Le bambine non esistono
4 1 0
Libri Moderni

Manoori, Ukmina - Lebrun, Stéphanie

Le bambine non esistono

Abstract: Nonostante sia cresciuta sui monti afgani al confine con il Pakistan, in una zona molto tradizionalista, Ukmina sin da piccola va in bicicletta, gioca a pallone, si sposta da sola per le commissioni, parla da pari con gli uomini del suo villaggio. Il motivo per cui può farlo è perché Ukmina non esiste. È un fantasma. Undicesima dopo sette femmine e tre maschi morti in fasce, quando ha compiuto un anno suo padre ha capito che ce l'avrebbe fatta e ha sentenziato: «Tu sarai un maschio, figlia mia». È un'usanza diffusa in Afghanistan, tollerata anche dai mullah: una famiglia senza figli maschi, può crescere una bambina come fosse un bambino. Per salvare l'onore e scongiurare la malasorte sui figli futuri. Malasorte che consiste nell'avere figlie femmine. Vengono chiamate bacha posh, "bambine vestite da maschio", e sono tantissime. In virtù di un semplice cambio di abiti, Ukmina ha avuto tutta la libertà riservata agli uomini. E ha compreso fino in fondo quale prigionia sia nascere donna nel suo Paese. Così, al raggiungimento della pubertà, quando l'usanza impone alle bacha posh di mettere il velo, sposarsi e fare figli, Ukmina si ribella. Come potrebbe, di punto in bianco, seppellirsi tra quattro mura e ricevere ordini da un marito? Sa di dover pagare con pezzi della propria anima ogni giorno di libertà, ma sa anche che ne vale la pena. Sa che solo rimanendo uomo, libero e con diritto di parola, può aiutare le donne affinché non debbano nascondersi, sotto un burqa o in abiti maschili, per esistere.


Titolo e contributi: Le bambine non esistono / Ukmina Manoori ; con Stéphanie Lebrun ; traduzione di Maria Moresco

Pubblicazione: Milano : Libreria Pienogiorno, 2021

Descrizione fisica: 155 p. ; 21 cm

EAN: 9791280229373

Data:2022

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore) (Autore) (Traduttore)

Soggetti:

Classi: 891.593 LETTERATURA PASHTO (AFGANA) (0) Biografie <genere fiction> (0) Drammatico <genere fiction> (0) Politico-sociale <genere fiction (0)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2022
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 12 copie, di cui 3 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Senago 891.5 MAN SE-62617 In prestito 27/05/2024
Cusano Milanino BIOGRAFICI-BIANCO.ORO 891.5 MANO CM-91906 Su scaffale Disponibile
Lainate - l'Ariston 891.5 MAN LA-519724 In prestito
Rho - Burba 891 MAN RH-138839 In prestito
Cinisello Balsamo - Il Pertini Novita 891.593 MAN CB-224739 Su scaffale Disponibile
San Giorgio su Legnano SCAFFALE ROSSO 891 MAN SG-23834 Su scaffale Disponibile
Arese Romanzi e Racconti MANO AR-116295 In prestito
Cesate 891.5 MAN CE-45448 Su scaffale Disponibile
San Vittore Olona 891.5 MAN SV-25790 Su scaffale Disponibile
Bresso P1 NARRATIVA 891.5 MAN BR-75364 In prestito 22/04/2024
Paderno Dugnano - Biblioteca Tilane Romanzi e racconti MANO PD-119860 Su scaffale Disponibile
Biblioteca Aziendale CAP 891.593 MAN BAM CO- Su scaffale Prestito locale
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Bel libro. Storia di Ukmina, nata femmina in Afganistan e cresciuta come maschio dal padre perchè, nel caso in cui in una famiglia mancano i maschi e quindi la possibilità di sostenere la famiglia, il padre può decidere di far vivere una femmina come un maschio a tutti gli effetti, fino al momento della pubertà verso i 10/11 anni, quando le femmine devono tornare ad essere tali e quindi a scomparire dal mondo. Ma Ukmina si ribella e continuerà per tutta la sua vita a vestirsi e comportarsi da uomo, perchè questa e la sua scelta, il suo sentire, vuole essere artefice del suo destino nonostante i sacrifici conseguenti; ed anche perchè solo in questo modo può muoversi liberamente tra i due universi, quello femminile e quello maschile ed aiutare le donne ad essere meno invisibili: «Ho assaporato la libertà degli uomini, ho visto le ragazze della mia età scomparire dalle strade e diventare invisibili. Per me non è più possibile tornare indietro. È troppo tardi».

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.