Community » Forum » Recensioni

Bambi
5 1 0
Salten, Felix

Bambi

Milano : Rizzoli, 2020

Abstract: Bambi viene al mondo nel folto del bosco, con i tronchi degli aceri, dei faggi e dei sambuchi a fargli da tetto, accudito da una madre amorevole, tra le voci dei merli e dei fringuelli che riecheggiano gioiose fra i rami. Tutto è meraviglia, scoperta e avventura, per il piccolo capriolo. Impaziente di esplorare i dintorni, Bambi un giorno arriva al prato, uno spazio aperto in cui può lasciarsi scaldare dal sole e assaporare la felicità di correre e saltare liberamente. Ma il prato può essere un luogo molto pericoloso, perché non ci sono gli alberi a proteggere e a nascondere gli animali dai predatori più grandi e anche, soprattutto, da Lui: una creatura terribile e quasi leggendaria, capace di scagliare il fuoco, causando sangue e dolore. Bambi è allo stesso tempo affascinato e atterrito da questo Lui di cui tutti gli abitanti del bosco parlano, finché un giorno, dietro un cespuglio di nocciolo, lo incontra. Età di lettura: da 7 anni.

266 Visite, 1 Messaggi
Gin86ger
226 posts

La storia di Salten, corredata dai disegni di Lacombe, è semplicemente superba. Le descrizioni dei suoni e dei colori del bosco sono così vivide che pare quasi di trovarsi fisicamente in mezzo alla natura e di esplorarla con occhi nuovi insieme al piccolo Bambi, fino a maturare insieme a lui e osservarla con uno sguardo più malinconico e disincantato. Attraverso gli occhi di Bambi conosciamo le quattro stagioni: il tripudio di vita della primavera, la canicola estiva, la nostalgica precarietà autunnale e i rigori impietosi dell'inverno. Insieme a Bambi sperimentiamo l'ingenua curiosità infantile e il piacere della scoperta, ma anche il terrore sconfinato che suscita Lui, l'uomo, il vero nemico naturale di ogni animale libero.
Prima di leggere questo libro conoscevo Bambi solo grazie alla trasposizione Disney che avevo visto da piccola, ma ignoravo che questa storia fosse molto, molto di più. A cominciare dai parallelismi con la situazione degli ebrei a cavallo delle due guerre mondiali, che portarono i nazisti a mettere il libro all'indice proprio perché troppo scomodo. Leggere la storia di Bambi con questa consapevolezza fornisce un ulteriore spunto di riflessione, ma anche senza questo dettaglio rimane comunque una meravigliosa storia di crescita e di celebrazione del mondo naturale e dei suoi abitanti.

  • «
  • 1
  • »

8501 Messaggi in 7022 Discussioni di 1101 utenti

Attualmente online: Ci sono 33 utenti online