HOME » 60x365 reading challenge » Commenti

Commenti alla missione 9: un libro con un musicista tra i protagonisti

1424 Visite, 23 Messaggi
Utente 8891
121 posts

Re: Commenti alla missione 9: un libro con un musicista tra i protagonisti

Wladyslaw Szpilman. “Il pianista”. Pagg.230. Voto 8
Romanzo autobiografico toccante che ci mette di fronte all'atrocità della guerra, che non risparmia nessuno e distrugge la dignità degli uomini. A ben vedere non è molto diverso (seppure su un altro piano) dallo spettacolo messo in scena in questi ultimi anni dai protagonisti della nostra attualità. A mio parere molto più istruttivo del celeberrimo diario di Anna Frank, per iniziare a capire non solo la tragedia degli Ebrei, ma la malvagità dei tedeschi che, bene o male, si sono comportati con la stessa disumanità nei confronti del popolo greco in anni più recenti. Della serie “il lupo perde il pelo ma non il vizio”

Utente 20674
46 posts

Re: Commenti alla missione 9: un libro con un musicista tra i protagonisti

"Novecento" di A. Baricco.
Piccola perla di Baricco, racconta la storia di Danny Boodman T. D Lemon Novecento... probabilmente il più grande pianista di tutti i tempi ma che è nato e vissuto sul piroscafo Virginian senza mai toccare terra. Protagonista indimenticabile...profondo ma anche infantile, mantiene quell'ingenuità e genuinità tipica dei bambini. Un libro che fa ridere e piangere allo stesso tempo, in cui la vera protagonista è la musica. Una musica che puoi provare a immaginare, che scorre tra le parole e prende vita. Super consigliato!

Utente 72
221 posts

Re: Commenti alla missione 9: un libro con un musicista tra i protagonisti

Ho letto "La signorina Crovato" di Luciana Boccardi.
Storia un po' retrò di una bimba nella Venezia del periodo fascista: nasce in una famiglia di musicisti e la musica fa parte della sua vita quotidiana. Bello, ma alcune disavventure sono un po' demamicisiane... sembra di leggere pagine di "cuore", un mix tra il buon Garrone e la piccola vedetta lombarda

Utente 31674
104 posts

Re: Commenti alla missione 9: un libro con un musicista tra i protagonisti

"La direttrice d'orchesta" di Maria Peters
La protagonista del romanzo Antonia Bricco, olandese di nascita ma emigrata da piccola con la famiglia adottiva a New York, è stata una delle prime donne a dirigire un'orchesta classica negli anni trenta del secolo scorso.

Roberta Vanzan
161 posts

Re: Commenti alla missione 9: un libro con un musicista tra i protagonisti

Maria Peters con " La direttrice d'orchestra " un libro molto bello che parla di Antonia Brico, che nei primi del novecento per amore della musica, in cui l'uomo fa da padrone. Antonia con coraggio e determinazione affronta tutti gli ostacoli per raggiungere il suo obiettivo " dirigere un'orchestra "

Utente 31856
368 posts

Re: Commenti alla missione 9: un libro con un musicista tra i protagonisti

"IL RUMORE DEL TEMPO" di J.Barnes
Dmitrij Šostakovič ha già riscosso successi in patria e in mezzo mondo quando il compagno Stalin in persona emette l’inappellabile condanna: la sua non è musica, è solo caos. Da quel momento la vita del «nemico del popolo» Šostakovič non è che una foglia al vento, e la sua anima assediata dalla paura, il campo di battaglia fra codardia ed eroismo. La mattina del 29 gennaio 1936 la terza pagina della «Pravda» commentava la recente esecuzione al Bol’soj della Lady Macbeth del distretto di Mcensk di Dmitrij Sostakovic titolando Caos anziché musica e accusando l’opera di accarezzare «il gusto morboso del pubblico borghese con una musica inquieta e nevrastenica». Nell’Età del terrore del compagno Stalin un editoriale del genere, e il conseguente stigma di nemico del popolo, poteva interrompere la vita stessa. E dunque puntuale, per il celebre Sostakovic, giunge il primo di una serie di colloqui con il Potere. Ma le vie dei regimi sono imperscrutabili, l’interrogatore può facilmente trasformarsi in interrogato e il reprobo salvarsi, addirittura essere «perdonato». E dunque la musica di Sostakovic può tornare a circolare e il suo nome a rappresentare quello del suo paese nel mondo. Sostakovic è ormai vecchio e nauseato di compromessi quando apprende la sua ultima verità: che «essere un vigliacco non è facile. Molto più facile essere un eroe. A un eroe basta mostrarsi coraggioso per un istante: quando estrae la pistola, quando lancia la bomba, attiva il detonatore, fa fuori il tiranno e poi se stesso. Essere un vigliacco significa invece imbarcarsi in un’impresa che dura una vita. Richiede costanza, fermezza, impegno a non cambiare, il che si risolve in una certa qual forma di coraggio». A Sostakovic tocca sentire, ogni suono una nota, e sperare che il rumore del tempo, ogni suo spaventoso bercio e untuoso bisbiglio, finisca per dissolversi consegnando ai posteri solo la musica di Dmitrij Dmitrievic Sostakovic.
Bel libro, fortemente consigliato

Utente 1142
213 posts

Re: Commenti alla missione 9: un libro con un musicista tra i protagonisti

La pianista bambina di Greg Dawson
E' la storia vera di Zhanna e Frina, due sorelle di nove e sette anni ucraine ed ebree, scampate all'olocausto grazie al padre che corrompe una guardia con un orologio d'oro per lasciare fuggire Zhanna e all'incredibile talento musicale delle due sorelle pianiste. Per poter sfuggire alle persecuzioni Zhanna e Frina devono cambiare nome e religione. E' una storia incredibile, dopo diverse disavventure verranno adottate da un militare americano e da sua moglie, l'unico modo per poter far espatriare le sorelle, verranno ammesse alla prestigiosa scuola di musica Juilliard di New York e finalmente potranno perseguire serenamente la loro carriera musicale.
"Zhanna e Frina avevano visto le cose più orrende, e ne erano uscite limpide come l'acqua. Ma non immutate"

2177 Messaggi in 290 Discussioni di 137 utenti

Attualmente online: Ci sono 55 utenti online