Community » Forum » Recensioni

Copertina
0 2 0
Salinger, Jerome David

Il giovane Holden

Torino : Einaudi, 1990

900 Visite, 2 Messaggi
Utente 79
5 posts

Ho letto questo libro, ma non mi è piaciuto per niente. L'ho trovato noioso e lento, in più il linguaggio usato è da ragazzo di strada. Se uno vuole parlare in questo modo, sono affari suoi, ma scrivere così un libro...non mi piace. Non lo consiglierei a nessuno.

Utente 81665
3 posts

"Il giovane Holden" di J.D. Salinger offre uno spaccato super realistico dei pensieri, delle paure, del punto di vista di un adolescente newyorchese degli anni Cinquanta attraverso le parole stesse del protagonista. Caratteristica chiave del romanzo è l'assenza di filtri tra il pensiero e la parola, il linguaggio utilizzato è quello dei ragazzi di quegli anni, è sincero, diretto, spesso anche gergale, ed incarna, secondo me, l'essenza stessa del libro. Lo consiglio vivamente a chiunque, soprattutto agli adolescenti che, come il protagonista, si trovano in quella particolare e delicata fase di ribellione, voglia di cambiamento, incertezza verso il futuro che li attende. "Quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere e tutto quel che segue vorresti che l'autore fosse tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira." Penso che questa frase tratta dal libro renda perfettamente l'idea del tipo di emozione che suscita.

  • «
  • 1
  • »

8664 Messaggi in 7149 Discussioni di 1116 utenti

Attualmente online: Ci sono 31 utenti online