Trovati 274 documenti.

Mostra parametri
La Prima guerra mondiale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sgardoli, Guido

La Prima guerra mondiale / Guido Sgardoli ; [illustrazioni di Mauro Mazzara]

San Dorligo della Valle : EL, 2017

Che storia!

Abstract: Una catastrofe di proporzioni mondiali, una guerra feroce, inutile, ripercorsa attraverso le parole di un giovane soldato, un ragazzo come se ne trovano tanti, in tutte le guerre di ogni tempo: una vittima. Età di lettura: da 7 anni.

La battaglia di Hacksaw Ridge
3 0 0
Videoregistrazioni: DVD

La battaglia di Hacksaw Ridge / [regia di] Mel Gibson

[S.l.] : Leone Film Group, 2017

Abstract: Ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, è ispirato alla vera storia di Desmond T. Doss, obiettore di coscienza che rifiutava l'uso delle armi, passato alla storia per essersi guadagnato una medaglia d'onore al valore, nonostante si fosse rifiutato di uccidere e di armarsi per tutto il conflitto. Desmond T. Doss si distinse soprattutto durante la battaglia di Okinawa dove, con le proprie forze, salvò la vita a 75 dei suoi compagni.

Dunkirk
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Dunkirk / regia di Christopher Nolan

[S.l.] : Warner Bros, 2017

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 3
  • Prestabile dal: 18/06/2019

Abstract: Centinaia di migliaia di truppe britanniche ed alleate sono intrappolate sulla spiaggia con le spalle rivolte verso il mare mentre il nemico si stringe intorno a loro. Gli Spitfire della RAF combattono in cielo aperto sopra la Manica in difesa degli uomini intrappolati a terra. Nel frattempo, centinaia di piccole imbarcazioni capitanate da militari e civili tentano un disperato salvataggio, mettendo a rischio le proprie vite in una corsa contro il tempo per salvare anche solo una piccola parte del proprio esercito.

Il Corno del Vento
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Preti, Marco

Il Corno del Vento / Marco Preti

Milano : Mursia, 2017

Romanzi

Abstract: «La vetta del Corno del Vento luccicava altissima, ancora nel sole. Un pennacchio di neve rosa si alzava dalla cupola di granito del bunker austriaco stagliandosi nell'aria trasparente. Sembrava il fuoco di una fiaccola olimpica.» Adamello estate 1917. A un gruppo di alpini viene affidata la missione di impossessarsi del bunker costruito dagli austroungarici in cima al Corno del Vento. L'impresa è disperata e grande, ma ancor più grande è la loro audacia. È infatti da quella postazione fortificata, a 3440 metri di quota, che i Kaiserjäger tengono sotto scacco l'avanzata delle truppe italiane sul Pian di Neve. A condurre la cordata di alpini è Brando dei Rambaldi, un ventiseienne sottotenente del Gruppo Skiatori dell'Ortler che già conosce la parete. Rimasto solo, asserragliato nel bunker sottratto al nemico, il giovane ufficiale terrà sotto controllo l'intero versante orientale dell'Adamello. La sua storia e il suo coraggio attireranno verso il Corno del Vento persino lo scrittore inglese Rudyard Kipling, accompagnato da una giornalista americana.

Il disertore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

LENZ, Siegfried

Il disertore / Siegfried Lenz ; traduzione dal tedesco di Riccardo Cravero

Vicenza : Pozza, 2017

Bloom ; 120

Abstract: Scritto nel 1952, Il disertore ha dovuto attendere 64 anni prima di venire alla luce in Germania. Ritrovato tra le carte di Siegfried Lenz dopo la morte dello scrittore, pubblicato perciò postumo dall'editore Hoffmann und Campe, il romanzo ha suscitato una eco enorme, riaccendendo il dibattito attorno alle colpe e alle rimozioni della Germania negli anni immediatamente successivi alla Seconda guerra mondiale. Lenz che, poco prima della fine del conflitto, aveva disertato ed era riparato in Danimarca, fu costretto, nel 1952, a riporlo nel cassetto dopo che il suo editore del tempo, un ex membro delle SS, si rifiutò di pubblicarlo. Arricchito da amare riflessioni sulla Germania, sulla patria e sulla guerra, l'opera è un romanzo intenso e fortemente pacifista cui non è certamente estranea l'esperienza di prigioniero di guerra di Lenz in un campo dello Schleswig-Holstein. Walter Proska, giovane soldato tedesco proveniente dalla Masuria, scampato a un attentato delle forze partigiane a un treno di trasporto delle truppe diretto a Kiev, si ritrova, nell'ultima estate della Seconda guerra mondiale, a «Waldesruh», un forte che non ha nulla della pace silvestre che promette il suo nome. La foresta, infestata da mosche e zanzare, pullula di partigiani armati e il caldo è asfissiante. Tra quelle anguste mura, i soldati reagiscono ognuno a modo suo. Il sottufficiale Willi Stehauf elargisce sigarette, acquavite e sapone; Zwiczosbirski, «Gamba», intraprende una battaglia persa contro un enorme luccio; Ferdinand Ellerbrok, «Tonto», un trasandato ex artista di circo, cerca di addestrare una gallina; Wolfgang Kiirschner, «Pan di latte», scrive lunghe lettere in cui discetta in modo grave e approfondito di morte e di conforto. E Proska si pone domande sempre più pressanti: che cosa è più importante, il dovere o la coscienza? Chi è il vero nemico? Si può agire senza rendersi colpevoli? E dove è finita la bella Wanda, la ragazza dai capelli rossi lucenti come seta e ...

Il cacciatore
3 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Il cacciatore / un film di Michael Cimino

[S.l.] : Eagle Pictures, 2017

Indimenticabili

Abstract: Tre giovani amici - Mike, Nick e Steven - lavorano in una acciaieria di Clayton, in Pennsylvania. Quando hanno del tempo libero, vanno a caccia di cervi. Sono stati chiamati alle armi e stanno per recarsi in Vietnam. In occasione delle nozze di Steven con Angela, tutta la comunitÓ di origine russa si stringe intorno a loro per la cerimonia religiosa e per il chiassoso ricevimento che l'accompagna. Quando i tre giungono sul teatro delle operazioni militari, cadono prigionieri dei Vietcong e subiscono terribili torture prima di reagire e tentare di liberarsi. Gli avvenimenti successivi li disperdono. Steven finisce in un ospedale, Þ paralizzato e non ha pi¨ voglia di tornare dalla moglie a Clayton. Nick, traumatizzato e pressochÚ senza memoria del passato, si imbosca a Saigon dove gioca clandestinamente nella roulette-russa, gara mortale intorno a cui ruotano grosse scommesse. Mike, l'unico tornato a casa sano e pieno di decorazioni, ridona fiducia a Linda, la ragazza promessa a Nick. Recatosi a caccia con John, Axel e Julien, Mike risparmia il cervo che appare al suo mirino, perchÚ Þ un bersaglio facile e indifeso e convince Steven al rientro nella comunitÓ. Tornato ad una Saigon infernale per l'imminente tracollo, raggiunge Nick, non riesce ad impedirgli un'ultima gara mortale e ne riporta il cadavere in patria. Dopo il funerale, ancora una volta i superstiti si trovano mestamente raccolti.

Shadow sniper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

McEwen, Scott - Koloniar, Thomas

Shadow sniper / Scott McEwen ; con Thomas Koloniar ; traduzione di Sara Crimi e Laura Tasso

Milano : Mondadori, 2017

Omnibus

Abstract: "Questo romanzo è dedicato ai guerrieri dei SEAL Team, sempre pronti a combattere, anche quando gravemente feriti o nelle circostanze più impossibili. I racconti contenuti in queste pagine sono di fantasia, ma non esisterebbero se quegli uomini non avessero versato il loro sangue nelle reali missioni delle Operazioni Speciali." Gil Shannon e il suo temibile SEAL Team Six Black sono alla resa dei conti con un micidiale terrorista, il Lupo. Da Parigi alle impenetrabili foreste del Caucaso, il SEAL Team combatte per la sopravvivenza.

Seconda Guerra Mondiale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Yann - Hugault, Romain

Seconda Guerra Mondiale : la squadriglia Burma Banshees / Yann, Hugault

Milano : Mondadori Comics, 2017

Historica ; 57

Abstract: 1944, mentre le forze militari giapponesi occupano la Birmania e minacciano ormai India e Cina, i piloti della forza americana organizzano un audace e pericoloso ponte aereo tra questi due paesi alleati per arginare l’avanzata nipponica. Angela Mc Cloud è una “Wasp”, una donna del “Woman Airforce Service Pilot”, con la missione di sorvolare con il suo C-47 Dkota la “Gobba”, il massiccio Himalaiano, per rifornire le basi in terra cinese, ultimo bastione in grado di decidere le sorti della guerra. Tra un attacco aereo nemico e l’altro, “Angel” dovrà fare sfoggio di tutto il suo valore per conquistarsi il rispetto dei “Burma Banshees”, la squadriglia che scorta gli aerei da trasporto con i caratteristici P-40 Warhwk ornati da un teschio bianco. Per scoprire il traditore che mette in pericolo l’intera operazione militare.

Ghost Fleet
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Singer, P. W. - Cole, August

Ghost Fleet / P.W. Singer, August Cole ; traduzione di Sara Crimi e Laura Tasso

Milano : Mondadori, 2017

Omnibus

Abstract: "È più probabile che i cinesi dichiarino guerra ai russi che a noi americani. E se solo li sfiorasse l'idea di immischiarsi nei fatti nostri, non hanno l'esperienza necessaria per farlo" afferma in modo arrogante un generale americano all'inizio di questo romanzo epico. Parole fatali. Pronunciandole, lo stratega dimostra di conoscere poco l'antico monito di Sun Tzu: "Puoi combattere una lunga guerra o rendere forte la tua nazione. Ma non puoi fare entrambe le cose". Gli americani infatti, nell'avventura visionaria di Ghost Fleet, non sanno più quale sia Il loro posto nella storia. Oggi è il Direttorato a dettare le leggi del nuovo mondo, una forza che in Cina accomuna capitalismo e nazionalismo. I magnati dell'economia e i soldati lavorano fianco a fianco, una potente tecnocrazia che decide di osare e che dichiara la Terza guerra mondiale. Contro gli americani, che non avevano mai smesso di coltivare l'incubo di essere attaccati, di farsi trovare impreparati, di subire una nuova Pearl Harbor. Soltanto la Ghost Fleet, la flotta fantasma di 500 vecchie navi della Marina americana, potrebbe forse opporsi a un mondo - come lo disegna Marco Ventura in una recensione contemporanea all'uscita del romanzo in America - trasformato dalla tecnologia dei droni, dai satelliti, dalle guerre stellari, dalle nuove armi hi-tech, dalle armi chimiche, dai farmaci militari, dai virus e dai computer che voracemente tentano di smantellare la superpotenza degli Stati Uniti. Ghost Fleet denuda una verità che è già qui, non occorre attendere 10 anni. Basato su studi e documenti che gli autori, due veri esperti di armamenti e geo-politica, hanno raccolto per anni, il romanzo descrive un mondo sull'orlo del baratro, il nostro. "La regola alla base della storia è stata rigorosa, spiega Singer: ogni singola tecnologia militare, ogni elemento del libro doveva venire dal mondo reale." Ghost Fleet racconta attraverso la verosimiglianza una tragedia che forse ci circonda, e mette in luce, come raramente i technothriller riescono a fare, le vulnerabilità di un sistema che oggi non riusciamo neppure a immaginare. Solo fiction?

La ragazza in verde
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Miller, Derek B.

La ragazza in verde : romanzo / Derek B. Miller ; traduzione dall'inglese di Raffaella Vitangeli

Vicenza : Pozza, 2017

Bloom ; 115

Abstract: Iraq, 1991. La guerra è finita e il soldato Arwood Hobbes, di stanza con un reparto dell’esercito americano incaricato di far rispettare il cessate il fuoco, si annoia a morte. L’operazione Desert Storm non è stata altro che una campagna aerea di un mese contro alcune truppe irachene allo scoperto, seguita da un conflitto di soli quattro giorni. Arwood fa parte del Terzo Squadrone, Secondo reggimento di Cavalleria, in un posto di controllo chiamato Zulu, ai margini della valle dell’Eufrate, vicino Samawa. Non c’è niente, laggiú, una vera desolazione. Una pace infinita, soporifera, candida e soffice come le nuvole. È in questo gorgo stagnante di quiete e futilità che un giorno compare al suo cospetto, proveniente dal deserto, Thomas Benton, giornalista del Times, quarantenne che non si è mai distinto per particolari meriti nella sua carriera. Benton ottiene da Arwood qualcosa che nessun soldato ligio agli ordini gli avrebbe concesso: il permesso di superare l’avamposto e di dirigersi verso Samawa, sulla cui torre idrica sventola una bandiera scita. Il giornalista si è inoltrato da tempo nel villaggio, quando Arwood scorge dapprima gli elicotteri della Guardia Repubblicana aprire il fuoco, con spietata perizia, su Samawa, e poi Benton correre a perdifiato verso il posto di controllo. Il reporter non è solo, con lui c’è una ragazzina vestita di verde, snella, molto giovane d’aspetto. Per riparare all’errore commesso e salvare la pelle ai due fuggiaschi, Arwood decide di andare loro incontro. Una decisione destinata a condizionare l’intero corso della sua esistenza e di quella di Benton. Ventidue anni dopo, nel 2013, il destino vuole che i due uomini, consumati dal senso di colpa, guardino entrambi le immagini in tv dell’ennesima fuga di profughi dalla Siria verso il Kurdistan, e assistano entrambi a un attacco di mortaio sulla folla, tra cui spicca, come uno smeraldo sullo sfondo pallido della terra, una ragazzina con un vestito verde. La sorte ha, con tutta evidenza, voluto offrire loro una seconda possibilità per riscattarsi dagli errori del passato. Mostrando una profonda conoscenza del Medio Oriente, delle forze e della posta in gioco, con la sua prosa diretta e potente, La ragazza in verde è piú che un semplice romanzo di guerra. È l’avventura donchisciottesca di due uomini che vivono una vita intera in attesa di una redenzione.

Un anno sull'altipiano
0 0 0
Disco (CD)

LUSSU, Emilio

Un anno sull'altipiano / Emilio Lussu ; letto da Daniele Monachella ... [et al.]

Roma : Emons, 2016

Classici

Abstract: Cento anni di memoria. Sessantatré voci recitanti. Settantatré musicisti. La coralità dell'Italia unita nelle sue differenze. Una regione, la Sardegna. Lo strazio di una Madre e l'agonia dei suoi figli soldati. L'urgenza umana e artistica di dare corpo al suono con un gesto di riconoscenza offerto a coloro che pagarono l'immane prezzo dell'inutile strage. Adattamento, regia e direzione artistica di Daniele Monachella.

Niente di nuovo sul fronte occidentale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Remarque, Erich Maria

Niente di nuovo sul fronte occidentale / Erich Maria Remarque ; traduzione di Stefano Jacini ; aggiornamento e revisione della traduzione di Wolfango della Croce

Vicenza : Pozza, 2016

Biblioteca

Abstract: Kantorek è il professore di Bäumer, Kropp, Müller e Leer, diciottenni tedeschi quando la voce dei cannoni della Grande Guerra tuona già da un capo all'altro dell'Europa. Ometto severo, vestito di grigio, con un muso da topo, dovrebbe essere una guida all'età virile, al mondo del lavoro, alla cultura e al progresso. Nelle ore di ginnastica, invece, fulmina i ragazzi con lo sguardo e tiene così tanti discorsi sulla patria in pericolo e sulla grandezza del servire lo Stato che l'intera classe, sotto la sua guida, si reca compatta al comando di presidio ad arruolarsi come volontari. Una volta al fronte, gli allievi di Kantorek - da Albert Kropp, il più intelligente della scuola a Paul Bäumer, il poeta che vorrebbe scrivere drammi - non tardano a capire di non essere affatto "la gioventù di ferro" chiamata a difendere la Germania in pericolo. La scoperta che il terrore della morte è più forte della grandezza del servire lo Stato li sorprende il giorno in cui, durante un assalto, Josef Behm - un ragazzotto grasso e tranquillo della scuola, arruolatosi per non rendersi ridicolo -, viene colpito agli occhi e, impazzito dal dolore, vaga tra le trincee prima di essere abbattuto a fucilate. Nel breve volgere di qualche mese, i ragazzi di Kantorek si sentiranno "gente vecchia", spettri, privati non soltanto della gioventù ma di ogni radice, sogno, speranza.

Il diritto di uccidere
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Il diritto di uccidere / un film di Gavin Hood

[Campi Bisenzio] : CG Entertainment, 2016

Abstract: Kenya: una squadra di militari antiterroristi è guidata a distanza dal colonnello Powell per contrastare una cittadina inglese che ha rinnegato il proprio Paese in nome dell'integralismo islamico. La guerra, subdola, si svolge tramite i droni: quando l'esercito scopre la verità sui piani dei terroristi l'urgenza di fermarli ad ogni costo diventa una priorità. Ma ai piani alti nessuno vuole prendersi la responsabilità di un attacco così letale e dalle potenzialità devastanti.

Niente di nuovo sul fronte occidentale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Remarque, Erich Maria

Niente di nuovo sul fronte occidentale / Erich Maria Remarque

Milano : Il Giornale, 2016

Storie di guerra

Abstract: Kantorek è il professore di Bäumer, Kropp, Müller e Leer, diciottenni tedeschi quando la voce dei cannoni della Grande Guerra tuona già da un capo all'altro dell'Europa. Ometto severo, vestito di grigio, con un muso da topo, dovrebbe essere una guida all'età virile, al mondo del lavoro, alla cultura e al progresso. Nelle ore di ginnastica, invece, fulmina i ragazzi con lo sguardo e tiene così tanti discorsi sulla patria in pericolo e sulla grandezza del servire lo Stato che l'intera classe, sotto la sua guida, si reca compatta al comando di presidio ad arruolarsi come volontari. Una volta al fronte, gli allievi di Kantorek - da Albert Kropp, il più intelligente della scuola a Paul Bäumer, il poeta che vorrebbe scrivere drammi - non tardano a capire di non essere affatto "la gioventù di ferro" chiamata a difendere la Germania in pericolo. La scoperta che il terrore della morte è più forte della grandezza del servire lo Stato li sorprende il giorno in cui, durante un assalto, Josef Behm - un ragazzotto grasso e tranquillo della scuola, arruolatosi per non rendersi ridicolo -, viene colpito agli occhi e, impazzito dal dolore, vaga tra le trincee prima di essere abbattuto a fucilate. Nel breve volgere di qualche mese, i ragazzi di Kantorek si sentiranno "gente vecchia", spettri, privati non soltanto della gioventù ma di ogni radice, sogno, speranza.

Good Kill
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Good Kill / regia: Andrew Niccol

[S.l.] : Universal Pictures, 2016

Abstract: <br /> <i>«Niccol va dritto all'obiettivo»</i> – <b>Cinematografo.it</b> <br /> <br /> <i>«Ethan Hawke brilla in un complesso thriller di guerra»</i> – <b>Empire Magazine</b> <br /> <br />Un pilota di droni, con sede a Las Vegas, combatte i talebani tramite telecomando per dodici ore al giorno, poi torna a casa in periferia e alle faide con la moglie e i figli per le rimanenti dodici. Ma il pilota sta cominciando a mettere in discussione la missione. Sta creando piú terroristi di quelli che sta uccidendo? Sta combattendo una guerra senza fine?

Good Kill
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Good Kill / regia: Andrew Niccol

[S.l.] : Universal Pictures, 2016

Abstract: Un pilota di droni, con sede a Las Vegas, combatte i talebani tramite telecomando per dodici ore al giorno, poi torna a casa in periferia e alle faide con la moglie e i figli per le rimanenti dodici. Ma il pilota sta cominciando a mettere in discussione la missione. Sta creando piú terroristi di quelli che sta uccidendo? Sta combattendo una guerra senza fine?

No man's land
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

No man's land / [regia di] Klaas van Eijkeren

[S.l.] : Pulp Video, 2016

Abstract: Arthur Knaap è un giovane olandese-indonesiano che si unisce alla legione straniera durante la prima guerra mondiale: presto si troverà a sperimentare la dura vita di trincea, che alla lunga sfinisce e cambia. Da quel duro orizzonte di battaglia, Arthur inizia a scrivere a casa una serie di lettere, lettere che raccontano le sue emozioni ma anche lo spirito del tempo che sta vivendo...

Bandiere rosse, aquile nere
4 0 0
Materiale linguistico moderno

CERVO, Guido

Bandiere rosse, aquile nere / Guido Cervo

Milano : Piemme, 2016

Abstract: 25 luglio 1943. All'annuncio della destituzione di Benito Mussolini, folle festanti invadono le città italiane. L'esito disastroso del conflitto in cui il capo del fascismo ha trascinato il paese ha capovolto il mondo di certezze che il regime aveva costruito in vent'anni. Tutti sono convinti che la fine della guerra sia ormai imminente. Quando però, l'8 settembre, finalmente arriva l'armistizio con gli alleati, è subito chiaro che il peggio comincia proprio in quel momento. È in questo clima drammatico che si incrociano le vite di alcuni giovani: Alberto, che dalle battaglie in Africa settentrionale è tornato invalido e pieno di amarezza e di rancore; suo fratello Eugenio, ancora pronto a battersi e sacrificarsi per il suo ideale fascista; Anita, loro sorella adottiva, militante comunista, e infine Stefano, che già ha combattuto contro il fascismo in Spagna. Le loro storie sono parte della nostra storia. Storie di vincitori e vinti, di vittime ed eroi, di uomini e donne posti di fronte a scelte irrevocabili e dolorose, che li contrappongono in una atroce guerra civile.

Kippur
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Kippur / un film di Amos Gitai

[S.l.] : Mustang Entertainment ; [Campi Bisenzio] : CG Entertainment, 2016

Abstract: Il 6 ottobre 1973 in Israele é la festa di Yom Kippur. All'improvviso ad Haifa, mentre le famiglie stanno andando al mare, risuona un rumore sordo che sembra l'urlo di una sirena: é la guerra. Egitto e Siria hanno attaccato a sorpresa approfittando del giorno di festa. Due amici, richiamati dall'esercito, su una vecchia Fiat 124 cercano di raggiungere il loro Quartier Generale ansiosi di servire e difendere il paese. Quando arrivano il loro battaglione è già partito, passano la notte in una caserma deserta e decidono di entrare nella forza aerea. Vengono destinati ad un gruppo di soccorso aereo incaricato di raccogliere i feriti caduti durante le battaglie. Le missioni si susseguono senza tregua e noi viviamo il conflitto attraverso gli occhi dei due ragazzi che progressivamente perdono l'entusiasmo e si sentono sempre più soli. ll loro aereo viene abbattuto e loro vengono feriti. Una volta guarito Amos non sopporta di restare al centro di riabilitazione dove la vista dei commilitoni gravemente feriti gli ricorda la guerra per cui chiede e ottene di andare in un albergo. Qui tra le braccia di una giovane donna sconosciuta, finalmente riesce a dormire.

Diario di guerra e amore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zanon, Romano Lucio

Diario di guerra e amore : romanzo storico / Romano Lucio Zanon

Tricase : Youcanprint, 2016

Abstract: Romanzo storico che l'autore ha tratto dai racconti del nonno, un combattente, croce di ferro, della Grande Guerra. Dopo aver dovuto lasciare la sua adorata moglie e tre bambine, il soldato Lonardi combatte in uno dei reggimenti più martoriati del fronte. Arruolato negli arditi, viene promosso sergente e guida un plotone di guastatori. Ferito e scampato alla morte quasi per miracolo parecchie volte, nel '17 è catturato dagli austriaci ed internato nel campo di prigionia di Mauthausen, un inferno dove freddo, fame e malattie fanno morire ogni giorno dei prigionieri. Alla fine dell'estate del '18 per non morire di fame fugge e affronta la difficile attraversata dell'Austria per ritornare in Italia e...