Community » Forum » Recensioni

Detroit
3 1 0

Detroit

[S.l.] : Leone Film Group : Eagle Pictures, 2018

Abstract: Nel 1967, in piena epoca di battaglie per i diritti civili da parte degli afroamericani (Martin Luther King sarebbe stato ucciso nel '68 sul balcone del Lorraine Motel di Memphis), nel ghetto nero di Detroit ebbe luogo una rivolta scatenata da una retata della polizia in un bar dove si vendevano alcolici senza permesso. Il governatore del Michigan inviò la Guardia Nazionale a sedare la rivolta, e il presidente Lyndon Johnson gli fece dare man forte dall'esercito. L'episodio paradigmatico di quel tumulto fu il sequestro di un gruppetto di giovani uomini neri e di due ragazze bianche all'interno del Motel Algiers: un episodio di brutalità da parte della polizia (con il fiancheggiamento di alcuni militari) che è una ferita nella coscienza dell'America.

30 Visite, 1 Messaggi
Utente 7646
61 posts

La premiata ditta Bigelow-Boel (rispettivamente regista e sceneggiatore di The Hurt Locker e Zero Dark Thirty) torna alla carica con un viscerale docudramma sui disordini di Detroit del 1967. La pellicola spende all'incirca 40 minuti introducendo i vari personaggi (il poliziotto dal grilletto facile, il gruppo di cantanti R&B, la guardia giurata di colore), per poi farli convergere fatalmente sul motel Algiers, mentre Detroit è attraversata da saccheggi, incendi e devastazioni. Uno degli inquilini di colore del motel, in segno di disprezzo verso le forze dell'ordine (composte prevalentemente da bianchi), spara dalla finestra con una pistola da starter; la polizia fa irruzione, alla ricerca del presunto cecchino. Una sommaria perquisizione dell'edificio non dà i risultati sperati, quindi gli uomini in blu passano alle maniere forti. Gli strascichi giudiziari dell'episodio, e le conseguenze psicologiche su alcuni protagonisti, costituiscono il terzo atto. È un film duro, intenso, senza compromessi; immagini e riprese dell'epoca ne incrementano l'effetto documentaristico (le vicende relative ai fatti del motel sono però esplicitamente romanzate). Davvero bravi gli attori, soprattutto John Boyega (la guardia giurata) e Algee Smith (il cantante R&B). Consigliato, 4/5

  • «
  • 1
  • »

6745 Messaggi in 5590 Discussioni di 953 utenti

Attualmente online: Ci sono 17 utenti online