HOME » Le missioni » SFIDA DI NATALE » Commenti alla sfida di Natale

Missione n. 10: un libro classico che si legge durante il periodo natalizio

130 Visite, 12 Messaggi

Missione n. 10: un libro classico che si legge durante il periodo natalizio

Commenta qui i libri che hai letto per questa missione

brisabri
86 posts

Re: Missione n. 10: un libro classico che si legge durante il periodo natalizio

Il caso dell’abominevole pupazzo di neve – Nicholas Blake
Pag. 217

Easterham Manor, Inghilterra. Siamo nel 1940 e la grande gelata è finalmente finita.
Il Natale è sempre più vicino e i Restorick si riuniscono insieme ad alcuni amici a Dower House, la tenuta di famiglia.
Tra gli ospiti sopraggiunge anche il detective Nigel Strangeways, invitato dalla Signora Clarissa Cavendish, cugina di sua moglie, per indagare su alcuni eventi ambigui accaduti durante una seduta spiritica nella stanza del Vescovo, ritenuta da tutti una stanza infestata dagli spettri. Durante questa seduta, più che i fantasmi gli ospiti hanno visto la gatta dei padroni di casa impazzire improvvisamente, giudicandola come posseduta.
Ma se all’inizio Nigel è convinto di doversi occupare di una gatta, ben presto si deve ricredere. Perché la mattina seguente al suo arrivo, Elizabeth Restorick viene trovata morta impiccata nella sua camera.
Il cadavere è nudo e truccato e Strangeways fin da subito non crede alla teoria del suicidio. I sospetti ricadono su tutti gli ospiti della tenuta, tutti avevano un movente valido per uccidere la povera Elizabeth. Ma non solo. C’è qualcuno che sta cercando di depistare il detective…

“Una donna perduta, un gentiluomo di campagna anglosassone, una moglie americana, un uomo senza radici, una ragazza frivola e un ciarlatano”.

Intanto devo dire che questa copertina mi piace moltissimo e ha contribuito in gran parte a riporre l’attenzione su questo giallo degli anni ’40, rendendolo ancora più convincente e adatto come lettura in questo periodo natalizio.
Il libro in realtà parte dalla fine, da quando i due piccoli di casa Restorick, John e Priscilla, stanno guardando dalla finestra il loro pupazzo di neve che man mano si sta sciogliendo e …
Dal secondo capitolo veniamo catapultati nel passato, poco tempo prima in realtà, a quando il detective Nigel Strangeways viene invitato a Easterham Manor per risolvere uno strano caso di sedute spiritiche terminate in modo bizzarro. In realtà il povero detective si ritrova a dover risolvere un caso di suicidio… o omicidio ?!
Questo giallo mi ha ricordato moltissimo quelli di Agatha Christie, in cui c’è l’amico Poirot che con grande maestria riesce a risolvere il caso senza far capire nulla al lettore, borbottando fra sé frasi alle volte senza senso che il lettore non riesce a ricostruire subito.
L’ambientazione natalizia gioca moltissimo a favore della trama e mi è piaciuta l’idea di radunare tutti i personaggi in un’unica tenuta dove poi ci scappa il morto.
I personaggi vengono tutti presentati fin da subito, descritti piuttosto bene, grazie anche a elementi chiave della loro vita passata utili all’indagine del presente. Tutti sembrano essere plausibili assassini, chi più chi meno ognuno sembra nascondere qualcosa di losco. Le piste offerte dal detective sono moltissime e durante la narrazione le sue teorie ribaltano di continuo la situazione, destabilizzando i sospetti e i pensieri che man mano il lettore si era formulato, rendendolo incapace fino alla fine di ricostruire i fatti e di individuare il colpevole.
Se da un lato potrebbe risultare solo un giallo classico e antico, dall’altro per via del giocoso titolo e di contenuti della trama che richiamano temi ancora oggi molto frequenti, il libro risulta anche essere piuttosto moderno.
La trama è avvincente, la lettura scorrevole, lo stile un misto tra classico e moderno. Una lettura natalizia che vale la pena di leggere.

Utente 5537
26 posts

Re: Missione n. 10: un libro classico che si legge durante il periodo natalizio

Quale miglior classico se non...
"Canto di Natale" di Charles Dickens?!?!?

Lettura piacevolissima, Dickens nel suo essere descrittivo nei minimi particolari, fa entrare pienamente nell'atmosfera Natalizia della Londra ottocentesca.

Carla Mariani
46 posts

Re: Missione n. 10: un libro classico che si legge durante il periodo natalizio

"Il canto di Natale" di Charles Dickens.
E' il libro natalizio per eccellenza. Una favola sulla possibilità di cambiare il proprio destino. Classico e sempre attuale.
Una lettura che non può mancare a Natale.

Utente 8423
56 posts

Re: Missione n. 10: un libro classico che si legge durante il periodo natalizio

Canto di Natale – Charles Dickens

Ho letto per la prima volta questo super classico natalizio di Dickens, la storia straconosciuta dell'avaro e arido Ebenezer Scrooge che viene visitato dagli Spiriti del Natale Passato, Presente e Futuro.
Alla fine è sempre presente il buonismo di fondo Dickensiano, ma come messaggio positivo di natale ci sta tutto.
Per chi vuole recuperare questo classico, una buona lettura.

cagliostro_e
29 posts

"Canto di Natale" di Charles Dickens

Ebbene sì…lo ammetto, non avevo mai letto questo classico di Natale ma avevo visto diverse trasposizioni televisive. Quindi in questo Natale un po’ diverso ho deciso di rimediare a questa mancanza.
Ebenezer Scrooge è un vecchio avido, egoista, privo di sentimenti, esistono solo i suoi soldi e il suo lavoro.
Per lui il giorno di Natale è una sciocchezza, una scocciatura, una scusa per spendere dei soldi, finchè… finchè un bel giorno, o meglio una notte, non gli compare davanti lo spettro del suo socio, Marley, che costretto a vagolare per il mondo, consapevole degli errori compiuti in vita e impossibilitato in eterno a porvi rimedio, cerca di avvertire l’amico delle conseguenze delle sue azioni correnti e lo informa dell’imminente visita di tre spiriti: lo spirito dei passati Natali, lo spirito del Natale presente e lo spirito dei futuri Natali. Questi tre spiriti mostreranno a Scrooge la sua vita passata, presente e futura, lo porteranno a conoscenza di quello che pensano di lui le persone che gli stanno intorno e gli faranno capire i suoi sbagli, i suoi errori nel giudicare le persone, i suoi atteggiamenti errati nei confronti della vita, dei conoscenti, degli estranei e soprattutto dei poveri, soggetti bisognosi di aiuto, di cui ci si dovrebbe ricordare non solo nel giorno di Natale, ma in tutti i giorni dell’anno.
Noi non abbiamo questi tre spiriti ad aprirci gli occhi e mostrarci le conseguenze dei nostri comportamenti e modi d’essere, abbiamo soltanto la nostra coscienza. Il cambiamento non può che partire dalla nostra stessa anima.
Una piccola storia di grande speranza che resiste al tempo e, nonostante tutto, alle brutture del mondo, insegnandoci che senza sentimenti non siamo niente e che non è mai troppo tardi per cambiare la rotta della nostra esistenza.

Utente 18267
14 posts

Re: Missione n. 10: un libro classico che si legge durante il periodo natalizio

John Steinbeck- "Furore"

Trattasi di un romanzo classico, che racconta dell'America nel periodo della grande depressione. Il pessimismo ed il destino segnato dei protagonisti lasciano senza parola. Anche il finale è sicuramente tanto tragico quanto inaspettato.

Re: Missione n. 10: un libro classico che si legge durante il periodo natalizio

"Canto di Natale" di Charles Dickens
Si potesse vivere l'esperienza di Mr. Scrooge, poter ripercorrere il passato, osservare il presente e conoscere il futuro. Ciò serve al protagonista per ritrovare la magia del Natale e la propria umanità barattata a suo tempo con l'avidità e la ricerca di benessere materiale. Non è mai troppo tardi per cambiare il proprio destino.

81 Messaggi in 14 Discussioni di 17 utenti

Attualmente online: Ci sono 61 utenti online