Community » Forum » Recensioni

L'Attraversaspecchi. 2: Gli scomparsi di Chiardiluna
5 2 0
Dabos, Christelle

L'Attraversaspecchi. 2: Gli scomparsi di Chiardiluna

Roma : E/O, 2018

Abstract: Secondo volume della saga dell'Attraversaspecchi (dopo il primo, "Fidanzati dell'inverno"). Sulla gelida arca del Polo, dove Ofelia è stata sbattuta dalle Decane perché sposi suo malgrado il nobile Thorn, il caldo è soffocante. Ma è soltanto una delle illusioni provocate dalla casta dominante dell'arca, i Miraggi, in grado di produrre giungle sospese in aria, mari sconfinati all'interno di palazzi e vestiti di farfalle svolazzanti. A Città-cielo, capitale del Polo, Ofelia viene presentata al sire Faruk, il gigantesco spirito di famiglia bianco come la neve e completamente privo di memoria, che spera nelle doti di lettrice di Ofelia per svelare i misteri contenuti nel Libro, un documento enigmatico che nei secoli ha causato la pazzia o la morte degli incauti che si sono cimentati a decifrarlo. Per Ofelia è l'inizio di una serie di avventure e disavventure in cui, con il solo aiuto di una guardia del corpo invisibile, dovrà difendersi dagli attacchi a tradimento dei decaduti e dalle trappole mortali dei Miraggi. È la prima a stupirsi quando si rende conto che sta rischiando la pelle e investendo tutte le sue energie nell'indagine solo per amore di Thorn, l'uomo che credeva di odiare più di chiunque al mondo. Sennonché Thorn è scomparso...

113 Visite, 2 Messaggi
Utente 284
213 posts

La seconda parte della saga "L'attraversaspecchi" è decisamente più movimentata della prima parte. La storia diventa più articolata e ci sono diversi colpi di scena che catturano di più l'attenzione e la curiosità di vedere come va a finire.
I personaggi continuano però a non intrigarmi. Ofelia è sporca, viene marcato spesso il suo essere trasandata: si dimentica di mettersi le scarpe e va in giro scalza, si veste in modo rozzo, (i vestiti sopra la camicia da notte), o non veste affatto (esce dalle terme in costume da bagno e si dimentica i vestiti), non si pettina mai e i capelli sono sempre aggrovigliati.
Thorn, l'eterno silenzioso e imbronciato, il suo promesso sposo non fa nulla per cercare una conoscenza , sembra che i due si presenteranno all'altare senza quasi essersi parlati, ma chissà come lui sembra si stia innamorando di lei.
Non capisco chi paragona questa saga a Harry Potter. Forse sono io che non capisco lo 'steampunk' come viene definito questo romanzo.

Utente 32500
25 posts

Questo secondo capitolo della saga l'ho trovato molto più avvincente del primo; "Fidanzati dell'inverno" ci introduceva nel mondo delle Arche, mentre con "Gli scomparsi di Chiardiluna" si entra nel vivo della storia: non c'è mai un momento di tregua, i misteri legati agli spiriti guida e al mondo lacerato aumentano.
Ho particolarmente apprezzato anche lo svilupparsi dei legami fra i vari personaggi, non solo fra i protagonisti.
Uno dei migliori libri fantasy mai letti!

  • «
  • 1
  • »

6804 Messaggi in 5633 Discussioni di 958 utenti

Attualmente online: Ci sono 74 utenti online