Il sogno della macchina da cucire
5 1 0
Materiale linguistico moderno

Pitzorno, Bianca

Il sogno della macchina da cucire

Abstract: C'è stato un tempo in cui non esistevano le boutique di prêt-à-porter e tantomeno le grandi catene di moda a basso prezzo, e ogni famiglia che ne avesse la possibilità faceva cucire abiti e biancheria da una sarta: a lei era spesso dedicata una stanza della casa, nella quale si prendevano misure, si imbastivano orli, si disegnavano modelli ma soprattutto - nel silenzio del cucito - si sussurravano segreti e speranze. A narrarci la storia di questo romanzo è proprio una sartina a giornata nata a fine Ottocento, una ragazza di umilissime origini che apprende da sola a leggere e ama le opere di Puccini ma più di tutto sogna di avere una macchina da cucire: prodigiosa invenzione capace di garantire l'autonomia economica a chi la possiede, lucente simbolo di progresso e libertà. Cucendo, la sartina ascolta le storie di chi la circonda e impara a conoscere donne molto diverse: la marchesina Ester, che va a cavallo e studia la meccanica e il greco antico; miss Lily Rose, giornalista americana che nel corsetto nasconde segreti; le sorelle Provera con i loro scandalosi tessuti parigini; donna Licinia Delsorbo, centenaria decisa a tutto per difendere la purezza del suo sangue; Assuntina, la bimba selvatica... Pur in questa società rigidamente divisa per classe e censo, anche per la sartina giungerà il momento di uscire dall'ombra e farsi strada nel mondo, con la sola forza dell'intelligenza e delle sue sapienti mani. Bianca Pitzorno dà vita in queste pagine a una storia che ha il sapore dei feuilleton amati dalla sua protagonista, ma al tempo stesso è percorsa da uno sguardo modernissimo. Narrare della sartina di allora significa parlare delle donne di oggi e dei grandi sogni che per tutte dovrebbero diventare invece diritti: alla libertà, al lavoro, alla felicità


Titolo e contributi: Il sogno della macchina da cucire / Bianca Pitzorno

Pubblicazione: Firenze [etc.] : Bompiani, 2018

Descrizione fisica: 229 p. ; 21 cm

Serie: Narratori italiani

EAN: 9788845299032

Data:2018

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore)

Soggetti:

Classi: 853.914 NARRATIVA ITALIANA, 1945-1999 (0) Genere: Intimistico e domestic fiction

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2018
  • Target: adulti, generale

Sono presenti 17 copie, di cui 13 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Cormano 853 PIT RC-65637 In prestito 06/11/2018
Solaro 853 PIT SO-33257 In prestito 10/11/2018
Cusano Milanino STORICI-MARRONE.BIANCO 853 PITZ CM-85895 Su scaffale Novità locale 60gg
Settimo 853 PIT SM-59184 In prestito 12/11/2018
Baranzate Romanzi e racconti PITZ BA-56719 In prestito 19/11/2018
Cinisello - Il Pertini Novita 853 PIT CB-209905 In prestito 11/11/2018
Senago 853 PIT SE-56962 Su scaffale Novità locale 60gg
Rescaldina - Lea Garofalo 853 PIT RL-43109 In prestito 12/11/2018
Paderno - Tilane Romanzi e racconti PITZ PD-108770 In prestito 12/11/2018
Pogliano 853 PIT PM-25484 In prestito 12/11/2018
Cerro Letteratura e Narrativa 853 PITZ CG-32678 In prestito 16/11/2018
Bresso P1 NARRATIVA 853 PIT BR-66070 In prestito 15/11/2018
Nerviano 853 PIT NE-84715 Su scaffale Novità locale 60gg
Novate 853 PIT NO-111153 In prestito 15/11/2018
Pero - PuntoCerchiate NARRATIVA 853 PIT PE-39637 Su scaffale Novità locale 30gg
Rho - Burba 853 PIT RH-133549 In prestito 22/11/2018
San Vittore 853 PIT SV-22224 In prestito 21/11/2018
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Bianca Pitzorno ha fatto un lavoro che ricostruisce un tempo, uno stile di vita, figure che non esistono più. Un lavoro sulla memoria prezioso per chi non l'ha vissuto per poterlo capire e non dimenticarlo. La memoria di quello che eravamo. Senza questo libro la mia stessa memoria sarebbe più povera.

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.