Community » Forum » Recensioni

La modista
2 8 0
Vitali, Andrea - Garzanti

La modista

Milano : Garzanti, 2008

Abstract: Nella notte hanno tentato un furto in comune, ma la guardia Firmato Bicicli non ha visto nulla. Invece, quando al gruppetto dei curiosi accorsi davanti al municipio s'avvicina Anna Montani, di professione modista, il maresciallo Accadi la vede, eccome: un vestito di cotonina leggera e lì sotto pienezze e avvallamenti da far venire l'acquolina in bocca... Da quel giorno Bicicli avrà un solo pensiero: acciuffare i ladri che l'hanno messo in ridicolo e che continuano a colpire indisturbati. Anche il maresciallo Accadi, da poco comandante della locale stazione dei carabinieri, da quel momento ha un'idea fissa. Ma intorno alla bella modista e al suo segreto ronzano altri mosconi: per primo Romeo Gargassa, che ha fatto i soldi con il mercato nero durante la guerra e ora continua i suoi loschi traffici; e anche il giovane Eugenio Pochezza, erede della benestante signora Eutrice nonché corrispondente locale della «Provincia». 11 nuovo romanzo di Andrea Vitali è centrato su una protagonista femminile ambiziosa e sensuale, un po' furba e un po' ingenua. Intorno al suo frequentatissimo atelier, tra cognac doppi e partite a scala quaranta, si muove e si agita tutto il paese: dal sindaco Balbiani con il segretario comunale Bianchi, giù giù fino al trio di giovinastri composto dal Fès, dal Ciliegia e dal Picchio, passando per l'appuntato Marinara, che deve rimediare alle distrazioni del superiore, e poi le misteriose titolari della farmacia, Gerbera e Austera Petracchi, la cuoca di casa Pochezza e sua figlia Frsilia, lo spazzino Oreste e il messo Milito... Nei suoi romanzi - divertenti, intelligenti, godibilissimi -Andrea Vitali ha reinventato magistralmente la commedia all'italiana: riesce così a restituire l'immagine più vera e profonda del nostro paese, in un'incessante e divertente girandola di caratteri e di sorprese. 1 lettori attendono con ansia il suo nuovo libro, e ogni volta scoprono che è diventato sempre più bravo e sempre più irresistibile.

359 Visite, 8 Messaggi
Utente 72
10 posts

meno bello degli altri romanzi di Vitali, in alcuni punti sembra voler a tutti i costi "tirare alla lunga"... mi ha un po' delusa

Utente 51
5 posts

Libro ben scritto, elegante, invita ad una lettura veloce e piacevole.
I personaggi intesi come "tipi" sono ben caratterizzati, ma la trama lascia alquanto a desiderare.
Da un libro e da un autore così tanto pubblicizzati e stimati mi aspettavo qualcosa di più.

Utente 71
19 posts

Mi è piaciuto molto, come del resto tutti i romanzi di Vitali. Una prosa semplice, senza fronzoli, molto rilassante ... è valsa la pena tutta l'attesa per poterlo leggere!

Utente 106
138 posts

Non avevo ne' aspettative ne' preconcetti e, con tanti libri "impegnati", che bello ritornare a queste pagine così scorrevoli per un vero relax e piacere della lettura.

Utente 29
42 posts

Un romanzo popolare, scorrevole, nel quale i caratteristici personaggi di paese intrecciano le loro esistenze in una trama non esaltante.

Utente 241
18 posts

Perde molto verso il finale.
Vitali ha preso il vizio di risolvere gli intrecci in maniera sbrigativa o sciatta.

Utente 257
111 posts

Questo di Vitali è un libro scorrevole e piacevole dove i personaggi sono quelli che una persona potrebbe trovare in giro per la propria provincia, o ritrovare fra le proprie conoscenze.
La storia senza troppe pretese racconta le piccole realtà del quotidiano, a tratti forse un po' stereotipate, ma mai eccessivamente.
In questo "romanzo con guardie ladri" non ci sono grossi colpi di scena, e gli eventi si susseguono secondo quella normale routine che spesso caratterizza  realtà.
Protagonisti e comprimari, si muovono tra i chiari-scuri della lora umanità facendo i conti con i loro "scheletri", i loro limiti e il loro passato ed anche le semplici comparse danno spessore alla vicenda mantenendola viva.
Lo si può (forse) definire un romanzo a "tinte acquarellate" per  tutti coloro che vogliono regalarsi il piacere di una lettura piacevolmente rilassata in tutta serenità.

Utente 329
4 posts

E' sempre spassoso leggere Andrea Vitali, il lago, il paese, i personaggi ritornano sempre protagonisti di storie semplici e genuine, senza mai annoiare. Il mondo  di una realtà forse dimenticata o diversa, ma che in luoghi nascosti puo' ancora far capolino tra il progressivo invadende turismo del lungo lago.

  • «
  • 1
  • »

6511 Messaggi in 5396 Discussioni di 925 utenti

Attualmente online: Ci sono 3 utenti online