Community » Forum » Recensioni

Cinquanta sfumature di grigio
2 2 0
James, E. L.

Cinquanta sfumature di grigio

Milano : Mondadori, 2012

Abstract: Quando Anastasia Steele, graziosa e ingenua studentessa americana di ventun anni incontra Christian Grey, giovane imprenditore miliardario, si accorge di essere attratta irresistibilmente da quest'uomo bellissimo e misterioso. Convinta però che il loro incontro non avrà mai un futuro, prova in tutti i modi a smettere di pensarci, fino al giorno in cui Grey non compare improvvisamente nel negozio dove lei lavora e la invita a uscire con lui. Anastasia capisce di volere quest'uomo a tutti i costi. Anche lui è incapace di resisterle e deve ammettere con se stesso di desiderarla, ma alle sue condizioni. Travolta dalla passione, presto Anastasia scoprirà che Grey è un uomo tormentato dai suoi demoni e consumato dall'ossessivo bisogno di controllo, ma soprattutto ha gusti erotici decisamente singolari e predilige pratiche sessuali insospettabili... Nello scoprire l'animo enigmatico di Grey, Ana conoscerà per la prima volta i suoi più segreti desideri. Tensione erotica travolgente, sensazioni forti, ma anche amore romantico, sono gli ingredienti che E. L. James ha saputo amalgamare osando scoprire il lato oscuro della passione, senza porsi alcun tabù

1137 Visite, 2 Messaggi
Utente 284
308 posts

Ho letto tutta la trilogia e devo dire che non mi ha fatto impazzire.
Il Grigio scorre bene, per lo meno c'è un pò di trama e c'è la curiosità di capire dove andranno a finire i due protagonisti alle prese con contratti di riservatezza e limiti assoluti riguardo le strane pratiche sessuali di Mr Gray. Nelle pagine iniziali ho trovato la scrittura molto ingenua e in perfetto stile "Harmony" ma sono andata avanti.
Il Nero è terribilmente noioso. Non ci sono personaggi di contorno ma solo Anastasia a Christian che parlano discutono,litigano e fanno sesso. 600 pagine di nulla in un continuo "Non lasciarmi mai", "non ti lascerò mai" ripetuto all'infinito. Ogni tanto qualche spunto per vivacizzare il libro c'è, ma l'autrice lo liquida in un paio di pagine per riprendere le solite descrizioni di acrobazie varie. Giusto il finale lascia un po’ di suspense e "obbliga" a leggere il terzo. Il
Rosso per più di metà libro è decisamente noioso. E' un susseguirsi di "Lo sai che ti amo tanto" "ti amo tanto anch'io" intervallati dalle solite acrobazie.    Ben oltre la metà credo che la fantasia su nuove acrobazie abbia abbandonato l'autrice e quindi la trama si anima un po’.
Ho letto un'intervista all'autrice che dichiarava di essersi ispirata alla saga di Twilight.
Io che ho letto e amato la saga di Twilight ho trovato molte analogie che mi hanno notevolmente irritata.
Anastasia viene descritta come una ragazza goffa che non riesce a fare due passi senza inciampare (come Bella) chissà come mai nel Nero recupera l'equilibrio e mette costantemente tacchi altissimi.
Alla cerimonia di laurea la madre di Anastasia non po' partecipare perché il suo attuale marito ha avuto un incidente ed è ingessato (Eclipse).
Anastasia adora i classici inglesi (come Bella). Anastasia a un certo punto dichiara "Mia madre sostiene che già da piccola ero adulta" (Twilight)
Christian suona divinamente il pianoforte (come Edward)
Per finire nel finale del Rosso viene riscritta la prima parte del Grigio vista con gli occhi di Christian (la Meyer aveva avuto la stessa idea con "The midnight sun" che non è mai stato pubblicato).
Piccoli particolari buttati qua e là, soprattutto nel Grigio, che una brava scrittrice con un po’ di fantasia avrebbe anche potuto evitare.

Utente 101
4 posts

Letta la trilogia, giusto perchè ce l'aveva un'amica: non mi ispirava molto, ma visto il successo ero curiosa.
Il primo non mi è piaciuto un granchè, molto poco realistico in alcuni punti e abbastanza noioso.
Ho apprezzato di più il secondo e il terzo, almeno succede qualcosa!
Tutto sommato mi è piaciuto, sebbene ad un certo punto ho iniziato a saltare a pie pari le accurate descrizioni degli amplessi, che dopo un pò annoiano.
Diciamo che avrebbe potuto fare un unico romanzo con gli stessi contenuti e sarebbe stato a mio avviso più apprezzato.
In ogni caso, buona lettura.

  • «
  • 1
  • »

8658 Messaggi in 7143 Discussioni di 1115 utenti

Attualmente online: Ci sono 8 utenti online