Community » Forum » Recensioni

Vita degli elfi
3 1 0
BARBERY, Muriel

Vita degli elfi

Roma : E/O, 2015

Abstract: "Vita degli elfi" è un romanzo che sfida le aspettative, non facile da classificare. È una storia sull'animo umano intrisa di immaginario, una storia che esprime un messaggio di speranza attraverso una prosa lirica e ammaliante. Quando l'armonia tra gli esseri viventi si tramuta in disaccordo le stagioni vanno alla deriva e il mondo naturale si ritrova in preda allo scompiglio; gli esseri umani, ormai incapaci di provare empatia e percepire l'incanto, si abbandonano all'odio, alla violenza e alla guerra. È così che scoppia, sia sulla Terra che nel mondo delle brume, lì dove vivono gli elfi, una battaglia epica tra le forze che aspirano a ristabilire l'armonia nel mondo e quelle che vogliono definitivamente distruggerla. Un esercito di semplici contadini si prepara alla lotta, armato solo della propria antica familiarità con la terra e di un'innata simpatia per la magia. Ma l'umanità non può vincere questa battaglia da sola. La vittoria dipende dall'aiuto degli abitanti di un mondo celato alla vista degli umani. Tutte le speranze sono riposte in Maria e Clara, due ragazzine che grazie ai loro straordinari talenti artistici e al profondo legame con la natura renderanno possibile l'unione degli umani con il regno del soprannaturale.

724 Visite, 1 Messaggi
Gin86ger
225 posts

La Barbery ha una scrittura fortemente evocativa, quasi evanescente. Più che di leggere un libro pare di trovarsi davanti a un quadro. I livelli di lettura sono molteplici: c'è quello che appare immediatamente alla vista, le parole che snocciolano il racconto come le pennellate del pittore; la visione d'insieme della storia, cioè l'immagine raffigurata sulla tela; e poi ci sono gli spazi tra le parole, tra le righe, le sensazioni evocate da ciò che viene detto - ma ancora di più da ciò che viene taciuto o dato a intendere in modo sottile, velato - che richiamano le emozioni trasmesse dal contemplare un quadro. La storia del romanzo è tutta qui: la trama di per sé è molto inconsistente, diafana; si ha quasi l'impressione che serva solo da corollario per approfondire i mondi interiori dei personaggi e l'autrice parla al cuore più che agli occhi.
Il romanzo si conclude in medias res, lasciando le cose in sospeso, preludio a un seguito.
"Vita degli elfi" è il genere di romanzo che si apprezza per lo stile poetico e onirico oppure che lascia il lettore con un senso di insoddisfazione per la sua leggerezza.

  • «
  • 1
  • »

8499 Messaggi in 7020 Discussioni di 1100 utenti

Attualmente online: Ci sono 74 utenti online