Community » Forum » Recensioni

Persi in un buon libro
5 2 0
Fforde, Jasper

Persi in un buon libro

Milano : Marcos y Marcos, 2007

Abstract: Thursday Next, coraggiosa detective letteraria, è diventata famosa: ha sconfitto Acheron Hades, il terzo uomo più ricercato del pianeta; ha salvato Jane Eyre dalla distruzione, migliorandone persino il finale. Anche nella vita privata attraversa un momento di grande felicità. È appena andata a vivere con Landen, aspettano un bambino... Ma l'orizzonte è carico di guai. La sorella di Acheron Hades reclama vendetta, la potente e malefica Goliath Corporation pretende a tutti i costi la liberazione del proprio scagnozzo, Jack Shitt, che Thursday ha imprigionato nella poesia Il corvo, di Edgar Allan Poe. Juris Fiction, la grande macchina della giustizia letteraria, l'accusa di infrazione della finzione narrativa. La pressione sulla povera Thursday raggiunge il culmine quando la Goliath, con la complicità di una Crono-Guardia corrotta, riesce a sradicare dalla realtà suo marito, Landen Parke-Laine, ricostruendo il mondo come se Landen non fosse mai esistito. Le resta una sola via di fuga: rifugiarsi nel magico universo della parola scritta, un universo parallelo con proprie leggi e propri abitanti. Lotterà contro i grammassiti, capaci di divorare metà degli aggettivi di un romanzo, di far sparire in un istante tutta la punteggiatura di un capitolo. Incontrerà personaggi delusi, cancellati prima dell'ultima stesura, condannati a vivere in eterno in un limbo desolato. O gli avventurosi PageRunner, personaggi in fuga dal libro per cui sono stati concepiti.

1043 Visite, 2 Messaggi
Utente 235
37 posts

Secondo capitolo della saga firmata dall'inglese Jasper Fforde ancora più scoppiettante, fantasioso e divertente del precedente!
Next incontrerà lo Stregatto, l'irresistibile Miss Havisham (personaggio di "Grandi speranze"), subirà un processo nientemeno che dal giudice de "Il processo" kafkiano, chiacchiererà amabilmente con Marianne di "Ragione e sentimento" e via così per tutto il libro!La scrittura è brillante, ironica, intrisa di humour inglese; il finale lascia con l'acquolina in bocca per scoprire lo sviluppo della vicenda nel libro successivo.

Utente 30023
14 posts

JF è un mago, un genio dello scrivere, da leggere per vedere il mondo della scrittura da un angolazione diversa, anzi da molte e diverse angolazioni.
Un libro di di JF tira l'altro, sono una droga, da assumere con moderazione.

  • «
  • 1
  • »

8501 Messaggi in 7022 Discussioni di 1101 utenti

Attualmente online: Ci sono 48 utenti online