Rinnovata per la stagione 2019-2020 la convenzione tra CSBNO e la Fondazione Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, grazie alla quale i sostenitori delle biblioteche possessori della tessera +TECA hanno diritto allo sconto del 40% su biglietti ed abbonamenti

Abbonamenti e biglietti possono essere acquistati scrivendo direttamente alla casella di posta elettronica marketing@laverdi.org avendo cura di inserire nell’oggetto CSBNO +TECA e specificando nome e cognome, spettacolo, data prescelta e numero di biglietti desiderati.

Il pagamento potrà essere perfezionato tramite bonifico alle coordinate bancarie che verranno fornite agli acquirenti oppure direttamente al ritiro dei biglietti in Auditorium. 

 

La tessera +TECA per beneficiare degli sconti può essere fatta presso le biblioteche CSBNO oppure direttamente online

 

La Fondazione Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, fondata nel 1993 da Vladimir Delman, ha visto nel corso degli anni, sul proprio palcoscenico, l’esibizione grandi direttori d’orchestra e musicisti. I successi raggiunti fin ora sono molteplici e in continuo sviluppo. Non mancano, inoltre, importanti e durature collaborazioni con altre istituzioni culturali milanesi. Attualmente l’Orchestra Sinfonica de laVerdi è tra le principali realtà italiane e non solo, e il repertorio, sempre più vario, spazia dalla musica barocca a quella contemporanea.

La lunga storia dell’Auditorium di Milano – una sala da 1400 posti che per le sue caratteristiche estetiche, tecnologiche e acustiche è considerata una delle migliore sale da concerto italiane – ha inizio nel luogo dove si ergeva la sala cinematografica “Cineteatro la Montagnetta”; e quest’anno si accinge a festeggiare l’anniversario dei suoi 20 anni. 

Ai numerosi appuntamenti, la Stagione 2019-2020 affianca una serie di cicli e rassegne parallele: 

· La Stagione Sinfonica, con i suoi 32 programmi, sarà inaugurata con il ricorrente concerto presso il Teatro alla Scala il 15 settembre, diretto da Claus Peter Flor, ospite il pianista Steven Osborne; e terminerà il 14 giugno 2020 con il Rach 3 affidato alle mani di Alexei Volodin e diretto da Robert Trevino. A prime esecuzioni assolute si affiancheranno dei classici, quali la Messa da Requiem di Verdi, l’Oratorio di Natale, la Nona Sinfonia di Beethoven, la Passione di Bach. 

· La Musica da Camera comprende 8 concerti, che si sposteranno dal M.A.C. al Teatro Gerolamo, sempre la domenica mattina. 

· La rassegna laVerdi POPs vedrà tre appuntamenti. Tre tributi sinfonici ai grandi della musica, dal cantautorato italiano, al rock e al pop: De Andrè, i Pink Floyd e i Beatles, con esecuzioni dell’Orchestra Sinfonica. 

· Dopo il successo delle precedenti edizioni, la rassegna del Crescendo in Musica ritorna con 8 programmi dedicati ai più piccoli. I bambini tra i 5 e 12 anni saranno infatti i principali spettatori di spettacoli quali Lo Schiaccianoci, Sogno di una Notte di Mezza Estate e Le Quattro Stagioni, che vedranno la collaborazione dei ballerini di Espressione Danza, e dei registi della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi, nonché della Banda Osiris e Bustric. Dal 12 ottobre al 9 maggio, di sabato pomeriggio. 

· Ritorna la rassegna dedicata al Cinema, con proiezione ed esecuzione della colonna sonora di due capolavori tra passato e presente: Ivan il Terribile e Mamma ho perso l’aereo. 

· Per la prima volta, laVerdi propone la rassegna Musica & Scienza: quattro incontri tra scienziati e orchestra che, attraverso quattro diversi temi, raccontano il rapporto tra musica e scienza. 

· Un’altra novità portata da questa stagione è la rassegna laVerdi allo Studio, dedicata alla musica del XX e XXI secolo, che sarà ospitata al Piccolo Teatro Studio.