Community » Forum » Recensioni

L' imprevedibile viaggio di Harold Fry
4 1 0
Joyce, Rachel

L' imprevedibile viaggio di Harold Fry

[Milano] : Sperling & Kupfer, 2012

Abstract: Quando viene a sapere che una sua vecchia amica sta morendo in un paesino ai confini con la Scozia, Harold Fry, tranquillo pensionato inglese, esce di casa per spedirle una lettera. E invece, arrivato alla prima buca, spinto da un impulso improvviso, comincia a camminare. Forse perché ha con la sua amica un antico debito di riconoscenza, forse perché ultimamente la vita non è stata gentile con lui e con sua moglie Maureen, Harold cammina e cammina, incurante della stanchezza e delle scarpe troppo leggere. Ha deciso: finché lui camminerà, la sua amica continuerà a vivere. Inizia così per Harold un imprevedibile viaggio dal sud al nord dell'Inghilterra, ma anche dentro se stesso: mille chilometri di cammino e di incontri con tante persone, che Harold illuminerà con la sua saggezza e la forza del suo ottimismo. Harold Fry è - a suo modo - un eroe inconsapevole, proprio come Forrest Gump: un uomo speciale capace di insegnarci a credere che tutto è possibile, se lo vogliamo davvero.

815 Visite, 1 Messaggi
Utente 13728
11 posts

Un viaggio di espiazione non solo attraverso l'Inghilterra ma anche attraverso la vita. Quello di Harold è un viaggio fatto più di persone e ricordi che di luoghi. Alla fine con quel viaggio non riuscirà a salvare la sua amica ma se stesso si, ritrovando l'unica cosa che rende la vita tollerabile nonostante le sofferenze: l'amore. L'amore per sua moglie (e l'amore della moglie per lui), l'amore per suo figlio e quello per l'amica Queenie ma anche l'affetto e la comprensione per tutti gli estranei incontrati lungo il cammino; tanti tipi diversi di amore che possono salvare la vita anche se non farla durare in eterno.

  • «
  • 1
  • »

8572 Messaggi in 7078 Discussioni di 1106 utenti

Attualmente online: Ci sono 1 utenti online