Community » Forum » Recensioni

Sempre più vicino
0 1 0
MONTANARI, Raul

Sempre più vicino

Milano : Baldini & Castoldi, 2017

Abstract: Milano, 2014. Valerio ha ventisette anni e una vita vuota. Abita in un monolocale su cui aleggia la presenza del precedente proprietario, suo zio Willy, morto in odore di satanismo, che si dice avesse accumulato un tesoro mai ritrovato. Per guadagnare qualcosa, Valerio affitta l’appartamento per brevi periodi e va a dormire da un amico. Ha però un vizio: entrare in casa di nascosto dai suoi ospiti, per curiosare fra i loro oggetti e immergersi con la fantasia in esistenze diverse dalla sua. Una di loro, l’enigmatica Viola, lo colpisce al cuore. Fra i due sembra nascere qualcosa, ma Viola scompare e un detective privato che lavora per suo marito rivela a Valerio la verità: la donna è in fuga e forse il suo passaggio da quella casa non è stato casuale. Valerio e il detective si alleano per cercare Viola insieme, ed è l’inizio di un viaggio che dalle ombre che circondano la casa milanese trova il suo drammatico finale in una palude del Rio delle Amazzoni. Finché, fra scoperte dolorose e squarci di inattesa felicità, la vita di Valerio cambierà per sempre. Un libro dove i fondamenti della narrazione romanzesca (il denaro, l’amore, l’avventura, il mistero, la comicità) catturano il lettore e si fondono nel ritratto di un personaggio vero e tenerissimo. E di una generazione derubata del proprio futuro e costretta a inventarsi il presente ogni giorno, con rabbia, ma anche con ironia.

159 Visite, 1 Messaggi
Utente 392
174 posts

Ti aspetti un libro leggero ma in realtà non lo è. Colpi di scena, sentimenti importanti, ma anche avventure non sempre del tutto realistiche. Lo spaccato dei ventenni/trentenni di oggi che ne viene fuori e forse un po troppo negativo e pessimista

  • «
  • 1
  • »

6935 Messaggi in 5744 Discussioni di 972 utenti

Attualmente online: Ci sono 3 utenti online