Community » Forum » Recensioni

Le mille vite di Mi-Kun
2 2 0
Matsumoto, Leiji

Le mille vite di Mi-Kun

[S.l.]: Hikari, 2016

Abstract: Vigilia di Natale. Serata di neve. In casa della piccola Atsuko si sentono dei rumori provenire dall'esterno. Quando il padre della bimba apre la porta, ecco una gattina tigrata randagia, tutta infreddolita, che diventerà l'insostituibile e amato animale domestico della famiglia. È l'inizio delle avventure di Mi-kun, gatta dal nome maschile perché il suo viso tigrato la rende, almeno a prima vista, del tutto simile a un maschio, e del folto gruppo di personaggi, umani e felini, che la circondano. È una quotidianità fatta di gioie, ma anche di dolori, che il grande mangaka Leiji Matsumoto ci racconta con tutta la sua incomparabile poesia, basandosi sulle sue esperienze personali. In appendice, i rarissimi racconti d'esordio del personaggio di Mi, stavolta rappresentato come maschio, a impreziosire ancora di più questo volume con protagonista indiscusso il gatto tanto caro all'autore, che fa capolino in tutte le sue opere, da "Capitan Harlock" a "Galaxy Express".

123 Visite, 2 Messaggi
Gin86ger
200 posts

Raccolta di storie a tema felino, che hanno per protagonista un micio di nome Mi-kun, alter ego del gatto reale di Matsumoto, o meglio di ognuno dei gatti che ha avuto accanto dagli anni Sessanta in poi e che portavano il nome di Mi-kun. Le storie sono particolarmente agrodolci, i gatti giapponesi non hanno vita facile, tra l'essere abbandonati dai padroni che traslocano (in molti condomini nipponici, infatti, vige una rigorosa politica anti-animale) e l'essere presi a scopate in testa se fanno troppo chiasso o lasciano "ricordini" in casa. Piacevole il tratto del sensei Matsumoto, meno gradevoli le storie in sé.

Utente 8423
209 posts

Eccom qui
Sono ilchiere

Arrivato a 11 su 60 della Challenge!!!

Ci vediamo in biblio!!!!

  • «
  • 1
  • »

8345 Messaggi in 6888 Discussioni di 1084 utenti

Attualmente online: Ci sono 59 utenti online