Community » Forum » Recensioni

La moglie imperfetta
3 3 0
Paris, B. A.

La moglie imperfetta

[S.l.] : Nord 2017

Abstract: A chiunque ogni tanto capita di non ricordare dove siano le chiavi di casa o dove ha parcheggiato la macchina, o magari di dimenticare un appuntamento con un'amica. Chiunque non farebbe caso a simili sciocchezze. Per Cass Anderson, invece, è diverso. Ogni minimo deragliamento della memoria potrebbe essere un sintomo preciso: demenza precoce, la malattia che ha colpito la madre diversi anni prima. Ecco perché, adesso, Cass sta vivendo un incubo. Una sera di pioggia, tornando a casa, ha superato un'auto ferma sul ciglio della strada. All'interno c'era una donna, ma lei non si è fermata ad aiutarla. Poi la mattina seguente ha scoperto dai telegiornali che quella donna è stata assassinata. Esattamente dove lei l'aveva incrociata. E, subito, ai sensi di colpa si aggiunge l'angoscia di aver visto qualcosa che non avrebbe dovuto vedere. Come spiegare le telefonate mute che ha cominciato a ricevere proprio da quella mattina, se non come una velata minaccia? E perché anche quando è in casa ha così spesso la sensazione di essere osservata? Cass è terrorizzata perché non ricorda nessun dettaglio significativo riguardo quella sera. Purtroppo, però, da qualche giorno non si ricorda nemmeno come funziona la lavatrice, se ha preso o no le sue pillole, se uno dei coltelli in cucina avesse una strana macchia sulla lama, come di sangue... L'unico che potrebbe aiutarla a non impazzire e a capire cosa stia succedendo è suo marito, Matthew, che però le appare ogni giorno più distante e distaccato, quasi fosse il primo a essere certo che non ci sia niente da fare, che la malattia sta prendendo il sopravvento. E anche Cass ormai se ne sta convincendo. Un pomeriggio, però, proprio nel garage di casa fa una scoperta che cambia tutto...

329 Visite, 3 Messaggi
Utente 4101
19 posts

Bellissimo. E' uno psico-giallo costruito alla perfezione. Tratto scorrevole. Lo si legge d'un fiato.
Da notare: non è costruito con continui flashback (come spesso si fa per "far conoscere le cose" solo quando serve) : quindi, grande capacità di "costruzione dei tempi" (non è così banale! )
Poi, i personaggi sono "pochi" e se per caso uno fosse lasciato troppo a lungo in disparte ( che, se volgliamo, non è neanche vero del tutto) quando lo si riprende, tra le prime righe, la sapienza narrativa fa riaffiorare quel tanto che basta per ricordarlo. (se mai ce ne fosse il bisogno!) Forse il miglior giallo che abbia mai letto. Costruzione, tempi e stile narrativo da 5 stelle. BRAVA.

Utente 24287
259 posts

Da leggere assolutamente! Imperdibile. Letto in due giorni........ ......
E concordo pienamente anche con la recensione dell' utente 4101, che non poteva esprimere e descrivere meglio l'avvicendarsi di questo thriller psicologico.

Utente 852
14 posts

Anche per me molto bello ! Ti prende dall'inizio alla fine ! L'ho divorato! Consigliatissimo

  • «
  • 1
  • »

6178 Messaggi in 5094 Discussioni di 905 utenti

Attualmente online: Ci sono 2 utenti online