Community » Forum » Recensioni

Cuba libre
0 1 0
Sanchez, Yoani

Cuba libre

Milano : Rizzoli, 2009

Abstract: Yoani Sánchez è un strana dissidente: non denuncia, non attacca, non contesta. Semplicemente racconta nel suo blog cosa significa vivere oggi nel regime comunista di Cuba: la difficoltà di fare la spesa e la fame cronica, l'arte di ripararsi gli elettrodomestici guasti, la lotta per leggere le vere notizie tra le righe del giornale di partito, la paura del ricovero in ospedale dove manca anche il necessario per sterilizzare, la convivenza forzata con la propaganda che si insinua nei media, nelle piazze e nelle scuole, il panico quando arrivano le convocazioni della polizia, la preoccupazione per gli amici in carcere, la nostalgia per i tanti che sono fuggiti e la delusione per tutti quelli che hanno smesso di credere al futuro. Ma soprattutto sfata il falso mito dell'efficienza castrista e descrive, tra tenerezza e rabbia, la frustrazione per le potenzialità inespresse e i sogni perduti di chi, come lei, è nato nella Cuba degli anni Settanta e Ottanta e si ritrova rinchiuso in un'utopia che non gli appartiene. Di questa generazione Yoani è diventata l'inconsapevole portavoce, e il suo blog, che ha fatto il giro del mondo è ora un libro.

858 Visite, 1 Messaggi

<!-- /* Style Definitions */ p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal    {mso-style-parent:"";    margin:0cm;    margin-bottom:.0001pt;    mso-pagination:widow-orphan;    font-size:12.0pt;    font-family:"Times New Roman";    mso-fareast-font-family:"Times New Roman";} @page Section1    {size:595.3pt 841.9pt;    margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm;    mso-header-margin:35.4pt;    mso-footer-margin:35.4pt;    mso-paper-source:0;} div.Section1    {page:Section1;} -->
Con un linguaggio misurato e rassegnato Joany Sanchez racconta tanti piccoli episodi della sua esistenza condizionata dalla dittatura. A Cuba manca tutto. Non si può avere un tetto che non ti crolli sulla testa. Non si può avere cure mediche, gli ospedali sono privi di medici e medicinali. Non si può avere da mangiare il latte le uova. Non si può avere un lavoro. Non si può avere denaro per soddisfare le proprie necessità. Non ci si può riunire e formare partiti diversi dal’unico esistente e che governa. Non si può votare liberamente, si possono eleggere solo i membri del partito socialista cubato, ed il potere dopo essere rimasto in mano a Castro per 50 anni passa al fratello senza elezione. Non ci si può esprimere, si viene subito bollati come controrivoluzionari, quando va bene.

  • «
  • 1
  • »

8629 Messaggi in 7119 Discussioni di 1110 utenti

Attualmente online: Ci sono 2 utenti online