HOME » 60x365 reading challenge » Commenti

Commenti alla missione 46: un libro pubblicato postumo

1475 Visite, 21 Messaggi

Re: Commenti alla missione 46: un libro pubblicato postumo

"Il Maestro e Margherita" di Michail Bulgakov
Lettura molto impegnativa ma sicuramente interessante. Ho molto apprezzato il capitolo su Ponzio Pilato.

Utente 8423
209 posts

Re: Commenti alla missione 46: un libro pubblicato postumo

Una banda di idioti – John Kennedy Toole (autore morto nel 1969 – libro pubblicato nel 1980)

Non imbattetevi mai e poi mai in Ignatius Reilly!!!
Appena scorgerete il suo inconfondibile cappello da caccia, tuffatevi nella direzione opposta e dileguatevi.
Altrimenti rischierete di essere assorbiti nelle sue surreali, strampalate e inverosimili vicende, tramortiti e travolti dalla sua più che esuberante figura e personalità.
Amante delle opere di Boezio, sulla cui filosofia basa nuova parte delle sue convinzioni, Ignatius è un spietata macchina schiacciasassi, sputasentenze, totalmente inetto e asociale.
Se avete voglia di una lettura un pò sopra le righe, ma che saprà donarvi anche momenti di gusto e spasso, cogliete l'occasione e passate del tempo a Ignatius Reilly e alla sua "banda d'idioti", ovvero tutti i personaggi che gli gravitano intorno e le cui vicende collassano letteralmente una sull'altra, trascinate dall'incapacità dello stesso Ignatius di concludere anche un solo progetto.
Spassoso, per me ovviamente.

Utente 6451
65 posts

Re: Commenti alla missione 46: un libro pubblicato postumo

"Suite francese" di Irène Némirovsky.
È davvero un peccato che non ci sia data la possibilità di leggere tutto il libro. L'autrice descrive in modo onesto ciò che è successo/potrebbe essere successo durante l'invasione tedesca della Francia (siamo durante la Seconda Guerra Mondiale) e nei mesi successivi.
Il libro teoricamente si divide in cinque parti, ma l'autrice è riuscita a completare solo le prime due prima di essere arrestata e deportata.
La prima parte racconta l'esodo di diversi personaggi francesi a causa dell'imminente invasione tedesca: viene mostrato il vero carattere dei personaggi, nel bene e nel male.
La seconda parte racconta invece la storia tra un ufficiale tedesco e Lucille (non dico altro!).
A me è piaciuto davvero tanto. È una scrittura onesta, leggera (nel senso che non vengono usati termini complicati, le frasi non sono lunghe e arzigogolate) nonostante il tema trattato. È comunque uno spiraglio su quella parte della guerra che non sempre viene considerata.

Utente 31856
369 posts

Re: Commenti alla missione 46: un libro pubblicato postumo

"LA RICETTA DELLA MAMMA" di G.Faletti
Un professionista del crimine, un sicario imbattibile, si appresta a compiere un nuovo omicidio perfetto: deve uccidere un testimone chiave ad un processo. Ma... in modo del tutto inaspettato una sua debolezza lo tradisce.
Brevissimo racconto, che si beve tutto d'un fiato

Utente 6495
52 posts

Re: Commenti alla missione 46: un libro pubblicato postumo

"Le nostre anime di notte" di Kent Haruf

L'affascinante e dolce incontro tra due anime pure, due settantenni con una vita alle spalle che capiscono che hanno ancora la vita di oggi da vivere, ambientata nell'immaginaria cittadina di Holt, già sfondo della famosa trilogia di Haruf. Una dolcezza disarmante e toccante, con massimo rispetto per la caducità della vita.
Da leggere.

2177 Messaggi in 290 Discussioni di 137 utenti

Attualmente online: Ci sono 1 utenti online