Community » Forum » Recensioni

XY
2 2 0
Veronesi, Sandro

XY

Roma : Fandango, 2010 - [S.l.] : Mondolibri, 2011

Abstract: Un albero ghiacciato, di un rosso vivo, pulsante, intriso di sangue. È la prima immagine che appare a don Ermete, Zeno e Sauro. Una strage indicibile si è consumata ai piedi di quell’albero, e solo una prodigiosa nevicata ha lenito l’orrore di quegli undici corpi straziati da undici cause di morte diverse, avvenute contemporaneamente, in un lampo. I quarantadue abitanti di Borgo San Giuda, travolti dall’onda d’urto di quel massacro, si ritrovano al centro del mondo mediatico. Semplici testimoni del male, diventano i protagonisti dimenti-cati di questa storia, e tutti insieme scivolano nella follia. Don Ermete non può abbandonare la sua gente e insieme a Giovanna Gassion, giovane psichiatra della ASL in fuga da un amore finito, cercherà in tutti i modi di mettere in salvo quel mondo di poche anime perse e mute, che sembrano lontanissime ma che in realtà siamo noi. Pagina dopo pagina sembrerà di essere lì a calcare forte il passo per non essere spazzati via da quel vento che tira gelido e senza sosta, di entrare in quelle case modeste dove germina la follia, di incrociare quegli sguardi disperati e soli, e infine di sentirsi lievi e salvi, una volta arresi davanti al mistero. X e Y, uomo e donna, fede e scienza, si incontrano e si scontrano fin quasi a sovrapporsi in un’eroica liberazione dalla dittatura della ragione, umiliata dall’assurda danza del male.

836 Visite, 2 Messaggi
Utente 110
6 posts

Davanti ad un evento inspiegabile, un prete di montagna con un passato misterioso e una aspirante psicanalista di città, cercano di trovare una soluzione possibile per non impazzire. La troveranno nella fede... Ma non è un giallo, tutt'altro.
 

Utente 12937
29 posts

Un libro da evitare a tutti i costi, che in alcuni punti somiglia più a una sinossi. Non l'ho abbandonato soltanto per rendermi conto fino in fondo di quanto fosse brutto, sconclusionato e mal scritto: qualcosa di imbarazzante, vista la reputazione dell'autore. Tra questo e "La vita oscena" di Aldo Nove, è dura stabilire quale sia la delusione maggiore.

  • «
  • 1
  • »

8340 Messaggi in 6884 Discussioni di 1084 utenti

Attualmente online: Ci sono 71 utenti online