Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Target di lettura Elementari, età 6-10
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2015

Trovati 220 documenti.

Mostra parametri
Il cuore nero delle donne
0 0 0
Libri Moderni

Il cuore nero delle donne : otto storie di assassine / Marta Morazzoni... [S.l.] ; a cura di Luca Crovi

Milano : Guanda, 2015

Narratori della Fenice

Abstract: L'altra faccia della passione è la furia. Pericolosissima è quella femminile, scatenata dalla gelosia, dalla disillusione, dalla sete di vendetta, sfociata in alcuni degli omicidi più efferati della storia del crimine: dall'antichità classica, in cui nobili mogli d'eroi come Clitemnestra o popolane come l'avvelenatrice romana Locusta tessevano intrighi densi di odio e potere, fino al Novecento in cui celebri amanti tradite, come Pia Bellentani e Rina Fort, nutrirono di incubi l'immaginario di un pubblico già allora assetato di atrocità. Otto tra le migliori noiriste italiane si cimentano con le signore belle e mortali che il tempo ha consegnato al mito, tra cui Lucrezia Borgia, la Monaca di Monza, la Contessa Tiepolo, la Saponificatrice di Correggio. Carnefici che furono anche vittime, ritratte senza assoluzione né condanna in racconti appassionati che ci fanno entrare nella loro vicenda umana, nella loro epoca storica, nella loro mente. Come scrive il curatore Luca Crovi, ognuno di essi è "una storia esemplare che parla della femminilità", di quel mistero capace di dare la vita come di toglierla. Altro che "piccole donne", le donne in realtà sono grandi: nel bene e nel male.

La paura
0 0 0
Libri Moderni

DE ROBERTO, Federico

La paura : e altri racconti di guerra / Federico De Roberto ; a cura di Gabriele Pedullà

Milano : Garzanti, 2015

I grandi libri. Novecento

Abstract: Negli anni immediatamente successivi alla Grande guerra, il conflitto appena concluso viene raccontato da tutti i maggiori scrittori italiani del tempo, chi in poesia e chi in prosa. Si tratta in gran parte di reduci e testimoni; per quanto possa sembrare strano, però, nessuno ha saputo narrare l'esperienza della trincea altrettanto bene di Federico De Roberto, che, ormai anziano, conobbe il fronte solo in maniera indiretta, in particolare nel celebre "La paura" (1921). La montagna arida e brulla, un cecchino che abbatte a uno a uno gli uomini mandati a raggiungere uno strategico posto di guardia, il panico che si diffonde nella truppa, il senso di colpa del tenente a capo dei soldati: di rado la violenza della guerra è stata messa in scena con tanta esattezza. Completano il volume un saggio critico di Gabriele Pedullà, gli altri otto racconti di De Roberto sul Primo conflitto mondiale e - per la prima volta - tre racconti di argomento militare dati alle stampe tra il 1909 e il 1915.

Milano
1 0 0
Libri Moderni

Milano / Marco Balzano … [et al.]

Palermo : Sellerio, 2015

Abstract: Milano o la città. Così, attraverso frammenti di esistenze eccentriche, questi racconti vogliono rappresentare che cosa vuol dire vivere insieme in una città oggi. E che cosa vuol dire vivere una città nell'epoca in cui sembra smarrita la possibilità di riconoscerne un'identità. Giorgio Fontana raffigura "la capacità di Milano di essere più reale di ogni sogno o perversione" attraverso l'estate "atlantica" di un giovane sbandato, l'estate degli sgomberi dei centri sociali. Per Helena Janeczek la metropoli emerge come un ologramma colorato dagli sprazzi di conversazione di un ragazzino che parla dentro un gioco elettronico con un partner che sta lontano, a Caltanissetta, e, a poco a poco, diventa presente e amico più dei compagni vicini. L'ingegnere slavo di Di Stefano confessa al commissario la sua assurda ribellione perché "Milano non era più il paradiso grigio che avevo conosciuto all'arrivo". L'esperienza urbana del supplente di Marco Balzano culmina nell'incontro con un alunno ricoverato in una casa alloggio per pazienti psichiatrici. Neige De Benedetti trova la città in un tram perché "l'unica cosa di cui si parla a Milano è partire". E "dove voi siete io sono già stato, dove vado io è dove voi non arriverete" conclude il suo racconto il fuggitivo di Francesco M. Cataluccio: una specie di eterno viandante, profugo siriano mezzo ebreo che nelle architetture pretenziose della stazione rivive luoghi percorsi da generazioni passate.

Uomini senza donne
0 0 0
Libri Moderni

MURAKAMI, Haruki

Uomini senza donne / Murakami Haruki ; traduzione di Antonietta Pastore

Torino : Einaudi, 2015

Abstract: Una mattina Gregor Samsa si sveglia in un letto e scopre con orrore di essersi trasformato in un essere umano. Non ricorda nulla della sua vita precedente. Che fine ha fatto lo spesso carapace che lo proteggeva? E perché adesso è ricoperto da questa sottile, delicata pelle rosa? Chi, o cosa, era prima di quel risveglio? Insomma, adesso Samsa dovrà adattarsi alla nuova e "mostruosa" condizione di uomo. Quando però alla sua porta bussa una ragazza il cui fisico è deformato da un'enorme gobba, Samsa dovrà fare i conti con qualcos'altro di sconosciuto: il desiderio e l'erotismo visto con gli occhi nuovi di chi sa andare oltre le apparenze. Habara, il protagonista di "Shahrazàd", è un uomo solo, confinato in una casa nella quale gli è vietato ogni contatto col mondo. Non sapremo mai perché, e in fondo non è importante: quello che sappiamo è che il suo unico svago sono le visite regolari di una donna misteriosa che lo rifornisce di libri, musica, film... e sesso. Ma soprattutto gli racconta delle storie, proprio come faceva Shahrazàd. E in queste storie Habara si tuffa come un bambino, finalmente libero. Ecco, è proprio questo che vive il lettore di Murakami: la sensazione di inoltrarsi in un altro universo, di essere "come una lavagna pulita con uno straccio umido, libero da preoccupazioni e brutti ricordi". Almeno fino alla storia successiva.

Sei casi per Petra Delicado
4 0 0
Libri Moderni

Gimenez-Bartlett, Alicia

Sei casi per Petra Delicado / Alicia Giménez Bartlett ; traduzione di Maria Nicola

Palermo : Sellerio, 2015

La memoria ; 1009

Abstract: Sei inchieste vecchia maniera, senza risparmio per le suole delle scarpe; frugando nei barrio di Barcellona; mimetizzandosi negli ambienti cittadini luccicanti o miserabili; entrando nella discrezione delle case e nei segreti dei caratteri che le abitano. Protagonisti assoluti Petra Delicado, dura e femminista ispettrice della polizia di Barcellona, e Fermín Garzón il suo vice panciuto e tradizionalista. Petra e Fermín, antitetici in tutto e appassionatamente amici, sembrano impersonare i due volti della Spagna eterna. Ragion per cui, battibeccano su tutto, sulle inchieste in corso ma anche e soprattutto sul mondo intero. Inscenando una commedia dentro il poliziesco, un divertimento nella aspreza del noir, che ha fatto della lo creatrice, Alicia Giménez-Bartlett, simbolo del giallo latino. Questi sei racconti, scritti in tempi diversi, sono stati pubblicati per la prima volta in altrettante raccolte a tema di autori vari.

Il meglio dei racconti /Agatha Christie
0 0 0
Libri Moderni

Christie, Agatha

Il meglio dei racconti /Agatha Christie ; a cura di Federico Roncoroni ; traduzioni di Hilia Brinis... [et al.]

Milano : Mondadori, 2015

Oscar bestsellers

Abstract: "Non è un caso che Agatha Christie abbia lasciato ben ventidue raccolte di racconti gialli: una mole di testi che, anche sul piano meramente quantitativo, costituisce una porzione rilevante della sua opera di giallista. E poi, non sarà senza motivo se lei, Agatha, ha a più riprese manifestato particolare affetto per i suoi racconti. Dati i limiti di estensione imposti dalla forma del racconto, in essa la scrittrice risulta in certo qual modo 'costretta' a concentrare avvenimenti, azioni e deduzioni nello spazio di poche pagine, con risultati che talora hanno del sorprendente: l'intreccio diviene teso, i dialoghi si fanno serrati e rivelatori, i personaggi vengono presentati e quasi 'evocati' con poche, abilissime pennellate di colore. Del resto, a chi una volta le parlò dei suoi racconti migliori come di romanzi in miniatura, opportunamente e significativamente Agatha Christie fece osservare che, a suo giudizio, si trattava di opere letterarie a sé stanti, dotate di loro precise caratteristiche." (dall'Introduzione di Federico Roncoroni)

La congiura
0 0 0
Libri Moderni

KROSS, Jaan

La congiura / Jaan Kross ; traduzione e postfazione di Giorgio Pieretto

Milano : Iperborea, 2015

Narrativa ; 240

Abstract: L’opinione dell’Editore Estonia 1939, l’Armata Rossa è alle porte, Hitler richiama in patria tutti i tedeschi dai paesi baltici, che si preparano ad anni di lotte fratricide, invasi e contesi tra Russia e Germania, divisi da un’identità di confine da sempre in bilico tra l’Est e l’Ovest d’Europa. È questa ferita che attraversa il Novecento a riaprirsi nei racconti di Jaan Kross. Tre episodi chiave di una storia di formazione che ha per protagonista il suo alter ego Peeter Mirk, giovane scrittore dissidente in perenne fuga, imprigionato dai nazisti e poi dai sovietici nello stesso carcere di Tallinn. Tre confessioni di un intellettuale che porta su di sé tutto il peso della storia di un paese e tutto il prezzo della colpa: di aver mancato, di non aver osato, perché la voce della coscienza arriva sempre troppo tardi per cambiare il corso degli eventi, e forse di altre vite. Come quella di Flora, espressione di un mondo di bellezza e libertà che lui vorrebbe salvare ma riesce solo a tradire, o di un vecchio amico condannato al suo posto per amore della letteratura, o di un compagno di cella caduto vittima di una congiura tra prigionieri che sembra riflettere la giustizia sommaria del regime. Con la finezza di sguardo e di scrittura dei grandi narratori europei, Jaan Kross mette a nudo l’uomo di fronte all’urgenza dell’azione, quando la banalità del male si insinua a tal punto nel quotidiano da non lasciare altra risposta che il riso dell’ironia. E firma un’autoaccusa senza appelli né giustificazioni, che possa almeno portare a una comprensione, o forse a un perdono.

Signore in giallo
0 0 0
Libri Moderni

Signore in giallo / Mary Cholmondeley... [et al.] ; a cura di Christian Delorenzo

Torino : Einaudi, 2015

Super ET

Abstract: Una ragazza che porta la morte con un bacio. Un'investigatrice privata che farebbe impallidire Sherlock Holmes. Una donna annegata tra le braccia nere della Senna. Una giornalista decisa a passare la vigilia di Natale in un museo delle cere per risolvere un caso misterioso. Da Agatha Christie a Fred Vargas, da Mary E. Wilkins Freeman a Patricia Highsmith, le più grandi maestre della detection ci accompagnano in un viaggio appassionante attraverso tutte le sfumature del crimine. I racconti: Mary Cholmondeley, Lo sconosciuto sulla soglia; Agatha Christie, Il caso della domestica perfetta; Daphne du Maurier, Baciami ancora, sconosciuto; Anna Katharine Green, La macchia; Patricia Highsmith, Trappola di ghiaccio; Catherine Louisa Pirkis, La vendetta di una principessa; Ruth Rendell, La prudenza non è mai troppa; Fred Vargas, La notte efferata; Ethel Lina White, Statue di cera; Mary E. Wilkins Freeman, Una confessione; Barbara Wilson, Assassinio alla fiera internazionale del libro femminista.

I segreti di Nicholas Flamel
0 0 0
Libri Moderni

Scott, Michael

I segreti di Nicholas Flamel : l'immortale : la prima trilogia / Michael Scott ; traduzione di Loredana Baldinucci

Milano : Mondadori, 2015

Abstract: La storia: Nichoias Flamel nacque a Parigi il 28 settembre 1330. È considerato il più grande alchimista del suo tempo e si dice abbia scoperto la formula della vita eterna, il mistero: è morto nel 1418. Ma la sua tomba è vuota. La leggenda: Nicholas Flamel è ancora vivo grazie all'elisir di lunga vita che da secoli produce nel suo laboratorio. Il segreto della formula tuttavia è custodito in un libro potentissimo che Flamel deve difendere a costo della vita: se cadesse nelle mani sbagliate potrebbe portare alla distruzione dell'umanità. Che è esattamente l'obiettivo del dottor John Dee quando ruba il magico volume. Secondo la profezia, solo i gemelli Sophie e Josh Newman possono impedirlo. Nel Ventunesimo secolo, in una corsa senza tregua tra San Francisco e Parigi, dovranno battersi contro golem, creature mitologiche e divinità millenarie emerse dai confini dei tempo per difendere il volume. A volte le leggende sono vere. E la più grande di tutti i tempi si sta avverando. Età di lettura: da 11 anni.

Racconti dall'incubo
0 0 0
Libri Moderni

LOVECRAFT, H. P.

Racconti dall'incubo / Howard Phillips Lovecraft ; scritti e presentati da Sandrone Dazieri ; illustrazioni di Fabio Visintin

Milano : Mondadori, 2015

Oscar junior

Abstract: "La fama di Howard Phillips Lovecraft è cresciuta soprattutto dopo la morte, che lo colse povero in canna e poco apprezzato dalla critica contemporanea. Il suo lavoro ha influenzato generazioni di scrittori - uno su tutti Stephen King - e poi registi, sceneggiatori e fumettisti. La sua cosmogonia è stata ampliata, e la figura del Solitario di Providence, come veniva chiamato, è diventata essa stessa parte del mito." (dalla Prefazione di Sandrone Dazieri) Età di lettura: da 11 anni.

Tutti i romanzi
0 0 0
Libri Moderni

Austen, Jane

Tutti i romanzi / Jane Austen ; a cura di Ornella De Zordo ; prefazioni di Liana Borghi, Ornella De Zordo, Pietro Meneghelli

Ed. integrale

Roma : Newton Compton, 2015

I mammut

Abstract: Jane Austen è stata definita la scrittrice più enigmatica e controversa della letteratura inglese. Per molto tempo è stata vista come una moralista e una conservatrice, le cui opere non toccano i grandi temi sociali e ideologici della sua epoca, ma ritraggono soltano il "piccolo mondo" femminile della middle class. In realtà, le storie raccontate dalla Austen, proprio per essere così clamorosamente chiuse nello spazio concesso al "femminile", da un lato esaltano quel mondo e dall'altro costituiscono un implicito atto d'accusa verso chi ne ha segnato i confini. Sotto la superficie controllata e apparentemente convenzionale del testo si coglie una vena ironica e parodica la vera cifra della scrittura austeniana - che destabilizza i valori di una società rappresentata con brillante e divertito realismo. Prefazione di Liliana Borghi, Ornella De Zordo, Pietro Meneghelli.

La crisi in giallo
0 0 0
Libri Moderni

La crisi in giallo / Nicola Fantini, e Laura Pariani... [et al.]

Palermo : Sellerio, 2015

La memoria ; 992

Abstract: Il "giallo" si adatta magnificamente alls crisi economica. E non solo perché i migliori polizieschi sono sempre in fondo indagini sulla disperazione sociale. Ma anche perché la crisi economica dà rilievo a quella malinconia morale che pervade ogni storia nera: che i veri criminali, a ben guardare, sono ben altri del comune delinquente. Inoltre, lo sfondo di deserti industriali, di miseri in lotta per la pagnotta, di ex ricchi piombati nella vergogna del bisogno, di gesti clamorosi di chi non ha niente da perdere, di profittatori del bisogno estremo, di speculatori che giocano al ribasso dei beni sociali, di fughe di capitali, di truffe per furbizia o per fame, aggiunge alla finzione noir una forte dose di verità e di solidarietà umana. Tutto questo mescolarsi di denuncia sociale, di spietato realismo e di consapevole empatia è ciò che accomuna i sei racconti gialli che qui presentiamo. Scritti da autori i cui eroi hanno altrove dato prova della loro capacità di immergersi nel tessuto della società nei suoi risvolti più nascosti ed estremi.

Tre inchieste dell'ispettore G.7
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

Tre inchieste dell'ispettore G.7 / Georges Simenon ; traduzione di Marina Di Leo

Milano : Adelphi, 2015

Gli Adelphi ; 485

Abstract: "G.7 è uno strano tipo. Nella vita quotidiana sembra più giovane di quanto non sia, e ha modi così gioviali che si stenta a prenderlo sul serio. Ma appena comincia a seguire un caso il suo atteggiamento cambia. Si chiude in se stesso. E, cosa più strana, assume un'aria timida che non si addice affatto all'immagine convenzionale del poliziotto. Mi è capitato di vedergli condurre un interrogatorio: ci mancava poco che si mettesse a balbettare. Nessuna ostentazione. Nessuna spavalderia. Semmai un certo imbarazzo, come se si sentisse fuori posto. Per ore e ore non fa il minimo accenno all'inchiesta. Beve. Mangia. Segue con lo sguardo il viavai della strada. Mi risponde a monosillabi. E alla fine, vedendogli prendere una decisione improvvisa, mi rendo conto con mio grande stupore che la sua mente non ha smesso un istante di lavorare."

Rachele litiga con Dio
0 0 0
Libri Moderni

Zweig, Stefan

Rachele litiga con Dio / Stefan Zweig ; traduzione di Federica Viggiani

[S.l.] : Elliot, 2015

Lampi

Abstract: Uomini empi e pagani scacciano Dio dai loro templi provocandone la furia e la vendetta, per poi chiedergli invano il perdono. Solamente una donna, Rachele, riesce a far ascoltare la propria voce. Attraverso il racconto della sua storia di moglie paziente, protettrice dei figli, simbolo della perseveranza, ella ricorda al Signore i propri infiniti patimenti e come, in nome della misericordia divina, abbia saputo perdonare. Un giovane pellegrino vuole incontrare a ogni costo il Messia, di cui ha così tanto sentito parlare. Sfiancato dal lungo viaggio per raggiungere Gerusalemme, trova rifugio in una casa dove una donna lo tenta e lo fa ritardare nel suo cammino. Intanto sulla collina Ponzio Pilato ha già preparato la croce per compiere il crimine più celebre della Storia... Così Stefan Zweig, con questi due racconti dal titolo "Racchele litiga con Dio" e "Il pellegrinaggio", mostra le due facce della fede: la tolleranza e la crudeltà, il peccato e la pia pazienza, l'attesa eterna e la tracotante incostanza.

Di cosa parliamo quando parliamo d'amore
0 0 0
Libri Moderni

CARVER, Raymond

Di cosa parliamo quando parliamo d'amore / Raymond Carver ; prefazione di Diego De Silva ; traduzione di Riccardo Duranti

Torino : Einaudi, 2015

Super ET

Abstract: Di cosa parliamo quando parliamo d'amore? Parliamo di un bicchiere di gin che si rovescia in una stanza dove discutono due coppie stanche. Parliamo di vecchi amici che forse per noia, forse per altro, commettono senza rendersene conto un delitto terribile. Parliamo di pasticceri a cui non hanno ritirato torte di compleanno. Parliamo di gesti che sembrano insignificanti, e invece sono in grado di restituire a ogni vita tutta la grazia nascosta dietro la banalità della cattiveria e della paura. I diciassette racconti che hanno reso Raymond Carver un autore di culto: l'espressione più limpida di una scrittura che con miracolosa semplicità arriva sempre al cuore delle cose. Prefazione di Diego De Silva.

Storie ciniche
0 0 0
Libri Moderni

Maugham, W. Somerset

Storie ciniche / W. Somerset Maugham ; traduzione di Vanni Bianconi

Milano : Adelphi, 2015

Gli Adelphi ; 480

Abstract: "La virtù, nelle Storie ciniche come in tutta l'opera di Maugham, annega nel cinismo; impedisce ogni commozione (ai protagonisti delle vicende, a chi legge); va a sbattere con quella che non è più una regola di lavoro, bensì sembra essere la regola aurea della vita: vale a dire saper essere sufficientemente cinici da poter fare solo ed esclusivamente ciò che vogliamo. Vediamo, così, donnette diaboliche, finte malate di cuore che, con la scusa della propria fragilità, tarpano la libertà altrui; donne lussuriose e bellissime che passano da un amante all'altro; donnone orripilanti di mezza età che si acchiappano ragazzi di ventisette anni più giovani e poi li mollano, innamorati (da non crederci: innamorati), per flebili ammiragli ... tre sublimi ciccione a Cap d'Antibes, torturate dalle diete e da una feroce amica che (giustamente) divora davanti a loro chili di panna e ogni ben di Dio. Insomma: ce n'è per chiunque. Come sono divertenti i racconti di Somerset Maugham! Come si leggono volentieri - e non solo i racconti, anche i romanzi, beninteso! Si girano le pagine, una dopo l'altra, velocemente, senza mai provare un minimo di fatica. E si ammira l'intelligenza, la sottigliezza, la precisione. Sì, è proprio bravissimo Somerset Maugham". (Giorgio Montefoschi)

Questa mattina è arrivata una lettera
0 0 0
Libri Moderni

Roth, Joseph

Questa mattina è arrivata una lettera / Joseph Roth

Milano : Il Sole 24 Ore, 2016

I libri della domenica. Racconti d'autore

Abstract: Questa raccolta di racconti e frammenti inediti di Roth, databili tra il 1918 e il 1928, si può leggere anche come un 'laboratorio di scrittura', dove l'autore sperimenta i leitmotiv ricorrenti e le tematiche tipiche dei suoi romanzi. Ciò che accomuna i racconti è l'attenta e vivace descrizione dei personaggi, una sorta di scavo inte-riore elevato a metafora degli stessi, sempre sorretto dalla sottile ironia con cui l'autore rappresenta i suoi anti-eroi, figure grottesche o patetiche, tormentate ma sempre avvincenti. Fra queste l'autore stesso, come nel racconto Questa mattina è arrivata una lettera, spunto per una riflessione più generale sulla perdita della patria e delle proprie radici, ma anche nostalgica e affettuosa rievocazione delle figure singolari che hanno popolato il microcosmo del Roth adolescente; o come Giovinezza, storia di formazione, in cui l'autore da di se stesso un'immagine insolita, intima e a tratti persino sprezzante. Ma tutti i racconti offrono un ricco campionario dei temi che hanno fatto di Roth uno degli scrittori più amati del Novecento, in una carrellata di personaggi indimenticabili: così Barbara, figura umanissima di donna, madre e vittima, che sacrifica la vita per devozione assoluta verso ìl figlio; cosi il tipico funzionario piccolo-borghese dell'amministrazione asburgica, devoto al lavoro, maniacale e incompreso, protagonista di Carriera; e così, in Umanità malata— il più intenso, forse, di questi racconti - l'uomo dall'oscuro e tormentato passato che si trova a vivere all'interno di una cllnica psichiatrica, uno dei primi esempi di quell'attenzione verso i 'vinti' cui il Roth della piena maturità si dedicherà con occhio di umana simpatia e partecipazione.

Le indagini di Miss Marple
0 0 0
Libri Moderni

Christie, Agatha

Le indagini di Miss Marple / Agatha Christie ; scelte e presentate da Marco Malvaldi ; illustrazioni di Fabio Visintin

Milano : Mondadori, 2015

Oscar junior

Abstract: "La prima esperienza con Miss Marple non partì sotto i migliori auspici. Avevo la febbre e, quando mia madre era uscita, le avevo chiesto di portarmi un Asterix; quindi mi aspettavo un fumetto. Appena lo vidi, con sospetto, chiesi che libro fosse. 'Un giallo di Agatha Christie' rispose lei 'di quelli che piacciono tanto a tuo fratello.' Di bene in meglio. 'Sai, il protagonista non è un poliziotto, e nemmeno un investigatore privato. È una vecchietta che risolve i casi mentre lavora a maglia.' E mi lasciò il libro sul comodino." (dalla Prefazione di Marco Malvaldi) Età di lettura: da 11 anni.

Troppa importanza all'amore
0 0 0
Libri Moderni

Parrella, Valeria

Troppa importanza all'amore : (e altre storie umane) / Valeria Parrella

Torino : Einaudi, 2015

I coralli

Abstract: Da Napoli a Liverpool, dal silenzio dei genitori alle parole dei figli, dalla magia inconsapevole della seduzione alle controllate omissioni del tradimento, dallo sguardo di chi muore all'allegria di chi rinasce, ogni storia di "Troppa importanza all'amore" rivela qualcosa su ciò che ciascuno crede di conoscere meglio di chiunque altro: la propria vita. Valeria Parrella torna alla leggerezza della forma breve che ha consacrato il suo successo fin dall'esordio con mosca piú balena.

I racconti della maturità
0 0 0
Libri Moderni

CEHOV, Anton Pavlovic

I racconti della maturità / Anton P. Cechov ; a cura di Fausto Malcovati ; traduzione di Emanuela Guercetti e Giampiero Piretto

5. ed.

Milano : Feltrinelli, 2015

Universale economica. I classici ; 210

Abstract: "Li ho riletti, questi sei racconti, tutti d'un fiato. Con un unica preoccupazione: capire se e quanto sono invecchiati, se e quanto i cento e passa anni che ci separano da loro hanno lasciato traccia. Che sollievo. Nessuna traccia. E che rinnovata consonanza, che piacere, che felicità nella lettura. Cent'anni? Andiamo! Sono storie di oggi, aggiustate certe situazioni, che tutti viviamo in prima persona, che ci sentiamo raccontare, che osserviamo intorno a noi. Mogli, mariti, amanti, padri, madri, figli, figlie: siamo noi, niente è cambiato. Mi sono anche chiesto il perché di questa inesauribile modernità di Cechov. Forse una ragione me l'ha data Orhan Pamuk nel suo recente discorso per il Nobel: 'Un autore parla di cose che tutti sanno senza averne consapevolezza. Esplorare questo sapere e vederlo crescere dà al lettore il piacere di visitare un mondo al contempo familiare e miracoloso'. In fondo anche Gor'kij diceva la stessa cosa di Cechov: 'Non dice nulla di nuovo, ma ciò che dice è così convincente, semplice, chiaro, da far paura'." (dall'Introduzione di Fausto Malcovati)