Community » Forum » Recensioni

SPQR
4 1 0
BEARD, Mary

SPQR

Milano : Mondadori, 2016

Abstract: Nel 212 d.C., con un decreto dell'imperatore Caracalla, veniva concessa la cittadinanza romana a tutti gli abitanti liberi dell'impero. Una decisione rivoluzionaria, che tuttavia portava a termine un processo avviato quasi mille anni prima da Romolo, il leggendario fondatore di Roma, il quale, con un gesto inconsueto per le civiltà antiche, aveva invitato gli stranieri, i diseredati, i profughi e gli esiliati a unirsi a lui, trasformandoli di fatto in cittadini romani. Fu questa disponibilità ad accogliere nuovi arrivati a fare di un piccolo e insignificante villaggio sorto sulle rive del Tevere una potenza in grado di dominare un territorio che si estendeva dalla Spagna alla Siria, dalla Germania al Sahara? A partire da questo interrogativo, Mary Beard in "SPQR" ci offre una nuova visione della storia di Roma, una storia caratterizzata da incredibili miti fondativi e grandi istituzioni politiche e sociali, da straordinarie conquiste militari e stupefacenti opere architettoniche, nonché, naturalmente, dalle gesta delle personalità più celebri del mondo romano. Ma anche una storia che le innumerevoli testimonianze, non solo letterarie, ci consentono di conoscere fin nei minimi dettagli, rendendoci partecipi della vita quotidiana - quasi sempre difficile - della gente comune, degli intrighi e delle lotte per il potere, delle atroci violenze che accompagnavano le imprese belliche, come pure dell'estrema vitalità e grandezza di un mondo globalizzato e in perpetuo movimento.

49 Visite, 1 Messaggi
Utente 7646
81 posts

Cosa rappresentava per i Romani la "cultura romana"? Cosa significava essere un civis? Come ha fatto un villaggio nelle campagne laziali a diventare la capitale di un impero? A queste domande cerca di rispondere il saggio di Mary Beard, professoressa di Cultura classica all'Università di Cambridge. Un libro interessante e discorsivo, che approccia in modo critico le testimonianze letterarie e archeologiche per offrire un inquadramento generale di un millennio di cultura latina, dalle origini semileggendarie fino al 212 d.C., quando Caracalla estende la cittadinanza romana a tutti i nati liberi dell'impero. Non per principianti assoluti. 4/5

  • «
  • 1
  • »

6804 Messaggi in 5633 Discussioni di 958 utenti

Attualmente online: Ci sono 70 utenti online