Community » Forum » Recensioni

Amadeus [Risorsa elettronica]
0 1 0

Amadeus [Risorsa elettronica]

[S.l.] : Warner Home video, c2002

Abstract: Nella Vienna di Giuseppe II, l' illuminato sovrano, figlio di Maria Teresa d'Austria, arriva Wolfgang Amadeus Mozart. Lo presenta Salieri (di poco maggiore del giovanissimo salisburghese), musicista di corte, rispettato ed apprezzato ovunque. Mozart fa presto a farsi ammirare per il suo immenso talento dalla gaia societa viennese, abituato a correre l'Europa, ad incontrare successi clamorosi per ogni dove, come autore e come interprete, suscita grandi entusiasmi, ma anche inimicizie e gelosie. Salieri, che conosce i limiti della propria professionalita musicale, comincia cos8 a nutrire verso il suo competitore un autentico odio: ne ammira affascinato la musica stupenda, ma ce l'ha con lui per una vita considerata oscena, per certi suoi comportamenti e frasari assai liberi. E ce l'ha, soprattutto, con l'eterno Padre, il quale permette che un terreno siffatto produca una impareggiabile fioritura, mentre a lui, Salieri, non F, nT forse sara mai, consentito che di restare null'altro che un mediocre. Mozart, intanto, continua a creare e a dare concerti. I teatri viennesi ospitano, volta a volta, capolavori come il Ratto dal Serraglio, Don Giovanni e il Flauto magico, opere tutte di straordinaria novita e bellezza. Salieri, altri accademici e miopi funzionari di Stato, fanno il possibile per contrastare o limitare il successo del nuovo astro. Ma Mozart sembra trionfare anche nell'animo del Sovrano. Mentre Amadeus, che ha sposato Costanza, continua sulla strada intrapresa, Salieri, roso dall'invidia giura a se stesso che non avra pace finchT non lo vedra morto, disteso su di un catafalco e avvolto dalle volute della sua mirabile musica. Mozart, al termine di una vita breve e movimentata, F ormai povero ed ammalato, abbandonato da Costanza, accetta, per necessita impellenti di denaro, di comporre un Requiem, che un misterioso committente gli paga parzialmente in anticipo, purchT faccia presto. Amadeus, che ha visto nello sconosciuto un triste ambasciatore di morte, si pone con gran fatica al lavoro, ma del Requiem non potra comporre che due sole parti, dettandone la materiale scrittura, durante l'agonia, allo stesso Salieri, accorso al suo capezzale, che in quelle pagine sublimi avverte, una volta di pi·, tutta l'altezza del genio e, al tempo stesso, un chiaro segno del destino. Mozart muore, Costanza tardivamente torna da lui: solo qualche persona seguira lo squallido funerale, nT mai a nessuno sara dato di poter identificare le ossa del genio di Salisburgo. La vicenda F raccontata da Salieri, che si immagina ospitato in un cronicario, ormai vecchio e pressocchT dimenticato - lui e la sua musica - da tutti, un Salieri che, nei suoi vaneggiamenti senili, a volte si accusa di aver ucciso quell' Amadeus, uomo riprovevole per la sua vita, ma straordinario e incomparabile musicista.

789 Visite, 1 Messaggi
Daniele69
283 posts

Che dire: l'ho visto tante di quelle volte senza mai annoiarmi. Musiche molto belle (e ci mancherebbe, visto che sono state scritte da colui che viene ritenuto il più grande compositore di tutti i tempi...) e attori straordinari, F. Murray Abrahams su tutti.
Incredibile la narrazione del Salieri vecchio, rinchiuso nel manicomio, quando si "confessa" al prete: descrive le emozioni che provava lui stesso nell'ascoltare la musica del suo rivale con una tale intensità da trasmetterle al telespettatore.
Altrettanto affascinante la scena della composizione del Requiem, sul punto di morte, con un continuo accavalalrsi del dettato di Mozat a Salieri con la musica.
Un film molto bello, assolutamente da vedere
 
Dimenticavo: suggerisco di vedere anche il " dietro le quinte" contenuto nel secondo dvd (oltre 50 minuti di aneddoti e spiegazioni veramente meritevoli)

  • «
  • 1
  • »

8499 Messaggi in 7020 Discussioni di 1100 utenti

Attualmente online: Ci sono 78 utenti online