Community » Forum » Recensioni

Cinque donne amorose
3 1 0
Ihara, Saikaku

Cinque donne amorose

MILANO : ADELPHI, 1981

101 Visite, 1 Messaggi
Gin86ger
234 posts

Cinque racconti d'amore e passione calati nella cornice pittoresca del mondo fluttuante del Giappone del Diciassettesimo secolo, in pieno shogunato Tokugawa, durante l'isolamento dorato che avrebbe tagliato fuori il Paese per un paio di secoli, fino alla restaurazione imperiale e all'apertura all'Occidente. Protagonisti delle vicende di Saikaku sono le persone comuni, mercanti, bonzi, signorine di buona famiglia, ma anche cortigiane, immortalati nelle attività consuete del volgo, dai pellegrinaggi all'hanami, dalle feste ai commerci. Saikaku, aiutato dalle illustrazioni di Yoshida Hanbei, dipinge un ritratto accurato dell'ukiyo, la società nipponica del 1600, in tutta la sua impermanenza e transitorietà. Anche per questo le storie qui raccontate (realmente accadute) hanno per lo più esiti tragici, nostalgici, malinconici, narrano di passioni e tradimenti che hanno condotto alla follia o alla forca, rappresentando alla perfezione l'immagine del fiore di ciliegio la cui bellezza risplende fulgida per lo spazio di pochi giorni, prima di deperire, consumarsi e spegnersi.

Hana no iro wa utsurinikerina / itazura ni waga mi yo ni / furu nagame seshi ma ni.

Ah! Svanito è il colore dei fiori / mentre in questo mio mondo perduto / cadeva vana una lunga pioggia.
(Ah! Svanita è la bellezza / mentre nella contemplazione vanamente / il mio corpo è invecchiato al mondo.)

  • «
  • 1
  • »

8664 Messaggi in 7149 Discussioni di 1116 utenti

Attualmente online: Ci sono 44 utenti online