Includi: tutti i seguenti filtri
× Materiale Video
× Soggetto Luoghi: New York
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Lingue Francese
× Lingue Islandese
× Nomi Hudgens, Vanessa Anne
× Target di lettura Adulti, generale
× Nomi Cali, Joseph
× Editore Metro Goldwyn Meyer Home Entertainment
× Data 2011

Trovati 3 documenti.

Mostra parametri
New York academy
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

New York academy / un film di Michael Damian

Milano : Eagle Pictures, 2016

Abstract: Quando una ballerina di danza classica, studentessa al Manhattan Conservatory of the Arts, incontra un giovane violinista di talento che si mantiene suonando nelle stazioni della metropolitana di New York, volano scintille. Con l'aiuto di una crew di hip hop riusciranno a superare le loro differenze e a prepararsi per una gara che potrebbe cambiare per sempre le loro vite.

Body language
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Body language / [un film di] Jeffrey Elmont

[S.l.] : Koch Media, 2014

Abstract: Cinque ballerini profondamente diversi tra loro e appartenenti a cinque differenti crew decidono di unire le forze per partecipare a una gara internazionale di street dance a New York. I ragazzi non si conoscono, sono senza soldi e senza un piano, ma stando andando lì per vincere. A questo punto c'è solo una cosa che possono fare... ballare!

A proposito di Davis
3 0 0
Videoregistrazioni: DVD

A proposito di Davis / scritto e diretto da Joel e Ethan Coen

[S.l.] : Luckyred homevideo, 2014

Abstract: Il film racconta una settimana nella vita di un giovane cantante folk che si trova davanti a un bivio, mentre cerca faticosamente di farsi strada nel mondo musicale del Greenwich Village del 1961. Llewyn Davis, chitarra al seguito, stretto nella sua giacca nel tentativo di difendersi dallo spietato inverno newyorchese, F tormentato da ostacoli che sembrano insormontabili, alcuni dei quali creati da lui stesso. Affidandosi alla generosita di amici e sconosciuti per vivere in citta, arrabbattandosi con lavori qualsiasi, Llewyn parte per un viaggio che lo portera dalle 'baskethouses' del Village (i caffF newyorchesi in cui i musicisti vengono pagati dal pubblico con soldi raccolti in un cestino) ad un club deserto di Chicago - un'assurda odissea per un'audizione con un potente impresario musicale - e poi di nuovo indietro a New York.