HOME » 60x365 reading challenge » Commenti

Commenti alla missione 26: un libro il cui autore abbia le stesse iniziali del tuo nome e cognome

1844 Visite, 22 Messaggi
Utente 6775
128 posts

Re: Commenti alla missione 26: un libro il cui autore abbia le stesse iniziali del tuo nome e cognome

Per questa missione ho letto: "Il giorno della civetta " di Leonardo Sciascia. Non avevo mai letto questo libro, nemmeno per la scuola, e ne ero molto incuriosita. Libro interessante che fa riflettere sul fatto che anche oggi, nonostante ormai la mafia sia un fenomeno universalmente riconosciuto, il problema sia ancora purtroppo ben lontano da una soluzione. La scrittura l'ho trovata complessa e poco scorrevole, spesso mi sono dovuta fermare e rileggere delle frasi per capirne bene il senso. È un libro che va letto una volta nella vita ma che non è tra i miei preferiti.

Utente 180
313 posts

Re: Commenti alla missione 26: un libro il cui autore abbia le stesse iniziali del tuo nome e cognome

26. L'arte di sbagliare alla grande di Enrico Galiano
L'autore, con sincerità e coraggio, ha deciso di sfatare il mito della perfezione e svelare tutti i suoi errori e le scelte azzardate.
(Io mi chiamo Elena Garbagnati)
https://webopac.csbno.net/opac/detail/view/csbno:catalog:616647

Carla Mariani
265 posts

Re: Commenti alla missione 26: un libro il cui autore abbia le stesse iniziali del tuo nome e cognome

"Curar nevrotici con la propria autoanalisi" di Cesare Musatti.
Psicoanalista dotato di grande personalità, alla domanda :"Si può guarire un nevrotico con la psicoanalisi?" Musatti rispondeva :"Si, a patto che sia nevrotico anche lo psicoanalista". In questo libro, strutturato in brevi capitoli, un Musatti anziano fa quello che uno psicoanalista non deve fare quando lavora: ammettere che lo specchio in cui il paziente si osserva è un uomo capace di curare le nevrosi degli altri attraverso lo studio della sua. Mi è piaciuto!

Utente 1286
65 posts

Commenti alla missione 26: un libro il cui autore abbia le stesse iniziali del tuo nome e cognome LEGGEREVOLARE

Un lbro con un autore che ha le mie stesse iniziali di nome e cognome, sfida n 26, ho scelto Gleen Cooper che ha le iniziali del mio secondo nome G e del mio cognome C. Il libro è "Clean Tabula Rasa" e parla di una pandemia. Certo avrei potuto valutare meglio il contenuto vista la situazione reale di pandemia! Comunque a parte l'argomento non lo consiglio perchè è veramente scritto in modo noioso e non intrigante e la fine è troppo affrettata, dopo essersi dilungato su mille rivoli inutili di violenza e ripetizione, ha concluso in poche righe... Delusione totale!

Utente 14585
63 posts

Re: Commenti alla missione 26: un libro il cui autore abbia le stesse iniziali del tuo nome e cognome

Fairy Oak, la storia perduta di Elisabetta Gnone.
Avevo letto la saga di Fairy Oak quando ero bambina e l'avevo amata, per questo quando l'autrice ha annunciato questo nuovo libro ero molto curiosa. In estrema sintesi, Fairy Oak è un villaggio abitato da Magici e Nonmagici, che vivono in armonia.
Mi sono piaciuti molto i messaggi veicolati da questo racconto, ossia l'importanza della Storia, la difficoltà di cercare la verità e l'amore per gli animali. Ho ritrovato anche i personaggi che avevo amato, ma non il villaggio di Fairy Oak. Sicuramente anche per l'autrice è difficile riprendere in mano dopo tanto tempo le sue vecchie ambientazioni.
Questo libro può essere letto anche da chi non ha letto i precedenti perchè è scollegato dagli altri e la scrittrice ben immaginava che ci sarebbero stati nuovi lettori, quindi ha ripreso tutto.

Utente 7610
16 posts

Re: Commenti alla missione 26: un libro il cui autore abbia le stesse iniziali del tuo nome e cognome

Thrilling cities ( Ian Fleming)
Non volevo leggere uno "scontato" 007 così ho provato questa sorta di guida turistica delle città del mistero . purtroppo anche se ben scritto è troppo datato e risulta u n po' noioso. Non lo consiglio.

Utente 64010
24 posts

"Come quando eravamo piccoli" di Jacopo Paliaga e French Carlomagno

Pietro è uno sceneggiatore di una serie tv di successo, ma si prende un pausa dal lavoro quando la sua ragazza lo tradisce. Torna in Italia, da sua sorella, per ritrovare se stesso.
Ci sono scene particolari, divertenti, altre strane e riferimenti alla cultura contemporanea, altre scene sono un po’ forzate, in particolare il personaggio di Lucas mi sembra che parli solo con frasi troppo perfette per essere realistiche.
La storia è dolce, piacevole e fa sognare, soprattutto verso la fine, ma rimane poco dopo averlo letto. La quarta di copertina fa pensare ad un ruolo particolare dei personaggi, invece il modo in cui Pietro torna alla vita mi è sembrato abbastanza banale, nonostante qualche colpo di scena finale.

Utente 50222
64 posts

Re: Commenti alla missione 26: un libro il cui autore abbia le stesse iniziali del tuo nome e cognome "GLI OCCHIALI D'ORO " GIORGIO BASSANI GB

AMBIENTATO A FERRARA ,UNA BELLA CITTA' MA OPPRESSA DAL FASCISMO ,UN GIOVANE STUDENTE EBREO INCROCIA IL SUO DESTINO CON UN MATURO MEDICO DI CHIARA FAMA .NASCE UN' AMICIZIA ,MA SI SCOPRIRA' CHE DIETRO LA CULTURA E LA RAFFINATEZZA DEL MEDICO ,UNA PROFONDA SOLITUDINE DOVUTA ALLA SUA PRESENTA OMOSESSUALITA' L' ITALIA DELL EPOCA CIO' SI POTREBBE DEFINIRE "UN PECCATO " .GLI OCCHIALI D'ORO DEL MEDICO RAPPRESENTANO IL SIMBOLO DI UNA DIVERSITA' ,CHE PORTERA' ALL' EVENTO TRAGICO .BELLO ,DELICATO L'AMICIZIA VA AL DI LA' DELLE DIVERSITA' .

2177 Messaggi in 290 Discussioni di 137 utenti

Attualmente online: Ci sono 14 utenti online