HOME » 60x365 reading challenge » Commenti

Commenti alla missione 32: un libro che narri di un viaggio (reale o immaginario)

312 Visite, 24 Messaggi
Utente 22749
9 posts

“Nel mare ci sono i coccodrilli” di Fabio Geda

Trama. Il viaggio di Enaiatollah Akbari dall’Afghanistan all’Italia raccontato dal protagonista a Fabio Geda. Un capitolo per ogni Paese attraversato.
Cosa mi è piaciuto. È un libro che si legge in poco tempo e che ha la capacità di emozionare, di far riflettere e di lasciare un segno. Gli eventi spiacevoli (a volte drammatici) del viaggio vengono raccontati con grande naturalezza, in uno stile asciutto e privo di morbosità; ciò conferisce autenticità alla narrazione. Nella loro semplicità, ho trovato davvero poetiche alcune delle similitudini utilizzate. Non manca l’ironia e leggendo certi episodi capita di sorridere. La mappa inserita all’inizio del romanzo aiuta a ripercorrere gli spostamenti del protagonista.
Cosa non mi è piaciuto. I momenti di dialogo tra Fabio Geda ed Enaiatollah Akbari – inframmezzati al racconto – interrompono il flusso della narrazione; a mio avviso sarebbe stato più opportuno estrapolarli e renderli oggetto di un’intervista da inserire come postfazione al testo. Inoltre, lo stile paratattico del libro, che pure facilita la lettura e inserisce pause di riflessione, mi è sembrato in certi punti un po’ troppo forzato.
Voto. 4/5.
https://webopac.csbno.net/opac/detail/view/csbno:catalog:444239

Utente 180
120 posts

Re: Commenti alla missione 32: un libro che narri di un viaggio (reale o immaginario)

32 - Quest'anno non scendo di Casa Surace
Una lettura veramente divertente...
Antonio, pugliese emigrato a Milano, quest'anno non può "scendere", a causa di impegni di lavoro, per Natale. La notizia crea grandissimo scompiglio nella famiglia che ritiene sacro il ricongiungimento festivo. Decidono quindi ( genitori, ma anche fratelli, cugini e nonni) di recarsi nel capoluogo lombardo per festeggiare degnamente. Il viaggio sarà lungo e avventuroso.
Un libro piacevole, carismatico, frizzante, allegro e coinvolgente.

Utente 7610
12 posts

Re: Commenti alla missione 32: un libro che narri di un viaggio (reale o immaginario)

"Autostop con Buddha" di W. Ferguson
un modo diverso e forse più vero di far conoscere il Giappone. Un viaggio in autostop lungo tutto questo originale paese , lontano dalle mete più note , dove la cosa più importante sono gli incontri con le persone che ci permettono di cominciare a scoprire un mondo e una cultura così distanti da noi. Il protagonista diventa un nostro simpatico amico che ci racconta la sua avventura . Lo consiglio. Dal libro:" Le guide di viaggio sono fantastiche...ma per andare davvero a fondo....per insinuarsi nel Giappone meno scontato, bisogna viaggiare in compagnia delle persone che ci vivono."

faber73
50 posts

Re: Commenti alla missione 32: un libro che narri di un viaggio (reale o immaginario)

Come una tempesta - James Patterson e Howard Roughan.
Un 'featuring letterario' che non mi ha molto impressionato.
Una madre con 3 figli in viaggio per 3 mesi su una barca a vela. Tante disavventure pilotate dal marito che si vuole liberare della famiglia per ereditare tutte le ricchezze.
Una narrazione piuttosto lenta che si protrae con situazioni e soluzioni scontate (un messaggio in una bottiglia permette alla famiglia di essere salvata.... mi sembrava già di averlo letto da qualche altra parte!!!!)

Utente 64010
16 posts

"La città proibita" di Ian Page e Joe Dever

Ho letto questo libro perché sto provando a scrivere un libro-game, quindi oltre a scegliere una strada, ho letto anche le altre possibilità e mi ha delusa molto.
Finge di essere un libro a scelte multiple, ma di fatto la storia è una, il finale è quello (se non muori prima), il lettore cambia solo alcuni piccoli dettagli irrilevanti lungo il percorso. Puoi scegliere la porta di destra o di sinistra, ma entrambe ti portano nello stesso posto.
La storia di per sé non è brutta, anzi, se fosse stata un romanzo avrebbe avuto un bel potenziale. Ma messa così, come un falso libro game, mi ha fatto sentire presa in giro, tanto che verso la fine mi sono ritrovata a cercare il modo più breve per arrivare alla fine piuttosto che pensare quale fosse la scelta migliore da compiere, e penso che questo sia un modo riassuntivo per dire che, secondo me, questo libro ha fallito nel suo compito.

Utente 14585
11 posts

Re: Commenti alla missione 32: un libro che narri di un viaggio (reale o immaginario)

Ragazzo, uomo e nemo di Damiano Dario Ghiglino parla di un viaggio reale, dettato dalla necessità, grazie al quale però il protagonista scopre se stesso.
Eric a 18 anni parte per andare a vivere in Germania con un ragazzo che ha conosciuto su una chat. La storia non va a buon fine e lui vorrebbe tornare a casa, ma quando rivela alla madre di essere gay, questa lo rifiuta.
Solo, con la sua valigia rossa, deve trovare un modo per vivere. Tra alti e bassi, si muoverà tra Rotterdam, Parigi, Fes, Amsterdam e Manila, conoscendo diversi uomini, che amerà intensamente o disprezzerà oppure ne rimarrà semplicemente attratto.
L'autore mi ha fatto vivere i colori, le atmosfere dei luoghi visitati. Proprio perché ho "vissuto i luoghi", ho apprezzato questo libro.

Utente 72
47 posts

Re: Commenti alla missione 32: un libro che narri di un viaggio (reale o immaginario)

"Fratelli di latte" di Chantel Acevedo
il viaggio è un po' sullo sfondo, ma dato che era il secondo tentativo di completare questa missione, me lo faccio andare bene. E' la storia dell'Infanta Eulalia di Spagna, una donna fuori dalle righe per l'alta società di fine Ottocento, contestatrice, ribelle, e del fratello di latte, personaggio inventato. La seconda parte del romanzo è dedicata al viaggio a Cuba e all'Esposizione Universale di Chicago, ma come dicevo non si tratta della vicenda principale. Piacevole, se dovessi dargli un voto direi un bel 7 1/2

Utente 77410
44 posts

Re: Commenti alla missione 32: un libro che narri di un viaggio (reale o immaginario)

I love Tokyo di La Pina.
Il libro narra dell'amore che l'autrice nutre per il Giappone ed in particolare per Tokyo. È una guida di viaggio ricca di curiosità ed aneddoti scritta con tale semplicità e humour che una volta finito non si può che ricominciare a leggerlo. Buon divertimento !

1469 Messaggi in 237 Discussioni di 122 utenti

Attualmente online: Ci sono 33 utenti online