insegnante che cerca di strappare il padre a una morte inevitabile e si imbatte in un rabbino che gli offre come talismano una corona: tutto si vanifica attorno alla sua realtà fisica ed economica. E poi ancora un pittore che vuol diventare grande come Rembrandt e del maestro comincia a portare i cappelli; una giovane casalinga di periferia che sogna una vita da romanzo; un vedovo che insegue il desiderio di un nuovo amore; un cavallo da circo che ragiona come un uomo; un ebreo russo che vuole affidare a tutti i costi i suoi racconti a uno sconosciuto affinché li porti all'estero... In ognuna delle storie di Malamud c'è sempre il tentativo di dare concretezza a un desiderio impossibile: collocare la fantasia al di qua del regno del superfluo, per viverla come una delle dimensioni fondamentali dell'esistenza.

Autunno tedesco
0 0 0
Libri Moderni

DAGERMAN, Stig

Autunno tedesco / Stig Dagerman ; a cura di Fulvio Ferrari ; traduzione di Massimo Ciaravolo ; con uno scritto di Giorgio Fontana

Milano : Iperborea, 2018

Abstract: Nel 1946 furono molti i cronisti che accorsero in Germania per raccontare quel che restava del Reich finalmente sconfitto, ma dal coro di voci si distinse quella di uno scrittore svedese di ventitré anni, intellettuale anarchico e narratore dotato di una sensibilità fuori dal comune, inviato dall’Expressen per realizzare una serie di reportage poi raccolti in un libro che è considerato ancora oggi una lezione di giornalismo letterario. Mentre le testate di tutto il mondo offrono il ritratto preconfezionato di un Paese distrutto, che paga a caro prezzo gli orrori che ha seminato e dal quale si esige un’abiura convinta, Dagerman, libero da ogni pregiudizio ideologico e rifiutando ogni generalizzazione o astrazione dai fatti concreti e tangibili, si muove fra le macerie di Amburgo, Berlino, Colonia, su treni stipati di senzatetto e in cantine allagate dove ora vivono masse di affamati e disperati, cercando di capire nel profondo la sofferenza dei vinti. Ne emerge un quadro molto più complesso di quello che è comodo figurarsi. Mentre ci si accanisce a cercare nostalgici nazisti, Dagerman si chiede come può un padre che vede morire il figlio di stenti dichiarare che ora sta meglio di prima; mentre le potenze occupanti pensano a punire e ad allestire processi, Dagerman descrive la «messinscena» di una denazificazione di facciata e la morte spirituale di un Paese che è troppo impegnato a lottare ogni giorno con la morte per riflettere sui propri errori, perché «la fame è una pessima maestra» per educare i colpevoli. Con il suo acume analitico e la sua empatia capillare, Dagerman scava nelle contraddizioni della Germania postbellica offrendoci un manifesto di accusa contro tutte le guerre, e una riflessione amaramente attuale sul potere, la giustizia e lo Stato.

Il caso   Valarioti
0 0 0

Chirico, Danilo - Magro, Alessio

Il caso Valarioti : Rosarno 1980 : cosi la 'ndrangheta uccise un politico (onesto) e divento padrona della Calabria : un processo a meta / Danilo Chirico, Alessio Magro ; [interventi di Giorgio Bocca, Enrico Fontana, Giuseppe Smorto ; prefazione: Filippo Veltri ; postfazione: Giuseppe Lavorato]

Roma : Round Robin, 2010

Fuori rotta ; 3

Abstract: Giuseppe Valarioti viveva a Rosarno, in Calabria. Era un insegnante precario. Pensava che la politica e la cultura fossero strumenti per sconfiggere la 'ndrangheta e offrire un'opportunità ai giovani del suo paese. È stato ucciso a trent'anni, la notte tra il 10 e l'11 giugno 1980, mentre usciva dalla cena con cui il Pci festeggiava la vittoria alle elezioni. È il primo omicidio politico in Calabria, quello che affossa il movimento anti 'ndrangheta. È il battesimo di sangue della Santa, la nuova 'ndrangheta, che cambia il destino della Calabria. Per sempre. Una vicenda giudiziaria lunga undici anni: testimonianze coraggiose e ritrattazioni repentine, un superpentito che parla e non viene creduto, interi faldoni smarriti e un omicidio senza giustizia.