Community » Forum » Recensioni

Il cucchiaio arcobaleno
1 1 0
Prete, Yari - Costanzia, Valerio

Il cucchiaio arcobaleno

Casale Monferrato : Sonda, 2012

Abstract: Il meglio della cucina vegan dal mondo, per la prima volta presentata secondo una suddivisione cromatica e per aree geografiche, unendo i benefici della cromoterapia alla varietà delle cucine etniche. I colori aiutano il corpo e la psiche a ritrovare il loro naturale equilibrio, determinando effetti fisici e psichici in grado di stimolare le energie e calmare certi sintomi. Anche in cucina, recenti ricerche hanno dimostrato che i pigmenti che colorano la frutta e la verdura (denominati «fitonutrienti») producono effetti benefici su tutto l’organismo e svolgono azioni diverse proprio in base al loro colore. Il rosso di un pomodoro, il verde di un avocado, l’arancione di una zucca, il blu di un mirtillo non stuzzicano solo i nostri sensi: hanno un effetto benefico anche sulla nostra salute e i nostri stati d’animo. Spesso non ci facciamo caso, ma il colore gioca un ruolo fondamentale nei cibi e nell’alimentazione. Dall’incontro e la collaborazione tra un esperto in tematiche alimentari e uno chef vegan giramondo, dal loro amore per i cibi buoni e giusti, nasce Il Cucchiaio Arcobaleno, oltre 170 ricette vegan dalle tradizioni gastronomiche di tutto il mondo: dagli antipasti ai dessert, dai pani ai piatti unici, suddivise in base al loro colore dominante. Piatti appetitosi per gli occhi e il palato, per realizzare anche nella nostra cucina golosità «belle, buone e giuste» da ogni angolo del pianeta.

809 Visite, 1 Messaggi
Utente 9099
8 posts

L'idea è stupenda, l'impaginazione invidiabile e senza dubbio l'impatto generale del volume è di grande effetto visivo. Tuttavia, molte ricette sono eccessivamente elaborate anche per chi ha esperienza (e cucino piatti veg da quasi 10 anni), inoltre in quasi tutte viene proposto di utilizzare "sostitutivo dell'uovo", "panna vegetale da montare", "finto arrosto" per arrivare a estremi ridicoli come il "pesce vegetale" che si compra solo on-line e la "meringata" di finte uova con decine di ingredienti e tempi infiniti di preparazione. La cucina vegan naturale e salutare NON è questo, penso che il libro dia un messaggio sbagliato. Inoltre,lLa metà delle ricette non vi verrà mai come nella foto, poichè gli ingredienti non lo consentono (ad esempio, la torta al lime non può avere una crema bianco latte se ci devo mettere ben 300 g di malto di orzo, che è scurissimo). Secondo me, ciò è dovuto al fatto che lo chef Yari utilizza ingredienti venduti in altri Paesi, molto diversi per consistenza e proprietà chimiche rispetto a quelli italiani, soprattutto se si parla di addensanti, dolcificanti, farine strane e ingredienti della cucina etnica.

  • «
  • 1
  • »

8499 Messaggi in 7020 Discussioni di 1100 utenti

Attualmente online: Ci sono 76 utenti online