Community » Forum » Recensioni

Cercami
2 1 0
Aciman, Andrè

Cercami

Milano : Guanda, 2019

Abstract: Sono passati parecchi anni da quell'estate in Riviera: Elio, in piena confusione adolescenziale, aveva scoperto la forza travolgente del primo amore grazie a Oliver, lo studente americano ospite del padre nella casa di famiglia. Erano stati giorni unici, in grado di segnare le loro vite con la forza di un desiderio incancellabile, nonostante ciascuno abbia poi proseguito per una strada diversa. Questo romanzo di André Aciman si apre con l'incontro casuale su un treno tra un professore di mezza età e una giovane donna: lui è Samuel, il padre di Elio, sta andando a Roma per tenere una conferenza ed è ansioso di cogliere l'occasione per rivedere suo figlio, pianista affermato ma molto inquieto nelle questioni sentimentali; lei è una fotografa, carattere ribelle e refrattaria alle relazioni stabili, e in quell'uomo più maturo scopre la persona che avrebbe voluto conoscere da sempre. Tra i due nasce un'attrazione fortissima, che li porterà a mettere in discussione tutte le loro certezze. Anche per Elio il destino ha in serbo un incontro inaspettato a Parigi, che potrebbe assumere i contorni di un legame importante. Ma nulla può far sbiadire in lui il ricordo di Oliver, che vive a New York una vita apparentemente serena, è sposato e ha due figli adolescenti, eppure... Una parola, solo una parola, potrebbe bastare a riaprire una porta che in fondo non si è mai chiusa.

53 Visite, 1 Messaggi
Utente 32500
25 posts

Il seguito di "chiamami col tuo nome" è stata una grossissima delusione, sia per il fatto che la storia di Oliver ed Elio viene affrontata solo nelle ultimissime pagine del libro (e per l'epilogo che vine dato loro), sia per tutto quello che viene raccontato nella prima metà del libro, ovvero: la storia d'amore del padre di Elio e di una ragazza che conosce su un treno. Non starò qui a scendere nei dettagli, ma questa prima parte (molto consistente, tra l'altro) è veramente inverosimile, oltre che trash. Peccato, perché Aciman comunque riesce a scrivere ancora dei passaggi emozionanti (nel secondo capitolo dedicato ad Elio), ma di questo libro non si sentiva il bisogno.

  • «
  • 1
  • »

6828 Messaggi in 5653 Discussioni di 965 utenti

Attualmente online: Ci sono 18 utenti online