Includi: tutti i seguenti filtri
× Lingue Inglese
× Nomi DENTI, Marco
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Genere: Commedia

Trovati 2 documenti.

Mostra parametri
Sugar Man
4 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Sugar Man : un film / di Malik Bendjelloul. L'uomo che visse due volte / a cura di Marco Denti

Milano : Feltrinelli, 2014

Real cinema

Abstract: Detroit, Michigan, 1970: Cold Fact, l'album d'esordio di Sixto Díaz Rodríguez, sembra annunciare l'apparizione di una nuova, grande rockstar. Ed è andata proprio così, ma in Sudafrica, quasi mezzo secolo dopo. Figlio di immigrati messicani, Sixto Rodríguez viene scoperto in uno sperduto locale di Detroit, con i classici arnesi del folksinger: chitarra, armonica e canzoni di protesta In mancanza di Dylan, è un attimo firmare un contratto, ma i sogni di gloria svaniscono in fretta e nel giro di pochi anni Rodríguez scompare e si ricicla come muratore. Cold Fact trova però la strada del Sudafrica e nelle ballate di Rodríguez si riconoscono i giovani ribelli sudafricani negli anni dell'aparthe spingendolo a diventare "più grande dei Rolling Stones". Una di quelle storie di cui abbiamo bisogno per vivere: Sugar Man racconta l'imprevedibile successo dell'unico cantautore diventato una rockstar senza saperlo.

LennoNYC
0 0 0
Multimedia (kit)

Epstein, Michael

LennoNYC : un film / di Michael Epstein. Immagina una città : l'utopia di John Lennon / a cura di Marco Denti

Milano : Feltrinelli, 2013

Abstract: Poche volte nella storia una generazione di giovani ha avuto l'occasione di passare la linea d'ombra della vita al fianco degli idoli della propria adolescenza, come i fan dei Beatles hanno potuto fare con John Lennon, da onnipotente icona del rock a uomo in carne e ossa e padre di famiglia. "LennoNYC" è la storia della vita di John Lennon negli anni settanta, subito dopo la fine dei Fab Four, e una lettera d'amore alla New York che allora l'accolse, quella del Greenwich Village e della svolta artistica di uno dei più grandi geni della musica del Novecento. Perché la morte può fare tutto, tranne che oscurare un mito.